SporTrentino.it
Serie D

Quanti rimpianti per il Levico con il Caravaggio

Quanti rimpianti per il Levico Terme. La squadra allenata da Roberto Cortese, sul campo di Caravaggio, fallisce ancora una volta l'appuntamento con la vittoria lontano dal Viale Lido, portando a casa un uno a uno che non accontenta. Sono davvero molte le palle gol create e non sfruttate a dovere dai valsuganotti e, i risultati di giornata, complicano ulteriormente i sogni di salvezza diretta, distante ora cinque lunghezze. Gara vibrante sin dai primi minuti, con i trentini che commettono subito un'ingenuità in fase difensiva subendo la prima rete, per poi schiacciare gli avversari nella loro metà campo.
Mister Roberto Cortese schiera con un 3-5-2 il suo Levico: Boglic tra i pali, il rientrante Pralini a comandare la difesa, con Gorzelewski e Kojdheli. In cabina di regia Voltasio con Bonetto e Cardore, mentre sulle corsie esterne confermati Togola e Piacente. In attacco la coppia Rizzieri-Esposito.
Partono male i trentini che al 6' sono già sotto: errore in fase di disimpegno della retroguardia, Messaggi anticipa tutti e a tu per tu con Boglic non sbaglia. La reazione dei termali non si fa attendere: al 9' lancio millimetrico di Cardore per Rizzieri che da pochi passi calcia male e, poco dopo, sugli sviluppi di un calcio d'angolo, coglie di testa il palo esterno. Al 13' ancora Levico Terme pericoloso con Piacente, ben servito da Cardore, ma il suo sinistro da posizione defilata si stampa sulla traversa. Nel finale di tempo ancora Levico Terme insidioso con Piacente che impegna il portiere di casa con un pallonetto.
Dopo l'intervallo la gara stenta a decollare. Al 12' mister Cortese prova a dare un po' di vivacità in attacco inserendo Caruso, ed è proprio l'attaccante calabrese che si guadagna una punizione dal limite sul lato corto dell'area biancorossa. Della battuta si incarica Cardore che trova il meritato uno a uno.
Il Levico Terme si riversa in attacco alla ricerca del gol vittoria. De Nardi imbecca sul secondo palo Rizzieri che tutto solo calcia sul palo esterno. A cinque minuti dalla fine Esposito esalta Mazzoli che salva i suoi. In pieno recupero il Levico Terme rischia grosso, ma Boglic è bravissimo in uscita a negare il gol sulla conclusione di Santonocito.
Il Levico Terme torna a casa con un pareggio e qualche rimpianto. Per puntare alla salvezza bisogna iniziare ad invertire il trend in trasferta.
La Virtus Bolzano, nel derby regionale di serie D, ha regolato con un secco tre a zero il Dro Alto Garda con le reti, tutte nel primo tempo, di Bordoni, Elis Kaptina e Timpone.

Risultati e Classifica SERIE D

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,14 sec.

Classifica

Notizie

Videoclip