calcio.sportrentino.it
SporTrentino.it
Giudice sportivo

Il Giudice Sportivo stanga Dro, Cavedine, Stivo e Marco

Ha dovuto fare gli straordinari questa settimana il Giudice Sportivo, che ha dovuto sanzionare diversi calciatori, dirigenti e allenatori che si sono resi protagonisti di comportamenti irregolari, oltre a dei sostenitori i cui insulti ai direttori di gara andranno a pesare sulle casse delle società.

Andrea Benamati del Dro Alto Garda è stato squalificato per due giornate
Andrea Benamati del Dro Alto Garda è stato squalificato per due giornate

Dro, società multata e tre giocatori gialloverdi puniti

In Eccellenza costa cara al Dro Alto Garda l'accesa sfida di domenica scorsa con il Lavis. La società gialloverde dovrà pagare 200 euro per “comportamento offensivo e minaccioso dei propri sostenitori nei confronti dell'arbitro. Recidivo (C.U. Del 14/10/2021)”. Inoltre sono stati squalificati per due giornate Terrence Badu, che era stato espulso dalla panchina, e Andrea Benamati, il quale aveva rimediato un cartellino rosso in campo. Una gara è stata invece comminata a Gianmaria Conci (Bozner), Gaspar Gino Bozzi (Dro Alto Garda), Stefano Calabrese (San Giorgio), Daniel Rella (Termeno), Daniele De Simone (Bozner) e Simon Grassl (Brixen), questi ultimi due per cumulo di ammonizioni.

Tra gli allenatori, appiedato per una giornata Luca Lomi (Maia Alta).

Tre turni a Lever e Ruaben, mister Tosi fuori fino al 2 dicembre

In Promozione esce con le ossa rotte il Cavedine Lasino: mister Alessandro Tosi è stato inibito fino al 2 dicembre, mentre tre giornate sono state comminate ad Alessandro Lever (“espulso per frase irriguardosa all'arbitro, lo offendeva dall'esterno del terreno di gioco”) e a Omar Ruaben (“espulso per somma in ammonizioni, offendeva l'arbitro dall'esterno del campo di gioco”).

Due i turni che dovrà saltare Isacco Pisetta della Ravinense (sanzione aggravata perché capitano), una giornata dovranno invece scontarla Raffaele Curzel del Calceranica (espulso dalla panchina), Simone Agostini del Borgo e Matteo Prezzi del Sacco San Giorgio (cumulo di ammonizioni). Tra gli allenatori, inibito fino al 25 novembre Massimo Coslop, “secondo” della Bassa Anaunia.

Stivo e Marco, quante squalifiche

In Prima la società più bersagliata è la Stivo. Il dirigente Tiziano Santoni e mister Stefano Weidling sono stati inibiti sino al 2 dicembre, mentre dovranno scontare due turni Michele Iachelini (espulso) e Andrea Cattoi (“giocatore sostituito, offendeva il direttore di gara”), con anche Stefano Merighi che dovrà star fermo una giornata.

Pure il Marco è finito nell'occhio del ciclone. La società rossonera dovrà pagare 250 euro in quanto “sostenitori di parte, offendevano l'arbitro per tutta la durata della gara e uno di loro, entrato sul terreno di gioco, trovando il cancello aperto e incustodito, bloccava il direttore di gara, pretendendo chiarimenti sull'arbitraggio”. Il dirigente Stefano Gatti è stato inibito fino al 16 dicembre, l'altro dirigente Simone Filippi fino al 25 novembre, mentre mister Paolo Campo dovrà stare in tribuna sino al 2 dicembre.

Due giornate dovranno scontarle anche Girish Ferretti dell'Ischia, che “al termine dell'incontro, stringendo la mano al direttore di gara, lo offendeva”, e Lorenzo Tomasi del Castelsangiorgio. Un turno è stato invece comminato agli espulsi Pietro Giacomelli (Castelcimego), Daniele Dalbosco (Castelsangiorgio), Fabio Reale (Isera), Stefano Donini (MolvenoSpor) e Nicola Corazzola (Paganella), oltre che ai recidivi in ammonizione Daniele Leoni (Isera), Mattia Marchiori (Isera), Nicolò Filippi (Ledrense), Manuel Usardi (Pieve di Bono) e Loris Ferrari (Porfido Albiano).

Seconda, tre giocatori fuori per due turni

In Seconda, due le giornate comminate agli espulsi Edgar Garcia Cisneros (Cauriol) e Thomas Nori (Virtus Giudicariese), oltre che a Nader Mazmouri (Oltrefersina), che “a gara terminata, dileggiava e insultava l'arbitro”; un turno è stato invece inflitto a Carlo Lorenzi (Alto Garda), Farid Raissi (Besenello), Alessio Farinati (Lizzana), oltre che ai recidivi in ammonizione Paolo De Petris (Bolghera), Mattia Giovanelli (Vigolana), Umberto Fedrizzi (Virtus Giudicariese) e Kristian Gjoni (3P Valrendena).

Bolghera under 17, comportamento deprecabile

Nelle categorie giovanili, deprecabile il comportamento del Bolghera B nel campionato under 17 provinciale: la società rionale dovrà pagare 250 euro in quanto “a gara terminata, giocatori non identificati, perché già nello spogliatoio, offendevano gravemente l'arbitro”, mentre il dirigente Andrea Maffei è stato inibito fino al 18 maggio 2022 perché “già ammonito, al termine dell'incontro, si rivolgeva al direttore di gara con espressioni altamente offensive e insulti di particolare gravità”.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,484 sec.

Classifica

Notizie

Videoclip