calcio.sportrentino.it
SporTrentino.it
Eccellenza

Il Mori si riprende la vetta, il Lavis aggancia il San Giorgio

Il Mori Santo Stefano si riprende lo scettro. La squadra allenata da Mirko Colpo esce con i 3 punti in tasca dal campo della Strada del Vino e approfitta del contemporaneo ko del San Giorgio nel match casalingo contro il Bozner per riprendersi ciò che aveva perso sette giorni prima nello scontro diretto, con gli altoatesini agganciati al secondo posto dal lanciatissimo Lavis.

Il Lavis aggancia il San Giorgio al secondo posto in classifica
Il Lavis aggancia il San Giorgio al secondo posto in classifica

A trascinare il Mori è Kevin Marchione, autore delle tre reti che valgono ai tricolori la sesta vittoria in altrettante partite esterne, con Passerini, Pedrotti e Bortolotti nelle vesti di assistman. Vana, dunque, la doppietta siglata da Fabio Bertoldi, che era riuscito a replicare alle prime due reti di Marchione, andando a segno prima su calcio piazzato e poi su calcio di rigore.

Kevin Marchione, autore di una tripletta
Kevin Marchione, autore di una tripletta

Alle spalle della nuova capolista solitaria ora c’è una coppia, formata da San Giorgio e Lavis. La squadra allenata da Mair cade in casa contro il Bozner, con gol partita di Calabrese al 53’. Ne approfitta prontamente il Lavis, che si conferma squadra del momento e inanella il sesto successo consecutivo, rifilando un sonoro 5-0 al Termeno, vittima di giornata. Le cinque marcature della squadra allenata da Stefano Manfioletti portano la firma di Amorth, Barbetti (doppietta, con seconda rete su calcio di rigore), Pancheri e Rizzon.
Perde terreno, invece, il Maia Alta, fermato sul pareggio dal fanalino di coda San Paolo, che accarezza addirittura il sogno della vittoria portandosi in vantaggio con Pecoraro (al 29’). A sistemare le cose, seppur parzialmente, ci pensa Ciaghi, che al 40’ fa 1-1.

Nella sfida di marca trentina sorride l’Anaune

La ViPo Trento non riesce a dar seguito ai due successi consecutivi conquistati contro Rovereto e Brixen e cade pesantemente sul campo dell’Anaune Val di Non, che dal canto suo conferma il proprio ottimo momento, centrando il quinto risultato utile consecutivo (tre pareggi e due vittorie), che vale un posto nella cosiddetta colonna di sinistra della classifica. I nonesi passano in vantaggio al 22’ con Micheli, che approfitta di un pasticcio del portiere della squadra ospite, per poi consolidare il punteggio nella ripresa, trovando la via del gol prima con Kumrija (tiro vincente da 30 metri) e con Pinamonti, che ruba palla a metà campo e s’invola verso la porta, per poi saltare l’estremo ospite avversario e depositare la palla in rete.

Sconfitte pesanti per Comano, Rovereto e Arco

Si complica la classifica per Comano Terme Fiavé, Rovereto e Arco, tutte e tre sconfitte nell’ultima giornata del massimo campionato regionale. Il Comano, penultimo a quota 10 punti assieme agli arcensi, non riesce mai a entrare in partita sul campo del Lana, che mette in ghiaccio la vittoria già nel primo tempo, chiuso avanti 2-0 per effetto delle marcature di Basile (al 10’) e di Zingale (al 39’). Quest’ultimo sigla la doppietta personale nella ripresa e al 76’ fissa il punteggio sul definitivo 3-0.
Ko anche il Rovereto, che chiude avanti il primo tempo contro lo Stegona grazie a un colpo di testa vincente di Vesco. Nella ripresa, però, Bacher pareggia i conti su rigore al 60’, a precedere il gol partita (al 67’) di Messner, che condanna le zebrette alla quarta sconfitta casalinga consecutiva.

Una fase del match di Rovereto (foto Fc Rovereto)
Una fase del match di Rovereto (foto Fc Rovereto)

Si fa rimontare pure l’Arco, che a Bressanone passa in vantaggio con Azzolini, per poi farsi infilzare due volte da Sanna: la rete che vale il successo al Brixen arriva su rigore.

RISULTATI, MARCATORI E CLASSIFICA

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,566 sec.

Classifica

Notizie

Videoclip