calcio.sportrentino.it
SporTrentino.it
Giudice sportivo

Un anno e mezzo a Zurlo, tre gare a Miani, doppia multa al Borgo

Non mancano le pesanti squalifiche e le multe nel comunicato ufficiale pubblicato oggi dal Comitato trentino della Figc.

Davide Miani salterà le prime tre giornate del prossimo campionato
Davide Miani salterà le prime tre giornate del prossimo campionato

L'ultima giornata di Eccellenza ha lasciato in eredità un paio di squalifiche a giocatori che hanno pagato il nervosismo per la retrocessione che andava concretizzandosi: Davide Miani (Arco 1895) è stato squalificato per tre giornate in quanto “espulso per aver colpito un avversario con un forte calcio al polpaccio, rivolgeva all'arbitro, con fare minaccioso, apprezzamenti denigratori; aggravata perché capitano”, mentre Hamed Abdallah Sanogo (Strada del Vino) è stato fermato per due turni.

In Promozione da segnalare lo stop per due gare comminate a Tommaso Varesco (Fiemme) “per aver indirizzato alla terna arbitrale, frase intimidatoria; aggravata perché capitano”, mentre mister Tiziano Bernhardt (Bassa Anaunia) ha accumulato un'inibizione fino all'1 giugno e una squalifica per un turno.

Nei campionati giovanili provinciali da segnalare che Cristo Re (juniores), Ortigaralefre (under 17) e Redival (under 15) non si sono presentate alle rispettive partite, vinte quindi a tavolino da Garibaldina, Piné e Azzurra. Doppia punizione per il Borgo è stato multato per un totale di 400 euro: 200 euro tra gli under 17 in quanto “pubblico di parte, nel corso di tutto l'incontro, faceva scoppiare petardi e accendeva fumogeni, che costringevano l'arbitro a interrompere il gioco per una non corretta visibilità”, altrettanti nel campionato under 15 in quanto “sostenitori di parte, durante il secondo tempo, insultavano ripetutamente il portiere avversario e a fine partita, con i giocatori ancora in campo, lanciavano dei fumogeni”.

Ben peggio è andata a Lorenzo Zurlo, dirigente del Valsugana Scurelle inibito fino al 18 novembre 2024 in quanto “facendo seguito a una reprimenda dell'arbitro, che lo invitava ad attendere il suo permesso per entrare in campo per assistere un giocatore infortunato, al termine dell'incontro, con fare minaccioso, afferrava l'arbitro per le spalle, provocando dolore e urlando la sua libertà di entrare in campo, senza autorizzazione, per soccorrere un proprio giocatore”.

Tutte le sanzioni sul Comunicato ufficiale odierno della Figc trentina: C.U. n°118 del 18/05/23 Stag. 2022/2023

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,578 sec.

Classifica

Notizie

Videoclip