calcio.sportrentino.it
SporTrentino.it
Eccellenza

Impresa del Mori, dietro si rimescolano le carte, Arco a picco

Sfodera l'impresa il Mori Santo Stefano, che impone il primo stop stagionale alla capolista Virtus Bolzano. Sul sintetico lagarino i tricolori di mister Davide Zoller, reduci da due stop filati, hanno ribaltato la gara nell'ultimo quarto di gara: ad inizio ripresa era infatti passata in vantaggio la prima della classe con Andi Kicaj al termine di un'azione partita da calcio da fermo, ma un'incornata di Daniel Pedrotti (al sesto gol in campionato) e un rasoterra nel recupero di Michele Pezzato hanno steso i bolzanini.

Daniel Carotta, terzino del Mori Santo Stefano
Daniel Carotta, terzino del Mori Santo Stefano

Dietro intanto si crea un vero e proprio mucchione, con quattro compagini appaiate al secondo posto. Questo perché l'ex inseguitrice solitaria Comano Terme Fiavé interrompe la propria striscia positiva che durava da sei giornate: a Maso Ronco sono un tocco ravvicinato di Thomas Mair e un penalty di Abdenaim En Naimi a rilanciare il San Paolo. I gialloneri vengono così raggiunti da Lavis e Termeno (Claudio Barbetti e Simon Greif hanno firmato l'1-1 dello scontro diretto), oltre che dal Brixen, che ha espugnato il campo del Bozner: al vantaggio ospite di Luca Consalvo ha risposto Gabriel Tessaro, ma nel finale ancora Consalvo ed Emanuele Bocchio hanno suggellato l'1 a 3.

Ne approfitta per accorciare su molte rivali il San Giorgio. I ragazzi di Patrizio Morini hanno espugnato via Pomerio grazie al tocco ravvicinato di Gabriel Brugger e al piazzato nel recupero di Martin Ritsch, che vanificano il rigore di Kevin Marchione: per l'Arco 1895, ora terzultimo, si tratta della quarta sconfitta consecutiva.

Nell'unico match tutto trentino della nona giornata, spartizione della posta in quel di Cles: il settimo sigillo di Matteo Pecoraro ha illuso la ViPo Trento, raggiunta nella ripresa da Shklkjm Misimi, che con una deviazione da pochi passi ha regalato un prezioso punto all'Anaune Val di Non.

In zona salvezza spartizione della posta senza reti tra Stegona e Dro Alto Garda, mentre Gardolo e Rotaliana rimangono ancorati al fondo della classifica: i gialloblù sono stati travolti in casa dal Maia Alta (in rete due volte Jonas Clementi e una volta Lukas Höller), i biancazzurri sono tornati senza punti da Lana, dove ha deciso un acuto di Paolo Basile.

E mercoledì il massimo campionato regionale torna in campo per il secondo turno infrasettimanale.

IL QUADRO COMPLETO DELLA 9ª GIORNATA DI ECCELLENZA

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,484 sec.

Classifica

Notizie

Videoclip