calcio.sportrentino.it
SporTrentino.it
Serie C

Bocalon inventa, Belcastro segna. Il Trento torna a vincere

Bocalon inventa, Belcastro realizza: il primo Trento targato Tedino conquista la prima vittoria esterna della stagione, piegando per 2 a 1 la Pro Patria ed espugnando per la prima volta nella propria storia lo “Speroni” di Busto Arsizio.
I gialloblu segnano due volte nel primo tempo con il fantasista e poi resistono al ritorno della Pro Patria, conquistando tre punti importantissimi che permettono loro di salire a quota 8 in classifica.
La dedica è tutta per il centrocampista Willy Osuji, incorso in un grave infortunio durante la settimana e a cui è andato il pensiero della squadra al termine del match.
Giovedì si torna in campo per la nona giornata del girone d’andata: alle 18.30 sarà sfida al Pordenone al “Teghil” di Lignano Sabbiadoro.

La cronaca

Mister Tedino deve fare a meno di Cazzaro, Simonti, Semprini, Carini, Osuji, Pasquato e Saporetti e si affida al “3-4-1-2” con Marchegiani tra i pali e terzetto difensivo formato da Ferri, Trainotti e Garcia Tena. In mediana la coppia centrale è composta da Cittadino e Damian con Galazzini, a destra e Fabbri, a sinistra, a presidiare le corsie esterne e Belcastro in posizione di trequartista alle spalle del duo offensivo Brighenti - Bocalon.
Gran ritmo sin dalle prime battute con le due formazioni che si affrontano immediatamente a viso aperto e al 7’ arriva il vantaggio gialloblu: Bocalon sradica il pallone dai piedi di un difensore sulla destra, entra in area e crossa teso in area piccola, dove arriva di gran carriera Belcastro, perfetto nell’inserimento, che con un colpo di testa in tuffo insacca nella porta di casa.
I gialloblù continuano a spingere: Belcastro scappa in contropiede, ben imbeccato da Galazzini, crossa rasoterra a centro area con Saporetti che anticipa in extremis Bocalon, pronto a battere a rete (21’). Sugli sviluppi del tiro dalla bandierina Garcia Tena ruba il tempo a tutti, ma la sua girata si perde di poco a lato con Del Favero immobile.

La Pro Patria si vede al 25’ con il piazzato di Bertoni che passa non distante dall’incrocio dei pali, con Marchegiani in controllo.
Si cambia fronte e arriva il raddoppio gialloblu: il copione si ripete rispetto al primo gol con Bocalon che lavora la sfera a destra e poi centra ancora per Belcastro, che di prima intenzione gira verso la porta con Del Favero che tocca solamente, ma non riesce ad impedire che il pallone s’insacchi alle sue spalle.
Al minuto 37 splendida azione manovrata della squadra di Tesino: “scucchiaiata” in area di Cittadino, sponda di Brighenti e Bocalon viene anticipato al momento di battere a rete da pochi passi. Sul successivo calcio d’angolo il colpo di testa di Trainotti non inquadra lo specchio della porta.
La Pro Patria prova ad alzare il baricentro nel finale di frazione con Garcia Tena bravissimo in scivolata su Piu (40’).

Ripresa che si apre con i locali in avanti: al 50’ l’incornata di Piu viene stoppata da Trainotti, mentre al 56’ è Ferri a fermare il centravanti di casa.
Il Trento punge in ripartenza e, al minuto 61, Sportelli trattiene per la maglia il lanciatissimo Brighenti, beccandosi il cartellino rosso. Del Favero alza sopra la traversa il successivo piazzato di Cittadino, mentre al 71’ Piu chiama alla grande parata Marchegiani, bravissimo a distendersi sulla propria destra. Un minuto più tardi il portiere gialloblu non può però nulla sul diagonale da dentro l’area di Ndrecka, che risolve un “mischione” in area trentina.
Entrano Ianesi e Ballarini al posto rispettivamente di Brighenti e Belcastro e la Pro Patria si getta in avanti praticamente con tutti gli effettivi.
Marchegiani fa ottima guardia su tutti i traversoni, ma è il Trento a sfiorare il terzo gol: sinistro di Bocalon che finisce poco lontano dall’incrocio (75’).
Botta e risposta negli ultimissimi minuti del tempo regolamentare: all’87’ il gran diagonale di Castelli sfiora il montante, poi Ianesi viene “murato” dalla difesa quando era già pronto ad esultare.
Finisce 2 a 1 per il Trento dopo 6 minuti di recupero con dedica a Willy Osuji.
Giovedì (ore 18.30) sarà già il momento di tornare in campo per affrontare il Pordenone al “Teghil” di Lignano Sabbiadoro.

Il tabellino

PRO PATRIA - TRENTO 1-2 (0-2)
RETI: 7’pt e 26’pt Belcastro (T), 27’st Ndrecka (P)
PRO PATRIA (3-5-2): Del Favero; Sportelli, Boffelli, Saporetti (37’st Vaghi); Perotti (1’st Stanzani), Nicco, Bertoni (1’st Gavioli), Ferri, Ndrecka; Chakir (1’st Castelli), Piu (41’st Citterio). Allenatore: Josè Vargas
TRENTO (3-4-1-2): Marchegiani; Ferri, Trainotti, Garcia Tena; Galazzini, Cittadino, Damian, Fabbri; Belcastro (28’st Ballarini); Brighenti (28’st Ianesi), Bocalon. Allenatore: Bruno Tedino
ARBITRO: Gauzolino di Torino (Assistenti: Bianchi di Pistoia e Marchese di Napoli. IV Ufficiale: Munfuletto di Bra)
NOTE: campo in buone condizioni. Giornata calda. Spettatori 1.012. Espulso al 16’st Sportelli (P) per aver interrotto una chiara occasione da rete. Ammoniti Cittadino (T) per gioco falloso, Gavioli (P) per proteste. Calci d’angolo 7 a 3 per il Trento. Recupero 0’ + 6’.

fonte Ac Trento
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,547 sec.

Classifica

Notizie

Videoclip