calcio.sportrentino.it
SporTrentino.it
Serie C

Il Trento stoppa la capolista Feralpisalò

Al Briamasco un ottimo Trento ferma la corsa della capolista Feralpisalò: i gialloblù, privi di sei giocatori, tra squalifiche e infortuni, impattano 0-0 con la prima della classe al termine di un match combattuto e ben interpretato da Trainotti e compagni, che rischiano solamente in un paio di circostanze nel primo tempo (clamoroso il rigore sbagliato), senza però disdegnare d’attaccare e creando un paio di palle gol nitide. Con il punto conquistato, in attesa degli altri incontri della 34ª giornata in programma tra domani e lunedì, gli aquilotti salgono a quota 42 in classifica. Domenica prossima (ore 14.30) il Trento sarà di scena al Menti contro il Vicenza nel quartultimo impegno della regular season.

La cronaca

Mister Tedino deve fare a meno degli squalificati Ferri, Galazzini e Šipoš, degli infortunati Terrani, Garcia Tena e Barison e dei lungodegenti Cazzaro, Osuji e Brighenti e si affida al collaudato “4-3-1-2” con Desplanches a protezione dei pali e quartetto difensivo formato da Semprini e Fabbri sulle corsie esterne con Trainotti e Vitturini in posizione centrale. A metà campo Suciu agisce da playmaker con Di Cosmo e Sangalli interni, mentre Pasquato opera da trequartista alle spalle del tandem offensivo composto da Petrovic e Attys.

Il match inizia su ritmi elevatissimi e il primo squillo di tromba è del Trento, che al 4’ si rende pericolosissimo nell’area avversaria: corner di Pasquato, controcross di Suciu, torre di Di Cosmo per Trainotti, anticipato a due metri dalla linea di porta da un super intervento in uscita di Pizzignacco. La replica della Feralpisalò non tarda ad arrivare: al 9’ conclusione di prima intenzione da fuori area di Palazzi e sfera che centra il palo con Desplanches comunque sulla traiettoria. Pasquato cerca i pali con il mancino, ma non trova la porta (16’), mentre al 20’, sul fronte opposto, è Siligardi a provarci, trovando la parata a terra del numero uno gialloblù. Il Trento ribatte colpo su colpo e, al minuto 27, ha un’altra occasione per passare in vantaggio: Petrovic appoggia per Sangalli, che con uno splendido filtrante, serve Attys, stoppato in uscita da un ottimo intervento dell’attento Pizzignacco. Di Gennaro ferma in extremis la ripartenza sull’asse Attys - Pasquato (31’), mentre al 35’ Palazzi ci riprova da fuori area: tiro che termina di poco a lato. Di Cosmo non trova i pali con un colpo di testa sugli sviluppi di un corner (38’) e sul cambio di fronte il traversone dalla destra incoccia prima la coscia e poi il braccio di Semprini. L’arbitro indica il dischetto, ma Pittarello spara oltre la traversa. Si va dalla parte opposta e il Trento va ancora vicino al vantaggio: cross con il contagiri di Semprini per la testa di Sangalli, che incorna in corsa, non trovando però lo specchio della porta.

Nel primo tempo non accade più nulla e, anche nella ripresa, il match sale subito di tono. Petrovic gira di testa da centroarea ma mette alto (47’), la Feralpisalò risponde subito con il rasoterra di Siligardi inchiodato da Desplanches (49’). I gialloblù spingono: al 56’ Attys recupera un gran pallone sulla destra e centra per Petrovic, anticipato in extremis da un difensore gardesano. Altro sussulto di Siligardi, questa volta con il destro: tiro dal limite e palla a lato (62’). Al 67’ il corner di Pasquato viene mancato da Pizzignacco, che però manda fuori tempo Attys, il cui colpo di testa si perde alto. Mister Tedino manda in campo Ballarini al posto di Semprini con Di Cosmo che retrocede sulla linea dei difensori. Subito dopo dentro anche Garofalo e Carletti, rispettivamente per Sangalli e Attys e, nel finale, ritrova il campo anche Damian, al posto di Pasquato, ai box per qualche settimana per un problema muscolare. Nel finale tanti corner per la Feralpisalò, tutti rintuzzati dai gialloblù e un botta e risposta a cavallo dell’88’: prima il diagonale rasoterra di Petrovic viene bloccato da Pizzignacco, poi Siligardi mette a lato da pochi passi. Nel recupero qualche mischia in area aquilotta e un cross teso di Garofalo parato dal numero uno ospite e poi solo il triplice fischio a sancire un pareggio meritato e importantissimo per i gialloblù.
Finisce 0-0: domenica prossima il Trento sarà di scena al “Menti” contro il Vicenza nel match valevole per la 35esima giornata, la quartultima, di campionato.

Il tabellino

TRENTO - FERALPISALÒ 0-0 (0-0)
TRENTO (4-3-1-2): Desplanches; Semprini (26’st Ballarini), Trainotti, Vitturini, Fabbri; Di Cosmo, Suciu, Sangalli (31’st Garofalo); Pasquato (37’st Damian); Petrovic, Attys (31’st Carletti).
A disposizione: Tommasi, Marchegiani, Ruffato, Simonti, Piazza.
Allenatore: Bruno Tedino.
FERALPISALÒ (4-3-1-2): Pizzignacco; Bergonzi, Di Gennaro, Pilati, Panico; Icardi (37’st Musetti), Palazzi (25’st Carraro), Balestrero; Siligardi (44’st Di Molfetta); Guerra (37’st Butic), Pittarello (25’st Sau).
A disposizione: Volpe, Venturelli, Tonetto, Bacchetti, Legati, Pietrelli, Salines.
Allenatore: Stefano Vecchi.
ARBITRO: Saia di Palermo (Assistenti: Bartolomucci di Ciampino e Cravotta di Città di Castello. IV Ufficiale: Costanza di Agrigento).
NOTE: spettatori 1.100 circa. Campo in buone condizioni. Giornata calda e soleggiata, tipicamente primaverile. Ammonito Trainotti (T) per gioco falloso. Calci d’angolo 10 a 7 per la Feralpisalò. Recupero 1’ + 7’.

fonte Ac Trento
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 1,281 sec.

Classifica

Notizie

Videoclip