calcio.sportrentino.it
SporTrentino.it
Giovanile

Presentata l'attività del settore giovanile gialloblù

In una sala conferenze della Cassa di Trento gremita per la presenza di atleti, genitori, tecnici e dirigenti gialloblu, rappresentanti delle istituzioni, dei partner che supportano in maniera decisiva l’attività e delle società amiche del club provenienti da ogni angolo della Provincia di Trento (tantissimi i rappresentanti in sala), si è svolta stamani la conferenza stampa di presentazione dell’attività del settore giovanile della stagione 2022–2023.

A fare gli onori di casa il presidente di A.C. Trento 1921 Mauro Giacca, il presidente di Trento Academy Michele Mariotto, il responsabile tecnico del settore giovanile gialloblu Alberto Nabiuzzi e il responsabile del settore giovanile e dell’attività di base Matteo Cont.
L’evento odierno ha rappresentato un’ulteriore occasione per ribadire che il settore giovanile era, è sarà sempre una priorità per il club gialloblù. Sono 200 gli atleti che militano nelle dieci formazioni giovanili, 6 (Primavera, Under 17, Under 16, Under 15, Under 14 e Under 13), che parteciperanno per il secondo anno di fila ai campionati nazionali professionistici e 4 legate invece all’attività di base, una nella categoria Esordienti e tre squadre Pulcini.

«Sin dal primo secondo in cui ho messo piede negli uffici di via Sanseverino nel 2014 – queste le parole del Presidente Mauro Giacca – ho detto che la ricostruzione, la valorizzazione e la continua crescita del settore giovanile erano alla base del progetto legato al Trento. Una società senza vivaio è un albero senza radici, una realtà senza futuro e noi vogliamo fortemente dare un futuro ai nostri giovani calciatori e, più in generale, a tutti i ragazzi del territorio. Per me è una grandissima emozione vedere oggi dieci giovani aquilotti qui in platea che indossano orgogliosamente le nostre maglie: la nostra è una “cantera” di ottimo livello, ma non abbiamo alcuna intenzione di fermarci e lavoreremo sodo per migliorare ogni aspetto. Il progetto è legato a tutto il territorio provinciale e, infatti, nel nostro Settore Giovanile trovano spazio atleti provenienti da ogni angolo del Trentino. Grazie a loro, alle famiglie e alle società che hanno deciso di dare fiducia al Trento e di collaborare con noi. Io mi sento esattamente come il Presidente di ogni realtà dilettantistica della Provincia: alla base di tutto ci sono passione, amore per i propri colori e il desiderio di costruire qualcosa d’importante per i nostri ragazzi».

«Il progetto Trento Academy – ha commentato Michele Mariotto, presidente di Trento Academy – è nato con l’obiettivo di migliorare e affinare l’attività dedicata ai giovani di tutto il territorio trentino. L’attenzione è rivolta ovviamente all’aspetto tecnico, ma non solo perché vogliamo contribuire alla crescita dei ragazzi anche al di fuori del terreno di gioco. Alla base c’è un grande lavoro di squadra, di sinergia tra le parti e quello che muove tutti i noi è la passione. Abbiamo intrapreso un percorso ben preciso, con obiettivi ambiziosi ma assolutamente realizzabili. Siamo consapevoli che il viaggio sarà lungo e impegnativo, ma quanto fatto sino a questo momento è sicuramente soddisfacente e in linea con le aspettative. Anche da parte mia non posso che ringraziare i rappresentanti delle società del territorio per la collaborazione e la presenza quest’oggi, segno tangibile che i rapporti sono solidi e proficui nell’interesse, ovviamente, di entrambe le realtà perché, da parte nostra, c’è il massimo rispetto per ogni associazione sportiva dilettantistica della Provincia di Trento».

«Ripartire dopo la pandemia e dopo due anni complicatissimi – ha spiegato il responsabile tecnico del settore giovanile Alberto Nabiuzzi – non è stato semplice, però ci siamo riusciti e l’abbiamo fatto alla grande. Abbiamo lavorato sodo e uso il plurale non a caso perché alla base di ogni risultato raggiunto c’è un grande operato di squadra. Una squadra formata da 40 tra tecnici e preparatori e altrettanti dirigenti che, con incredibile spirito d’appartenenza e grandissima disponibilità, seguono i 200 atleti che compongono il nostro settore giovanile. Siamo contenti del lavoro che stiamo svolgendo ma, come per i ragazzi l’obiettivo è quello di migliorarsi giorno dopo giorno, anche noi dobbiamo e vogliamo crescere, sotto tutti i punti di vista, nessuno escluso. L’attività sul campo è iniziata nel mese di luglio: adesso i ragazzi sono impegnati in allenamenti e amichevoli, mentre a settembre ci sarà il via ai campionati perché, non va dimenticato, c’è anche l’aspetto agonistico e la competizione».

«Per me è un’emozione grandissima – ha concluso Matteo Cont, responsabile del settore giovanile e dell’attività di base – vedere alcuni dei nostri ragazzi indossare quelli che per me e per tutti noi sono i colori più belli del mondo. Il nostro è un percorso di crescita parallelo a quello degli atleti, dai più grandi ai più piccoli, ai quali vogliamo proporre anche qualcosa di diverso. Lo scorso anno, ad esempio, assieme alla pratica calcistica hanno potuto praticare anche nuoto e judo e nella prossima stagione vogliamo introdurre anche pallacanestro e pallavolo, perché ogni disciplina sportiva ha delle peculiarità. Vogliamo accompagnare i nostri giovani e aiutarli a diventare non calciatori ma atleti con la A maiuscola. Grazie di cuore alle 44 società che hanno scelto di collaborare con il club».

fonte Ac Trento
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,531 sec.

Classifica

Notizie

Videoclip