calcio.sportrentino.it
SporTrentino.it
Serie D

Virtus Bolzano corsara con il Torviscosa

Nella trentatreesima giornata del girone C di Serie D, la Virtus Bolzano sbanca di corto muso il Comunale di Torviscosa (0-1) e avvicina ancor di più i playoff. La decide un gol di rapina di Osorio nel secondo tempo.

PRIMO TEMPO – Passano soli tre giri d’orologio e i padroni di casa si fanno sentire con un tiro dal limite alto di Bertoni, ingannato da un rimbalzo fasullo. Il terreno di gioco, come troppo spesso capita in trasferta, non è dei migliori. Anche per questo la contesa si fa più fisica che tecnica, molto spezzettata. Al 5’ Kicaj, in versione di ala destra, si incunea e mette dentro per Elis Kaptina, che colpisce male una conclusione per lui apparentemente semplice (facile tra le braccia di Saccon). È ancora Virtus pochi secondi dopo: Cremonini si accentra e col destro manca il bersaglio grosso di un metro abbondante. Si accende Osorio al 14’: l’italocubano sfonda sulla fascia sinistra, vede Sinn che calcia centrale, con Saccon ancora protagonista di un buon riflesso. Il Torviscosa aumenta i giri, conscio che un pareggio non può bastare per tenere vive le speranze: al 22’ è ancora Bertoni a mettere paura a Bucosse con un fendente a giro di pochissimo largo. Al 35’ il portiere ex Juve è decisivo con la miglior parata del match: Paoluzzi, con una punizione dai 25 metri, lo chiama a un intervento prodigioso, appena sotto l’incrocio dei pali, spedendo il pallone in angolo.

SECONDO TEMPO – La gara riparte con un buon piglio per quanto riguarda la Virtus. Il pallino del gioco è nelle mani degli uomini di Sebastiani, che però faticano a sfondare sulla trequarti. Basta aspettare, perché al 56’ arriva il meritato vantaggio biancorosso. Tutto nasce da un errore da matita blu di Grudina, superficiale nel rilancio in avanti. Ne approfitta così Osorio, palla per la conclusione al volo di Elis Kaptina: la respinta di Saccon è facile preda dello stesso Osorio, che da due passi segna il più facile dei suoi dieci gol stagionali. Alza il baricentro la compagine di Pittilino. Non può fare altrimenti per cercare di ribaltare la gara. Allo scoccare del 70’ la gioia dei friulani dura un paio di secondi, perché la rete realizzata da Garbero nasce dal tocco di Zetto, palesemente oltre la linea dei difensori bolzanini. Giusto alzare la bandierina. La Virtus opta per le ripartenze. Lo fa agevolata da un Grudina in giornata no. È sua la palla persa che agevola il contropiede ospite: Nicotera si fionda sulla destra, diagonale potente e preciso smanacciato da Saccon al 74’. Spinge il Torviscosa e per un soffio non pareggia i conti al 79’. Merito di Bucosse, che con un riflesso felino va a smanacciare quel tanto che basta la conclusione di Garbero dal limite dell’area. È un vero e proprio assedio nei minuti finali, alimentato dall’incontenibile supporto dagli spalti. Ma la Virtus Bolzano alza il muro e senza altri grossi patemi porta a casa tre punti fondamentali.

Il tabellino

TORVISCOSA-VIRTUS BOLZANO 0-1
TORVISCOSA (4-2-3-1): Saccon; Toso, Pratolino, Tuniz, Cucchiaro (35’ st Pozzani); Grudina, Zetto; Novati, Bertoni, Paoluzzi; Garbero (32’ st Turchetto).
A disposizione: Ioan, Curumi, Felipe, Agnoletti, Polvar, Rossi, Liut.
Allenatore: Fabio Pittilino.
VIRTUS BOLZANO (4-3-1-2): Bucosse; Kicaj, Kavcic, Busetto, Sinn; Simic, A. Kaptina, Cremonini; Centazzo (27’ st Bounou); E.Kaptina (43’ st Zandonatti), Osorio (18’ st Nicotera).
A disposizione: Mantovani, Bedin, Casagrande, Forti, Grezzani, Moussaoui.
Allenatore: Alfredo Sebastiani
Arbitro: Bruno Spina di Barletta (Assistenti: Gianni De Gregorio di Isernia e Valeria Spizuoco di Cagliari)

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 1,359 sec.

Classifica

Notizie

Videoclip