calcio.sportrentino.it
SporTrentino.it
Femminile

Il Trento Calcio Femminile chiede strada al Portogruaro

Dopo aver raggiunto la vetta della classifica sei giorni or sono, il Trento Calcio Femminile vuole continuare a correre. Domenica (calcio d’inizio alle ore 15.30) la compagine guidata da Max Spagnolli va a caccia di conferme al “Pier Giovanni Mecchia” di Portogruaro contro la formazione locale, che attualmente occupa la nona posizione in classifica ed è in corsa per ottenere la salvezza diretta.

Le gialloblu, reduci dalla meravigliosa domenica vissuta allo stadio “Briamasco”, proveranno a rispondere immediatamente al Vicenza, passato sabato nell’anticipo sul campo dell’Atletico Oristano, proprio la formazione sconfitta da Valzolgher e compagne la settimana scorsa davanti ai 600 spettatori che hanno assiepato la Tribuna Nord dello stadio di via Sanseverino. A cinque giornate dalla fine la volata verso la serie B è ormai lanciatissima e i tre punti sono quasi d’obbligo in vista dello scontro diretto in programma domenica 15 maggio sul campo in erba sintetica di Mattarello.
A dirigere la sfida tra Portogruaro e Trento Calcio Femminile sarà Samuel Dania, appartenente alla sezione di Milano, coadiuvato dagli assistenti arbitrali Matteo Campanerut e Marco Bravo, entrambi appartenenti alla sezione di Portogruaro.

PROGRAMMA DELLA GIORNATA E CLASSIFICA

Le scelte del tecnico gialloblu

Mister Spagnolli non potrà disporre delle indisponibili Torresani, Tononi, Ale Tonelli e Chemotti e ha convocato 20 giocatrici, tra cui figurano anche le giovani Lucchetta, Parisi, Tonetti e Sartori.

Le parole di mister Max Spagnolli

«Affrontiamo un’avversaria che è cresciuta tantissimo nel corso di questa stagione e, infatti, non è un caso che il Portogruaro, se il campionato terminasse oggi, sarebbe salvo senza dover disputare i playout in un girone assolutamente impegnativo quale è il nostro. Quindi la classifica non deve ingannare: serviranno massima concentrazione e applicazione per proseguire nel nostro percorso e dare continuità ai recenti risultati. Il gruppo sta bene, eccezion fatta per qualche assenza e quelli che io chiamo “acciacchi di fine stagione” e viaggia sulle ali dell’entusiasmo dopo la splendida domenica del “Briamasco”. Andiamo a Portogruaro per vincere e sono sicuro che la forza di questo gruppo ci permetterà di toglierci ancora tante soddisfazioni da qui alla fine della stagione».

Le avversarie delle aquilotte

Compagine storica del panorama calcistico femminile, il Portogruaro è guidato dall’esperto allenatore Giancarlo Maggio. Gli elementi di spicco dell’organico granata sono l’attaccante Anna Battaiotto, a segno già 9 volte in questa stagione, la compagna di reparto - classe 2000 - Giorgia Furlanis (7 reti per lei) e la centrocampista Nice Matiz, autrice di 5 marcature. Quello veneto è un organico composto per lo più da ragazze giovanissime, la maggior parte delle quali nate dal 2000 al 2003.
Il colore sociale è il granata e la squadra gioca le gare interne allo stadio “Pier Giovanni Mecchia” di Portogruaro.

Così all’andata

La sfida d’andata, disputata il 19 dicembre a Mattarello, si concluse con il successo delle gialloblu per 1 a 0 grazie alla rete di Alessandra Tononi.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,5 sec.

Classifica

Notizie

Videoclip