calcio.sportrentino.it
SporTrentino.it
Serie D

Colpo Virtus Bolzano, Luparense stesa 3-2

Nella decima giornata del girone C di Serie D, la Virtus Bolzano si impone per 3-2 sulla Luparense grazie all’autorete di Maset e i gol di Okoli e Osorio. La squadra di Sebastiani vola e si porta al quinto posto in classifica nel giorno del compleanno del suo presidente, Robert Oberrauch, e del direttore generale Gianluca Dalla Villa.

PRIMO TEMPO
Subito un avvio forte da parte degli ospiti che trovano lo spazio per sfondare la trequarti, pallone per Zanini che però incrocia largo da posizione favorevole. Sugli sviluppi dell’azione successiva, Pircher è decisivo con un’uscita coi pugni a disinnescare il cross di Rubbo. Al minuto 11 ecco il vantaggio della Virtus: Mayr stoppa un pallone dal limite dell’area, esegue una finta e calcia. La deviazione di Maset cambia la traiettoria della sfera, beffando così il portiere Milan per l’1-0. Al 23’ Arnaldo Kaptina scambia con Osorio e va al tiro, gonfiando la rete col sinistro. Ma il tutto viene fermato per un fallo dello stesso Arnaldo poco prima della conclusione. Al 28’ c’è un’altra grande chance per la Virtus: Osorio difende palla e in qualche modo se la trova pronta per calciare. Da due passi centra però in pieno il portiere avversario. Alla mezz’ora Bounou recrimina per un calcio di rigore dopo un contatto con Solerio, non sanzionato dall’arbitro Catanzaro. Il raddoppio si concretizza al 32’: Osorio va palla al piede, serve Okoli che controlla e batte con freddezza l’estremo difensore della Luparense. Il duplice vantaggio dura però solo qualche minuto: al 35’ Casarotto si prende l’incarico di una punizione, traversone teso per la zampata di Gnago che accorcia le distanze. Risponde subito la Virtus. Lo fa con Okoli, il quale non riesce a incrociare a sufficienza il suo destro da posizione favorevole. Al 40’ Arnaldo Kaptina sfiora il gol della domenica: il solito Osorio mette un cross dalla sinistra, tentativo di rabona dell’albanese e intervento provvidenziale del portiere Milan. Allo scadere della prima frazione è invece Rubbo a pescare il jolly: conclusione dai 30 metri sotto l’incrocio per il 2-2 al 44’.

SECONDO TEMPO
A inizio ripresa la Luparense va vicino al gol con un colpo di testa di Persano, tra le braccia di Pircher. Poco dopo lo stesso Pircher viene steso da Gnago con una carica che gli vale il cartellino giallo. Al 58’ Mayr va dalla bandierina e lascia partire una traiettoria insidiosa da corner, sfiorando l’incrocio dei pali. Poco dopo, al 60’, Osorio impatta di testa il cross di Bounou e costringe Milan a un riflesso importante. Pressa senza sosta la Virtus ed entra facilmente nell’area avversaria: al 62’ Osorio mette l’ennesimo cross e reclama – assieme alla tifoseria di casa - un fallo di mano. Al 64’ Pircher salva il risultato su una conclusione precisa del neoentrato Russo. È ancora Russo a creare un brivido lungo la schiena di Bucosse (dentro al posto dell’infortunato Pircher): il numero 17 salta su Bussi e incorna di poco a lato. All’80 Gnago ha la chance per il 2-3 ma incrocia troppo il suo sinistro. Dall’altro lato Cremonini conduce la sfera, la offre ad Arnaldo Kaptina, il cui tiro è troppo debole. Provvidenziale Kicaj sul tiro a botta sicura di Gnago a pochi minuti dal 90’. Nel finale il gol dei bolzanini. Rinvio del portiere, Osorio mette il corpo tra sé e il difensore, entra in area e incrocia alla grande: è il 3-2 della Virtus che porta a casa i tre punti al minuto 88.

Tabellino

VIRTUS BOLZANO-LUPARENSE 3-2
Reti: 11’ pt aut. Maset, 32’ pt Okoli, 35’ pt Gnago, 44’ pt Rubbo, 43’ st Osorio.
VIRTUS BOLZANO (4-3-1-2): Pircher (30’ st Bucosse); Bussi, Hochkofler, Kicaj, Sinn; Mayr, A. Kaptina, Cremonini; Bounou (32’ st Grezzani); Osorio (47’ st Busetto), Okoli (38’ st Nicotera). Allenatore: Alfredo Sebastiani
LUPARENSE (3-4-1-2): Milan; Zanini, Solerio, Maset; Bussi, De Leo (43’ st Cescon), Rubbo, Beltrame; Casarotto; Gnago, Persano (19’ st Russo). Allenatore: Mauro Zironelli.
Arbitro: Gianluca Catanzaro di Catanzaro (Assistenti: Alessandro Castellari di Bologna e Stefano Girgenti di Ferrara).
Ammoniti: Cremonini, Gnago, Beltrame. Recupero: 1’ pt; 4’ st.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,531 sec.

Classifica

Notizie

Videoclip