Lega Pro 1ª Div.
mercoledì 7 maggio 2014
CALCIO
Il Südtirol presenta playoff e junior camp a Trento

All’hotel Buonconsiglio di Trento, il Südtirol - la prima e più importante società della nostra regione, nonché l’unica professionistica – ha tenuto una conferenza stampa nella quale ha presentato il quarto di finale dei playoff-promozione in serie B, in programma domenica al Druso, gli Junior Camp, che si terranno quest’estate a Trento in otto diverse località, e il programma formativo per il settore giovanile, cui hanno aderito – in forma di stretta collaborazione - numerose società della provincia di Trento.
Col Presidente Walter Baumgartner ad introdurre l’incontro coi media, il primo tema trattato è stato quello dei camp estivi in Trentino per giovani calciatori di età compresa fra i 5 e i 14 anni. In merito il relatore è stato Salvatore Leotta, allenatore della formazione Giovanissimi Regionali del Südtirol e coordinatore dei camp che si svolgeranno quest’estate nella provincia di Trento. Le località interessate saranno la stessa città capoluogo, quindi Molveno, Levico, Ala, Campodenno, Pinè e Comano Terme, più Maso di Giovo, dove si terrà un camp riservato esclusivamente ai giovani portieri, con Martin Unterholzer in qualità di coordinatore responsabile.
Presente anche il Direttore Sportivo dell’FC Südtirol, Luca Piazzi, che ha illustrato il nuovo programma formativo introdotto nel settore giovanile biancorosso. Un programma volto a far sì che tutte le squadre del vivaio del Südtirol parlino uno stesso “linguaggio” e seguano un indirizzo tecnico comune. Fondamentale la collaborazione con le società del territorio, ed in tal senso il nuovo programma formativo ha trovato ampi consensi in Trentino, nella misura di una trentina circa di società che hanno iniziato a collaborare col club biancorosso, condividendone programmi e metodologie di lavoro.
Mister Claudio Rastelli e Alex Pederzoli, centrocampista biancorosso con all’attivo oltre 100 presenze in serie B, si sono invece confrontati coi numerosi giornalisti presenti su un tema di stringente attualità, ovvero sull’imminente inizio dei playoff-promozione in serie B, appendice di stagione alla quale il Südtirol partecipa per il secondo anno consecutivo.
«Ci sono squadre più attrezzate della nostra – hanno spiegato in coro -. Ma vogliamo giocarci tutte le carte a nostra disposizione, facendo leva sull’entusiasmo e sul buono stato di salute della squadra, che ha concluso il campionato in crescendo sia a livello di risultati che di prestazioni. Il 3° posto finale è una bella iniezione di fiducia e facciamo affidamento anche sul sostegno del nostro pubblico, augurandoci che domenica – in un match da “dentro o fuori”, essendo ad eliminazione diretta - il Druso sia gremito in ogni ordine di posti».

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,764 sec.

Inserire almeno 4 caratteri