calcio.sportrentino.it
SporTrentino.it
Giovanile

Pulcino d'Oro: nel torneo altoatesino vince il Maia Alta

Dopo i grandi successi nel Lazio, nelle Marche e in Trentino, il volo del Pulcino d’Oro è continuo e senza interruzioni lungo tutto l’arco d’Italia e recentemente ha fatto tappa in Alto Adige, a Merano, con sedici squadre a sfidarsi in un trionfo di colori.
Nelle giornate di sabato 7 e domenica 8 maggio, la manifestazione riservata ai calciatori della categoria Pulcini – annate 2011 e 2012 - ha visto a Merano, allo stadio Lahn, il successo dei padroni di casa del Maia Alta davanti ad un numeroso pubblico.

I Pulcini del Maia Alta alzano il trofeo
I Pulcini del Maia Alta alzano il trofeo

La forte richiesta di partecipazione pervenuta da società sportive italiane e straniere ha stimolato il comitato organizzatore presieduto da Sandro Beretta e Renzo Merlino a impegnarsi su tutto l’arco d’Italia, selezionando per struttura e qualità società partner in grado di poter ospitare i Tornei Regionali del Pulcino.
All’evento meranese tante squadre altoatesine come Brixen, Naturno e Sudtirol (annata 2012) ma anche trentine, come l’Anaune e il Primiero. La Società Partner Maia Alta ha lavorato alacremente, curando ogni dettaglio, per quella che è stata una vera e propria festa dello sport, con più di 200 giovani talenti sui campi da gioco e molti spettatori sugli spalti per tutto il weekend, in una cornice spettacolare.
«A Merano si è giocata la seconda edizione del Torneo Regionale Alto Adige del Pulcino d’Oro – spiega Renzo Merlino, presidente del Comitato Organizzatore – Sono molto contento per la cura ad ogni dettaglio avuta dal Maia Alta e dal responsabile Christian Platzer. L’evento è stato di assoluto valore e questo ci conferma l’ottimo lavoro svolto».
A sollevare il Pulcino d’Oro è stato proprio il Maia Alta, davanti ad Egna, Sudtirol 2012 e Gardena.
Il Pulcino d’Argento è stato un avvincente testa a testa tra Anaune e Renon con successo ex aequo, mentre il Pulcino di Bronzo è stato sollevato dal Brixen, con il Primiero ad aggiudicarsi il Pulcino Gialloblù.

Tante big alla fase internazionale del mese prossimo

Manca poco più di un mese alla settima edizione del Torneo Internazionale Pulcino d’Oro, che si giocherà dal 16 al 19 giugno. La kermesse promette di essere più spettacolare che mai, dal livello estremamente alto e le novità dell’evento calcistico legato ai talenti della categoria Pulcini sono molteplici.
L’elenco delle 48 squadre iscritte al Torneo Internazionale è già importante con i club italiani più titolati Juventus, Inter e la novità Milan, oltre alle formazioni della capitale Roma e Lazio.
Dal Portogallo ritornano i talentuosi ragazzi dello Sporting Lisbona e del Porto mentre dall’Olanda arriveranno per la prima volta le giovani promesse del Psv Eindhoven.
Ma la vera sorpresa della settima edizione sarà il Palmeiras, squadra brasiliana che ha trionfato negli ultimi due anni in coppa Libertadores. All’elenco dei top club non si possono non menzionare i detentori del Pulcino d’Oro, il Parma Calcio, con la novità Bologna al debutto a Levico Terme.
Assieme ai baby talenti di questi top club, arriveranno in Trentino, in Valsugana, circa 1000 giovani promesse di 9 e 10 anni che daranno vita a più di 300 partite.
Uno degli aspetti che contraddistingue il Torneo Internazionale Pulcino d’Oro è quello di offrire l'opportunità al grande mondo del calcio dilettantistico di confrontarsi con l’ambito professionistico, creando i presupposti per un momento di scambio e di crescita, sia sotto il profilo umano che dal punto di vista più strettamente sportivo.
Ma prima il Pulcino d’Oro volerà in Sicilia e Veneto per le ultime due fasi regionali.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,516 sec.

Classifica

Notizie

Videoclip