calcio.sportrentino.it
SporTrentino.it
Serie C

Il Trento con la Pro Sesto cerca punti preziosi

Dopo la sconfitta casalinga contro la Pergolettese, il Trento vuole tornare a conquistare punti preziosi. Alle porte c’è l’impegno in trasferta contro la Pro Sesto, che in settimana ha recuperato la partita contro l’Alessandria, uscendone sconfitta per 1-2. Pro Sesto-Trento si giocherà domani alle ore 18:30 allo 'Stadio Breda’ di Sesto San Giovanni. Al momento, in classifica, i Gialloblù sono quindicesimi a trentuno punti. La Pro Sesto, invece, è diciannovesima a diciannove punti. Per quanto riguarda le statistiche, i padroni di casa, nei 4 precedenti in Lombardia, sono ancora imbattuti: 1 vittoria (1-0 nella serie C-2 2002/03) e 3 pareggi (sempre per 1-1, ultimo nella C dell’anno scorso). Il tecnico degli aquilotti Francesco Baldini ha convocato 21 giocatori. Non ci saranno Luca Ferri, Pol Garcia Tena, Alberto Barison, Filippo Puletto, Pasquale Giannotti e i lungodegenti Sergiu Suciu e Leon Sipos.

I convocati

PORTIERI Daniele Di Giorgio (2005); Giacomo Pozzer (2001); Alessandro Russo (2001).
DIFENSORI Daniel Cappelletti (1991); Ruggero Frosinini (2001); Nosa Edward Obaretin (2003); Andrea Trainotti (1993); Giovanni Vaglica (2003); Davide Vitturini (1997).
CENTROCAMPISTI Tommaso Pietro Brevi (2002); Leonardo Di Cosmo (1998); Danijel Puzic (2006); Armand Rada (1999); Mattia Sangalli (2002).
ATTACCANTI Emanuele Anastasia (1996); Luigi Caccavo (2004); Jonathan Italeng Ngock (2001); Cristian Pasquato (1989); Antonio Satriano (2003); Luigi Spalluto (2001); Giovanni Terrani (1994).

Le dichiarazioni

Queste le dichiarazioni di Francesco Baldini rilasciate in conferenza stampa alla vigilia della gara contro la Pro Sesto: «In settimana ci siamo allenati bene, anche se siamo stati condizionati dai diversi infortuni che ci sono capitati. Non saranno della partita, infatti, oltre ai due squalificati Ferri e Giannotti, anche Garcia Tena, Barison e Puletto. Durante gli ultimi giorni abbiamo lavorato molto sulla fase offensiva: sono a conoscenza del fatto che l’attacco non ha inciso come avrebbe potuto. Ma so anche che in rosa ci sono dei giocatori giovani validi e che hanno bisogno di imparare certi movimenti, come il liberarsi o l’aggredire gli spazi vuoti. Ho piena fiducia nelle mie punte. Dopo la vittoria convincente di Lumezzane, non mi aspettavo di perdere con la Pergolettese. Dobbiamo ripartire dalla fase di non possesso mostrata nella prima partita. Ma soprattutto non possiamo cambiare il nostro atteggiamento dopo aver subito un gol. Devo essere più bravo a trovare il modo giusto per stimolare i ragazzi, così da riuscire a tirar fuori da loro sempre il meglio. Domani sarà una partita molto delicata ed importante: non sarà facile perché affrontiamo una formazione che, dopo la sconfitta con l’Alessandria, farà di tutto per centrare un risultato positivo. Dovremo stare attenti a tutti i dettagli perché, sono sicuro, faranno la differenza. La nostra forza è il collettivo, pertanto dovremo giocare tutti uniti e compatti. Solamente in questo modo potremo riuscire a vincere».

L'intervista integrale

Non disponibile per preferenze cookies. Vedi su Youtube.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 1,484 sec.

Classifica

Notizie

Videoclip