SporTrentino.it
Serie D

Il Trento va a Sedico per continuare a correre

A quattro giorni di distanza dall’impegno infrasettimanale contro la Manzanese per il Trento, capolista con sei punti di margine sui friulani, è già il momento di tornare in campo: domenica pomeriggio (kick off alle ore 15) la compagine gialloblù sarà di scena sul campo dell’Union San Giorgio Sedico, nell’impegno valevole per la nona giornata di ritorno del girone C di serie D.

In trasferta, sino a questo momento, il Trento ha conquistato 28 punti in 13 partite per effetto di 8 vittorie, 4 pareggi e 1 sconfitta, mentre sul campo amico la squadra bellunese ha raccolto 19 punti in 13 gare, frutto di 5 vittorie, 4 pareggi e 4 sconfitte.
La compagine di Carmine Parlato è in striscia positiva da ormai 19 turni, la seconda più lunga dell’intero campionato di serie D, visto che meglio degli aquilotti sino ad ora ha saputo fare solamente il Lentigione, compagine che milita nel raggruppamento D.
La sfida contro il Sedico verrà trasmessa come di consueto sulla pagina Facebook (www.facebook.com/calcio.trento1921) e sul canale YouTube Ufficiali del Club, con collegamento a partire dalle ore 14.50.
Dirigerà l’incontro Daniel Cadirola della sezione di Milano, coadiuvato dagli assistenti arbitrali Riccardo Marra e Salvatore Gambino, appartenenti rispettivamente alle sezioni di Milano e Nocera Inferiore.

PROGRAMMA DELLA GIORNATA E CLASSIFICA

In campo

Mister Parlato ha convocato 21 giocatori. Indisponibili gli squalificati Aliu e Gatto e gli infortunati Bran e Ronco.
Portieri: Baldessari (2003); Cazzaro (1999).
Difensori: Amadori (2003); Contessa (2002); Dionisi (1985); Galazzini (2000); Ronchi (1996); Tinazzi (2002); Trainotti (1993).
Centrocampisti: Bonomi (2003); Caporali (1994); Nunes (1994); Osuji (1990); Santuari (2001); Trevisan (2000).
Attaccanti: Belcastro (1991); Comper (2003); Ferri Marini (1990); Leite Borges (1995); Pattarello (1999); Rivi (1994).

Gli avversari

L’Union San Giorgio Sedico nasce nel 2013 dalla fusione tra il Sedico e il San Giorgio ed è alla sua prima esperienza in serie D dopo aver vinto il campionato d’Eccellenza Veneto nel 2019.
Gli elementi di spicco della compagine veneta, allenata da Luca Tiozzo, subentrato ad Alessandro Ferro alla settima giornata, sono i difensori Andrea Boron (84 presenze tra i professionisti in C2 con Alessandria e Forlì, in C con Grosseto e Robur Siena), Andrea Dall’Ara (5 presenze in C2 con la maglia del Delta Porto Tolle e 236 in D con Abano Calcio, Union Feltre, Union Ripa La Fenadora, Adriese, Levico Terme e Caldiero Terme), i centrocampisti Riccardo Serena (29 presenze in C con Rieti e Padova e 9 in Serie B sempre con i veneti) e Federico Varano (proveniente dal settore giovanile dell’Atalanta, con all’attivo 71 presenze e 3 gol in C con le maglie di Unione Venezia, Arezzo, Pistoiese e Alma Juventus Fano) e gli attaccanti Damir Bartulovic (sloveno cresciuto nelle giovanili del Chievo Verona e del Vicenza, con presenze nella Serie A slovena e maltese con le maglie rispettivamente di NK Aluminij Kidricevo e Mosta ed ex Folgore Caratese in serie D), Fabrizio Guarracino (una presenza in Serie B col Frosinone e 36 presenze condite da 6 gol in C2 con Sangiovannese, Aversa e Foligno Calcio) e Agostino Marcolin, capocannoniere dei bellunesi con 12 reti all’attivo, alla sua quarta stagione in serie D dopo le esperienze con San Paolo Padova, Giorgione e Cartigliano.

I precedenti

L’unico precedente tra le due squadre è rappresentato dalla gara d’andata. La sfida, disputata lo scorso 16 dicembre allo stadio “Briamasco” di Trento, terminò con la vittoria in rimonta dei gialloblù per 3 a 2 con le reti Caporali, Ferri Marini e Bonomi.

fonte Ac Trento
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,484 sec.

Classifica

Notizie

Videoclip