calcio.sportrentino.it
SporTrentino.it
Giudice sportivo

Due turni a Baccega e Pavoni, multati Bolghera e AltaValsugana

Se a livello di calciatori sono solamente due le squalifiche superiori alle due giornate comminate dal Giudice Sportivo, diverso è il discorso per le società: tante le multe, due delle quali per il pubblico offensivo nel campionato juniores

Eccellenza, solamente due fermati

Nel massimo campionato regionale un turno di stop per Alessandro Segna dell'Anaune Val di Non (espulso domenica) e per Hannes Ohnewein del San Paolo (cumulo di ammonizioni).

Samuele Baccega (Borgo) ha rimediato due turni di stop
Samuele Baccega (Borgo) ha rimediato due turni di stop

Promozione, si fermano in sei

Nella massima divisione provinciale sei i calciatori fermati: Samuele Baccega (Borgo) e Matteo Pavoni (Condinese) dovranno rimanere ai box due turni dopo il cartellino rosso di domenica, Tommaso Deimichei (Alense) e Bruno Pasquali (Gardolo) sono stati squalificati per una giornata dopo l'espulsione, mentre per cumulo di “gialli” riposeranno una giornata Walter De Nardin (Ravinense) e Daniele Bertagna (Sacco San Giorgio). Il Dro Cavedine, invece, è stato multato di 60 euro “per non aver esibito all'arbitro la richiesta della forza pubblica”.

Prima Categoria, tre turni a Hoxha

In Prima spiccano le tre giornate rifilate a Demjan Hoxha (Castelcimego), squalificato per tre gare in quanto “espulso per frase blasfema, offendeva il direttore di gara”. Due le giornate inflitte a Ion Teslaru (Cristo Re), Stefano Brigadue (Invicta Duomo) e Samuel Rossini (Sopramonte), dovranno stare fuori un turno, invece, Davide Seppi (Alta Anaunia), Elia Crammerstetter (AltaValsugana), Lorenzo Orlandi (Audace), Alessandro Cellana (Ledrense), Mattias Tessaro (MolvenoSpor), Pietro Dallapiccola (Piné), Stefano Michelon (Sopramonte), Maximiliano Godoy (Trambileno), Alessio Diego Cloch (Calcio Bleggio), Dennis Fusi (Castelcimego), Stefano Agostini (Pergine), Maurizio Donati (Pieve di Bono) e Giovanni Bortot (Trambileno), questi ultimi cinque squalificati per cumulo di ammonizioni. Tra gli allenatori, è stato inibito sino al 10 novembre Mauro Spinieli (Trambileno).

Seconda, Malacarne fuori 4 giornate

Nell'ultima divisione del calcio trentino il risultato di Iliria-Cus Trento muta dal 2-3 maturato sul campo allo 0-3 a tavolino, in quanto l'Iliria ha schierato Ikardo Elizir, giocatore non in regola con il tesseramento. Per il medesimo motivo il dirigente Gentian Shero è stato inibito sino all'1 dicembre. Due le società multate: il Roncegno di 100 euro perché “dirigente, non individuato perché mancante di un documento valido per l'accesso al campo, offendeva il direttore di gara”, l'Altopiano Paganella di 60 euro “per non aver esibito all'arbitro la richiesta della forza pubblica”.

Tra i calciatori spiccano le quattro giornate rifilate a Matteo Malacarne (Dolasiana), il quale “espulso per somma in ammonizioni, con la mano prendeva per un braccio il direttore di gara, spingendolo”. Stoppati per una gara Leonardo Balduzzo (Tesino), Ibrahim Karim (Valsugana), Matteo Spinieli (Leno), Simone Nebrini (Oltrefersina), Issam Ben Abdallah (3P Valrendena), Roberto Plotegher (Carisolo) e Gianluca Marras (Cus Trento).

Juniores, tifosi maleducati

Nel campionato juniores provinciale censurabile il comportamento del pubblico di Bolghera e AltaValsugana: la società rionale dovrà pagare 200 euro di multa in quanto “per tutta la durata della gara, sostenitori di parte, offendevano e minacciavano i giocatori avversari, incitando i propri giocatori al gioco violento”, quella valsuganotta è stata invece multata di 100 euro in quanto “spettatori di parte, offendevano il direttore di gara”.

Tutte le sanzioni sul Comunicato ufficiale della Figc trentina: C.U. n°42 del 03/11/22 Stag. 2022/2023

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,516 sec.

Classifica

Notizie

Videoclip