Serie D
lunedì 15 aprile 2019
CALCIO
Bertoldi stende l’Este. Il Levico Terme ora ci crede!

Fabio Bertoldi segna la sua terza rete consecutiva e regala tre punti fondamentali al suo Levico Terme in chiave salvezza. La squadra del presidente Sandro Beretta, conquistati sette punti nelle ultime tre gare, adesso crede nella salvezza anche se il calendario non è semplice. I prossimi avversari sono Chions (in lotta per non retrocedere), Union Feltre e Adriese, seconda e terza del campionato, Al “Viale Lido” i valsuganotti superano uno a zero l’Este nella prima di quattro finali che dovranno affrontare per mantenere la serie D.
Partita ben giocata dai gialloblù che trovano immediatamente il gol del vantaggio, rischiano in più riprese di raddoppiare e nel finale difendono con le unghie e con i denti la rete della vittoria.
Il tecnico Favaretto deve far fronte a numerose assenze, con Luca Bertoldi, Demian, Aquaro, Castellan infortunati, oltre allo squalificato Bagatini. L’allenatore dei trentini opta per un 4-3-3, con Costa tra i pali, Pregnolato e Dall’Ara al centro della difesa, con Acka e Salvaterra a fungere da esterni. Linea mediana estremamente giovane con Guatieri, Rinaldo e Cariello. Davanti il tridente composto da Fabio Bertoldi, Marku ed Esposito.
Al 6’ Levico Terme già in vantaggio. Sventagliata dalla mediana sulla sinistra a premiare la corsa di Esposito, perfetto il suo centro in mezzo per la sublime girata di Bertoldi, che anticipa il diretto avversario e infila Lorello sotto la traversa. Ancora in avanti i termali al 19’ con Esposito spadroneggia sulla sinistra, riceve palla da Salvaterra e scodella un invitante traversone sul secondo palo, dove arriva con un attimo di ritardo Guatieri e l’azione sfuma. Al 27’ si vedono anche gli ospiti con un velenoso tiro cross dalla sinistra di Addolori che, per fortuna dei padroni di casa, si spegne sul fondo. Este vicinissimo al pari al 34’: scambio ravvicinato tra Giusti e Debeljhu, con il mancino di quest’ultimo che, per fortuna di Costa e compagni, si accomoda a lato. Bertoldi nel frattempo, per allentare la pressione patavina, cerca di tenere il pallone e fare salire i suoi compagni, ma è spesso vittima delle maniere forti dei centrali ospiti non sanzionate dal direttore di gara. Nel finale di prima frazione occasione per il Levico: Marku orchestra una veloce ripartenza, ma è provvidenziale la spaccata di un difensore ospite a fermare il pallone indirizzato a Guatieri.
Seconda frazione di gara con l’Este che preme in avanti alla ricerca del pari ma Costa non viene quasi mai chiamato in causa. Al 19’ è invece il Levico Terme a sprecare il raddoppio: l’ispirato Esposito va a contatto in area con un difensore ospite e per il direttore di gara è rigore. Per la battuta dagli undici metri rientra Bertoldi, che si fa però intuire l’angolo di tiro da Lorello e i gialloblù non sfruttano la possibilità di portarsi sul due a zero. Scampato il pericolo i patavini si spingono in avanti e il gran tiro di Pozza al minuto 29 è alzato sopra la traversa dalla schiena di Pregnolato. Bertoldi dall’altra parte fa tutto bene, ma sul più bello un difensore stoppa la sua conclusione a rete e i valsuganotti devono subire il forcing finale dei patavini. Pozza telecomanda il pallone sulla testa di Debeljuh, ma alza la mira. Il direttore di gara concede sette minuti di recupero, l’Este prova le sue ultime carte per raggiungere il pari ma il tiro di Pizzolato è controllato a terra da un attento Costa e al 52’ può iniziare la festa per il Levico Terme. I ragazzi di Favaretto colgono tre punti importanti nella prima delle quattro “finali” di stagione e raggiungono 34 punti in classifica.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,578 sec.

Inserire almeno 4 caratteri