calcio.sportrentino.it
SporTrentino.it
Serie C

Contro la Giana il Trento crea, ma non riesce a sfondare

Due legni con Frosinini e Sangalli, una grossa occasione con Anastasia non bastano al Trento per conquistare i 3 punti. I gialloblù giocano una buona gara contro la Giana Erminio, ma non riescono ad andare oltre lo 0-0. Gli ospiti di fatto non calciano mai verso lo specchio della porta trentina, in una gara in cui si sono limitati a contenere più che offendere. Tanti meriti vanno dati alla squadra di Francesco Baldini, quadrata e attenta. Che avrebbe meritato di più, difettando però in attacco. Per gli aquilotti ottavo risultato utile consecutivo, quarto pareggio di fila. Un pari che tiene il Trento a contatto con la zona playoff.

La cronaca

Francesco Baldini sceglie filo 4-3-1-2, con Russo tra i pali e la linea difensiva composta da Frosinini, Trainotti, Cappelletti e Obaretin. In mezzo al campo agiscono Sangalli, Rada e Di Cosmo, con Gianotti a giocare sulla trequarti. Davanti spazio a Italeng e Anastasia. Partita piacevole.

All’11’ calcio di punizione di Rada per la torsione di testa di Frosinini che centra il palo. A metà prima frazione ci prova Giannotti con un destro dalla distanza che sfila sul fondo non di molto. Ci provano gli ospiti con Fall, ma è un fuoco di paglia. I lombardi, di fatto, si limitano a tenere in fase difensiva più che a farsi vedere in avanti. L’inerzia del match è tutta a favore del Trento. Incapace, però, di sfruttare le occasioni da rete. Nel finale di tempo gran lancio di Rada per Anastasia che controlla bene, ma sul secondo tocco si allunga il pallone con Zacchi tempestivo in uscita.

Gli aquilotti ripartono bene anche nella seconda frazione. Dai 25 metri gran botta con il destro di Sangalli e palo pieno. La Giana Erminio non calcia in porta praticamente mai. Se non con un tiro cross insidioso di Lamesta su calcio di punizione al 70’. Russo si allunga e in qualche modo evita guai peggiori. Anastasia all’82’ avrebbe tra i piedi il pallone del vantaggio, ma da pochi passi spara su Zacchi. Dall’angolo Trainotti stacca più in alto di tutti, ma con la testa mette fuori.

Il tabellino

TRENTO - GIANA ERMINIO 0-0
TRENTO (4-3-1-2): Russo; Frosinini (24’st Satriano), Trainotti, Cappelletti, Obaretin; Sangalli, Rada, Di Cosmo (43’st Brevi); Giannotti (32’st Vaglica); Italeng (32’st Terrani), Anastasia (43’st Pasquato). A disposizione: Pozzer, Santer, Spalluto, Garcia Tena, Puletto, Caccavo, Barison. Allenatore: Francesco Baldini.
GIANA ERMINIO (3-5-2): Zacchi; Ferrante (12’st Messaggi), Piazza, Minotti; Caferri, Franzoni, Marotta, Ballabio (12’st Corno), Lamesta; Verde (25’st Fall Mb.), Fall Ma. A disposizione: Pirola, Magni, Boafo, Groppelli, Pinto, Perna, Acella, Previtali, Barzotti. Allenatore: Andrea Chiappella
ARBITRO: Mattia Nigro della sezione di Prato
ASSISTENTI: Gianmarco Macripò di Siena e Giovanni Celestino di Reggio Calabria
QUARTO UFFICIALE: Anna Frazza di Schio
NOTE: spettatori 1000 circa. Ammoniti Ballabio, Giannotti, Messaggi, Terrani. Recupero: 2’ + 5’
Foto - (Credits Carmelo Ossanna - A.C. Trento 1921)

Non disponibile per preferenze cookies. Vedi su Youtube.


Non disponibile per preferenze cookies. Vedi su Youtube.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 1,234 sec.

Classifica

Notizie

Videoclip