calcio.sportrentino.it
SporTrentino.it
Eccellenza

Il Lavis crolla a Caravaggio, la Serie D è lontanissima

Pesantissima sconfitta per il Lavis nell'andata della semifinale playoff nazionale di Eccellenza: i ragazzi di Stefano Manfioletti incappano in una giornata da dimenticare e devono ingoiare un tennistico 6-1 che spalanca già, di fatto, la finale per la Serie D al Caravaggio di Maurizio Terletti. Il Lavis, dopo un buon inizio, si è poi sciolto come neve al sole verso la mezz’ora quando bomber Marrazzo ha iniziato il proprio show personale mettendo a segno la prima delle tre reti finali, condite da due assist, che hanno steso gli ospiti, decisamente provati a livello fisico e mentale. Una prestazione che, senza togliere alcun merito al Caravaggio, non rende sicuramente giustizia ad una squadra che ha fin qui disputato una stagione eccezionale che ha portato ben tre trofei in bacheca (l'ultimo appena una settimana fa), ben figurando anche nella fase nazionale di Coppa Italia. Palpabile a fine gara la delusione e l'amarezza negli occhi dei giocatori e dello staff rossoblù per quello che è sembrato un brutto incidente di percorso dopo ben 47 e logoranti incontri stagionali, coronati da tanti e pregevoli successi.

Per Gjergj Mici e compagni una domenica da dimenticare
Per Gjergj Mici e compagni una domenica da dimenticare

Davanti a poche decine di spettatori autorizzati, per la nota squalifica comminata ai biancorossi bergamaschi, il match parte subito su buoni ritmi. Sono gli orobici al 4’ a farsi vedere per primi e sono subito pericolosissimi con Speziale che arpiona un lancio lungo di Pennesi, sfugge al controllo di Vitti ed in pallonetto supera Berté in uscita ma mette di pochissimo a lato la sfera. Rispondono i rossoblù tre minuti dopo: gran filtrante di Mici per Paoli che si inserisce perfettamente in area, ma davanti a Pennesi gira fuori di un niente il pallone. Ancora Lavis al 9’: Vitti lavora bene una palla sulla fascia sinistra e poi taglia per Barbetti che gira sul fondo col destro. Al 16’ si rivede il Caravaggio con un bel dialogo sull’out di sinistra tra Fornari e Bertelli con quest’ultimo che non inquadra la porta da buona posizione stringendo troppo la conclusione di destro. Brividi per i padroni di casa al 22’ quando, su traversone senza troppe pretese dalla sinistra di Vitti, il numero 3 Cacciatori non si intende col proprio portiere in anticipo, costringendolo a salvare con prontezza di riflessi il pallone sulla linea. Al 29’ la partita cambia volto ed arriva il vantaggio dei bergamaschi: cross lungo dalla sinistra di Speziale, primo tentativo al volo di Bertelli respinto sulla riga da Berté e poi Marrazzo, solissimo in area piccola, mette nel sacco da due passi. Otto minuti dopo lo stesso Marrazzo difende caparbiamente palla in area e poi scarica bene dietro per il colpo di biliardo di capitan Viola che manda la sfera a baciare il palo di sinistra e poi a spegnersi in rete. I rossoblù spariscono dal campo mentre la manovra di casa si fa straripante ed al 39’ è ancora Marrazzo a sfiorare il tris, vanificandolo da buona posizione con un destro piazzato che sorvola la traversa. Al 40’ Bellunato deve lasciare il campo per una distorsione e Manfioletti inserisce Leye. Nel finale di frazione i biancorossi prima sfiorano ancora il terzo gol al 44’ con Bertelli che spreca clamorosamente a porta sguarnita dopo incursione in area di Marrazzo e poi lo trovano pochi istanti dopo con il proprio implacabile ariete: Speziale va via a Rizzon in fascia e mette un preciso cross basso verso il secondo palo dove Marrazzo ha tutto il tempo di chiudere facilmente in rete di sinistro. Meno di un minuto dopo i lavisani rialzano la testa accorciando le distanze con Barbetti che batte Pennesi in tap-in dopo un primo tentativo di Amorth ribattuto corto dall’estremo di casa. Per la punta rossoblù sono 34 le reti stagionali.

Jacopo Bertè (Lavis) ha incassato ben sei reti
Jacopo Bertè (Lavis) ha incassato ben sei reti

Nella ripresa ogni velleità di recupero ospite svanisce in meno di tre minuti quando Viola affonda per vie centrali e poi appoggia per Bertelli che in area carica un destro che non lascia scampo a Berté. Tenta la reazione il Lavis al 10’: corner dalla sinistra di Mici verso il primo palo su cui Barbetti arriva in anticipa di testa ma la sfera esce fuori di poco dallo specchio della porta. Al 15’ il Caravaggio si mangia il quinto gol con Bertelli al termine di un’azione insistita in area. Ritmi che calano un po’ con i padroni di casa che possono amministrare il grande vantaggio di fronte ad un avversario psicologicamente e fisicamente alle corde. C’è comunque tempo per il 5-1 siglato al 23’ da Vigani bravo ad incornare alle spalle di Berté un morbido servizio dalla destra di Marrazzo. A venti dal termine Leye cerca di addolcire la debacle con un gran destro su cui ben si distende in angolo Pennesi. Ci provano ancora gli ospiti al 38’: angolo dalla sinistra che parte come sempre dai piedi di Mici tentativo al volo di Mallemace sul primo palo, out di poco. All’ultimo minuto regolamentare il classe 1982 Marrazzo sigilla una prestazione monumentale trovando la tripletta personale: conquista e difende palla, guarda Berté e poi lo trafigge con un destro di precisione che si spegne sotto il sette. Nulla da fare per il portiere lavisano. Nei quattro minuti di recupero null’altro accade.

Domenica al Mario Lona si giocherà la gara di ritorno, che rischia di diventare poco più che una formalità per i ragazzi di Terletti. Nell’altra semifinale Godigese e Club Milano hanno invece chiuso 1-1 lasciando apertissimi i giochi qualificazione.

Il tabellino

Caravaggio - Lavis 6-1
RETI: 29’ pt, 45’ pt e 45’ st Marrazzo (C), 37’ pt Viola (C), 46’ pt Barbetti (L), 3’ st Bertelli (C), 23’ st Vigani (C)
CARAVAGGIO: Pennesi, Mapelli (24’st Solati), CaccIatori, Galdoune (28’st Corio), Vigani, Maffeini, Fornari (39’st Arsuffi), Viola, Marrazzo, Bertelli, Speziale (28’st Pedroni). All. Terletti
LAVIS: Berté , Gretter, Vitti (12’st Diagne), Rizzon (24’st Dsiri), Bellunato (40’pt Leye), Mici, Trevisan, Pancheri, Barbetti (32’st Mallemace), Amorth (12’st Viola), Paoli. All. Manfioletti
ARBITRO: Salvatori di Macerata (Alfieri di Prato e Bertaina di Bra)
NOTE: ammoniti Mapelli (C), Barbetti (L); angoli 3-4; recupero 2’+ 4’; incontro disputato a porte chiuse; terreno in ottime condizioni

L'altra partita del tabellone

Godigese - Club Milano 1-1

fonte Us Lavis
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 1,281 sec.

Classifica

Notizie

Videoclip