calcio.sportrentino.it
SporTrentino.it
Varie

Trentino, terra di ritiri delle squadre di Serie A e non solo

Il grande calcio è di casa presso le Dolomiti

Photo by Pixabay
Photo by Pixabay

Da qualche anno a questa parte c’è un motivo in più per visitare il Trentino durante il periodo estivo. Oltre che per fare lunghe passeggiate tra i sentieri più spettacolari alla scoperta di specchi d’acqua di rara bellezza e rivivere in prima persona l’atmosfera storica che si respira all’interno di castelli incastonati nella roccia, c’è il calcio ad attendere gli appassionati. Sì, perché il Trentino è la meta preferita dalle più importanti squadre di calcio, di Serie A e non solo, per i loro ritiri estivi.
Per esempio Moena in Val di Fassa è la casa estiva della Fiorentina, Ronzone in Val di Non ha recentemente ospitato lo Spezia e Mezzano, uno dei più bei borghi d’Italia che si trova presso la valle del Primiero, ha accolto a braccia aperte l’Hellas Verona. Non solo, c’è poi Pinzolo, località che dista pochi chilometri dalla famosissima Madonna di Campiglio, che da sempre fa parlare di sé essendo una sede storica per la preparazione estiva di club di Serie A del calibro di Milan, Inter, Juventus, Roma, Atalanta e quest’anno del Bologna dell’ormai ex Sinisa Mihajlovic. Questa perla delle Dolomiti quando è luglio viene letteralmente presa d’assalto dagli appassionati di pallone, che non vedono l’ora di vedere dal vivo, presso la Pineta, gli allenamenti della loro squadra del cuore, e magari strappare un autografo a un loro beniamino. Nel luglio del 1994 quando Gianluca Pagliuca dopo USA ’94 dalla Sampdoria passò all’Inter e raggiunse i nerazzurri a Pinzolo chiamò a sé senza volerlo tantissimi tifosi assiepatisi dietro alle recinzioni di sicurezza che non vedevano l’ora di stringergli la mano. Stessa cosa accadde, anni dopo, con l’arrivo dell’Inter di Gasperini, che ancora poteva vantare in rosa campioni come Wesley Sneijder. Questo spicchio della Val Rendena fece registrare il tutto esaurito anche quando la Juventus decise che dal 2006 al 2010 si sarebbe allenata al fresco delle montagne, giocando alcune partitelle, che furono seguitissime, contro squadre locali.

A Dimaro c’è il Napoli di Spalletti
Se Pinzolo ha ospitato il ritiro di quasi tutte le principali squadre di Serie A, c’è una piccola cittadina del Trentino, Dimaro, che si sta facendo conoscere per essere divenuta la casa estiva del Napoli. La formazione azzurra da più di quattro anni a questa parte sceglie di rilassarsi e prepararsi per l’avvio di ogni stagione al fresco della Val di Sole. D’altronde in un luogo così tranquillo e piacevolmente immerso nel verde è possibile esercitarsi, concentrarsi, dormire bene e curare il proprio corpo, pratiche quest’ultime tipiche anche di altre discipline in cui per fare la differenza bisogna curare ogni dettaglio. E il Napoli da quando si reca a Dimaro i dettagli li cura eccome, sotto la supervisione del suo affettuoso pubblico, che incurante delle distanze segue la squadra in massa quando fa più caldo. Poter osservare da vicino le gesta di Osimhen, prima punta non solo veloce ma anche dotata di colpi tecnici davvero niente male, e scoprire la classe del nuovo fenomeno Kvaratskhelia, il Messi di Tbilisi già soprannominato Kvaradona, d’altronde non ha prezzo. Come non ha prezzo ascoltare le conferenze stampa di Spalletti, mai banali e per certi versi anche divertenti. Se poi anche il presidentissimo De Laurentiis ogni anno non perde occasione di raggiungere la squadra recandosi presso questa cittadina del Trentino, allora vuol dire che questa sede di ritiro è proprio magica.

I possibili ritiri precampionato della prossima stagione

Photo by Pixabay
Photo by Pixabay

Anche Cittadella, Lecce, Bari e Cagliari starebbero pensando di approfittare dell’ospitalità di questa bellissima Regione d’Italia per quanto riguarda il precampionato della prossima stagione. Lavarone, Folgaria, Storo e Cogolo di Pejo le possibili mete, dove darsi da fare per essere al top della condizione quando saranno chiamati a duellare con le squadre avversarie per raggiungere gli obiettivi più ambiziosi. Un po' come ha fatto Il Brescia scegliendo quest’anno Ronzone in Val di Non, oppure il Mantova che si è allenato duramente a metà luglio per poter essere pronto per la nuova insidiosa stagione di Serie C.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,547 sec.

Classifica

Notizie

Videoclip