SporTrentino.it
Varie

Diego Armanini al Comano Fiavé, Luciano Gabrielli alla Ravinense

Nelle scorse ore sono arrivati due cambi di panchina nei due maggiori campionati nostrani: se in un caso ai risultati negativi ha fatto seguito la decisione della società di esonerare il mister, nell'altro sono state altre circostanze a portare alla variazione di guida tecnica.

Comano Fiavé, riecco Diego Armanini

Per Diego Armanini terza avventura al Comano Fiavé
Per Diego Armanini terza avventura al Comano Fiavé

Tanto tuonò che piovve. Da qualche giorno nelle Giudicarie si rincorrevano le voci di un possibile cambio della guardia sulla panchina del Comano Fiavé, e così è avvenuto all'indomani della sconfitta dei gialloneri sul campo del Bozner, visto che il sodalizio delle Esteriori ha esonerato Ennio Floriani. I termali, che nel 2020 hanno raccolto un punto in tre match, sono penultimi a quota 17, a due lunghezze dalla zona salvezza: per dare una scossa all'ambiente, la società del presidente Fabio Poletti ha chiamato una vecchia conoscenza del sodalizio giallonero, ovvero Diego Armanini. Il tecnico chiesano vanta due esperienze triennali al Comano Fiavé: nel 2003 subentrò a pochi giorni dall'inizio del campionato a Paolo Panizza, infilando una clamorosa striscia di 21 risultati utili consecutivi e trascinando Sansoni e soci ad uno storico secondo posto in Eccellenza, seguirono altre due positive stagioni con altrettante tranquille salvezze nella massima divisione regionale; nel 2008 Armanini tornò in giallonero, stavolta in Promozione, cogliendo un secondo posto dietro la Rotaliana, per poi vincere il campionato nella stagione successiva e infine non riuscire a guadagnarsi la salvezza in Eccellenza. Il nuovo esordio sulla panchina termale prevede già un confronto da non sbagliare, ovvero lo scontro diretto con l'Anaune fanalino di coda.

Ravinense, dopo un quasi lustro torna Luciano Gabrielli

Luciano Gabrielli torna alla guida della Ravinense
Luciano Gabrielli torna alla guida della Ravinense

In Promozione, domenica aveva tenuto banco la scelta di Raffaele Memmo di abbandonare la guida della Ravinense: motivi personali (e a Raffaele va il nostro sincero "in bocca al lupo") hanno costretto l'apprezzato allenatore trentino di prendersi un momento di pausa, con il presidente biancazzurro Nicola Stanchina particolarmente rammaricato vista la stima nei confronti del mister. Il direttivo della società del sobborgo ha individuato nell'esperto Luciano Gabrielli la figura giusta per guidare la compagine trentina - ora nona in classifica dopo un periodo avaro di soddisfazioni - ad una tranquilla salvezza: l'allenatore originario di Rabbi aveva già condotto la Ravinense ad una miracolosa salvezza nel 2013/14, quando fu chiamato nel girone di ritorno per poi rimontare e superare al fotofinish il Rovereto, che a quattro giornate dalla fine vantava 8 punti di vantaggio sui biancazzurri, per bissare il traguardo la stagione successiva con una nuova riconferma in Promozione. Domenica il primo match di questa nuova avventura proporrà a Gabrielli il confronto casalingo con la cenerentola Volano.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,141 sec.

Classifica

Notizie

Videoclip