calcio.sportrentino.it
SporTrentino.it
Serie C

La Pergolettese sorprende il Trento al Briamasco

Il Trento cede in casa di misura alla Pergolettese, nel match valevole per la 32esima giornata del campionato di serie C, con gli ospiti che si dimostrano oltremodo cinici: al minuto 84 i lombardi, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, trovano la rete da tre punti con Piccinini alla prima vera occasione da rete creata. I gialloblù sono ora a più quattro sulla zona playout e a meno tre dalla zona playoff. Domenica si torna già campo: la squadra di mister Tedino sarà di scena al “Gavagnin - Nocini” di Verona contro la Virtus (kick off alle ore 17.30)

La cronaca

Mister Tedino deve fare a meno di Damian, Barison, Terrani e dei lungodegenti Brighenti, Osuji, Cazzaro e si affida all’ormai collaudato “4-3-1-2” con Desplanches a protezione dei pali e quartetto difensivo composto da Vitturini e Simonti sulle corsie esterne con Ferri e Garcia Tena in posizione centrale. In mezzo al campo Suciu agisce da playmaker con Ballarini e Garofalo interni, mentre Pasquato completa il rombo della mediana, operando da trequartista alle spalle del tandem offensivo formato da Carletti e Šipoš. Il Trento prova ad assumere subito il controllo delle operazioni: al 2’ Carletti cerca il colpo di testa dal limite dell’area, senza però trovare la porta. Al 10’ Vitturini pesca in area Šipoš, la cui incornata è centrale e facile preda di Soncin.

Al minuto 23 è Pasquato a centrare dalla destra per Carletti, che colpisce di testa con l’obiettivo di servire Šipoš, ma il pallone termina sul fondo. Passa meno di un minuto e la compagine di Tedino costruisce una colossale palla gol: Šipoš, ben servito, entra in area dalla destra, arriva praticamente a tu per tu con l’estremo difensore cremasco ma poi, anziché battere a rete, cerca l’assist arretrato in mezzo ad un nugolo di giocatore. La sfera arriva comunque a Carletti che calcia quasi a botta sicura, trovando però il prodigioso intervento in scivolata di Arini, che devia in scivolata. I gialloblù sono padroni del campo: al 31’ Carletti difende palla in area di rigore e serve Garofalo, che cerca la conclusione di prima intenzione, senza inquadrare lo specchio. Carletti colpisce di testa su traversone di Vitturini con Soncin che blocca (32’), mentre la Pergolettese si vede al 36’ con un’azione da destra a sinistra, stoppata da Vitturini, che in area chiude ottimamente su Varas.

Ripresa che si apre con i medesimi schieramenti della prima frazione. Il Trento punge con un corner tagliato di Pasquato, sul quale esce con sicurezza Soncin. Al minuto 58 mister Tedino ridisegna la squadra, operando un quadruplice cambio e passando al “3-5-2”: dentro Petrovic, Attys, Di Cosmo e Fabbri al posto rispettivamente di Carletti, Šipoš, Pasquato e Garofalo. Il Trento alza nuovamente il baricentro e al minuto 66 Di Cosmo ruba palla in mediana, riparte in contropiede, si accentra e poi lascia partire un gran destro che viene deviato da un difensore in ripiegamento. Il match scorre via senza sussulti: al 78’ Garcia Tena deve lasciare il campo e al suo posto entra Semprini. Al minuto 84 arriva la beffa: corner dalla destra con Piccinini che in mischia trova la deviazione vincente e, al primo tiro in porta, la Pergolettese passa a condurre. Il forcing finale dei gialloblù non sortisce gli effetti sperati e il triplice fischio del direttore di gara sigla la vittoria della Pergolettese che, con il minimo sforzo - leggasi un tiro in porta - ottiene il massimo risultato.

Il tabellino

TRENTO - PERGOLETTESE 0-1 (0-0)
TRENTO (4-3-1-2): Desplanches; Vitturini, Ferri, Garcia Tena (33’st Semprini), Simonti; Ballarini, Suciu, Garofalo (13’st Fabbri); Pasquato (13’st Di Cosmo); Carletti (13’st Petrovic), Šipoš (13’st Attys).
A disposizione: Tommasi, Marchegiani, Trainotti, Galazzini, Sangalli. Allenatore: Bruno Tedino.
PERGOLETTESE (3-5-2): Soncin; Tonoli, Arini, Piccinini; Saccani (31’st Bariti), Figoli (25’st Andreoli), Artioli, Varas, Villa; Guiu Vilanova (38’st Abiuso), Iori (25’st Doumbia).
A disposizione: Rubbi, Cattaneo, Lambrughi, Mazzarani, Lucenti, Cancello, Vitalucci, Abiuso, Verzeni. Allenatore: Alberto Villa.
ARBITRO: Longo di Cuneo (Assistenti: Fumarulo di Barletti e Capriuolo di Bari. IV Ufficiale: Migliorini di Verona).
RETE: 39’st Piccinini (P).
NOTE: spettatori 900 circa. Campo in discrete condizioni. Serata fredda. Ammoniti Ballarini (T) e Artioli (P) per gioco falloso. Calci d’angolo 5 a 5. Recupero 1’ + 4’.

fonte Ac Trento
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,547 sec.

Classifica

Notizie

Videoclip