SporTrentino.it
Serie D

La Virtus attende la vice-capolista Caldiero Terme

Reduce dalla sonante vittoria ottenuta nel recupero di mercoledì contro la Luparense, per la Virtus Bolzano non c’è tempo per gioire, visto che è in arrivo un altro incontro probante. Domani pomeriggio, fischio d’inizio ore 15,00, sul sintetico dell’Internorm Arena, la compagine biancorossa incrocerà i tacchetti con la vicecapolista Caldiero Terme. La compagine veneta diretta in campo da mister Soave, si presenta a Bolzano con l’idea di riscattare la sconfitta subita domenica scorsa sul terreno di casa, ad opera del Cartigliano.

«In virtù della sconfitta di domenica scorsa, – dichiara mister Sebastiani – i nostri prossimi avversari hanno fallito l’opportunità di rimanere primi da soli. E bisogna anche aggiungere che la sconfitta ha rappresentato davvero uno stop inaspettato. Sarà un confronto importante, così come lo è stato quello di mercoledì scorso contro la Luparense. Il Caldiero è una squadra costruita bene, organizzata in tutti i reparti, per cui dovremo stare molto attenti. Fondamentalmente credo che quando imponiamo i nostri ritmi, mentalità ed intensità vanno tutti in difficoltà. Stiamo lavorando sodo per esercitare questa pressione il più possibile durante la partita».
Mister Sebastiani recupera Davi, ma dovrà fare a meno di altre pedine. «Stiamo fronteggiando le difficoltà che penso stiano affrontando tutti. Questa settimana ci hanno fermato Bounou per precauzione e Rabja che è andato in quarantena con la classe. È rientrato Davi, ma, purtroppo, all’infortunio di Cremonini si sono aggiunte le problematiche di Kicaj e Carella, che non saranno della partita. Bordoni è da valutare. Bisogna ragionare di settimana in settimana, perché bisogna far fronte a problemi che non dipendono da noi. I protocolli sanitari vanno rispettati e penso che questo riguardi anche le altre formazioni».

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,141 sec.

Classifica

Notizie

Videoclip