calcio.sportrentino.it
SporTrentino.it
Femminile

Nulla da fare a Terni per il Trento femminile: 3-0

Brusco stop per il Trento, che in Umbria subisce un netto 3-0. Si dimostra un'ottima squadra la Ternana, solida ed organizzata a centrocampo, capace di costruire efficacemente il gioco e difficile da sorprendere con azioni di ripartenza.
Serve comunque un rigore per sbloccare il risultato: al 28’ la Ternana passa con la sua bomber indiscussa Spyridonidou che dagli 11 metri supera Valzolgher, che pure aveva intuito. Al 42' è Di Criscio a pennellare su punizione dal limite una traiettoria che spedisce il pallone nel sette. Ad inizio ripresa il gol che chiude i conti, questa volta su azione: cross di Capitanelli, che sulla fascia sinistra ha creato diversi grattacapi alla retroguardia trentina, raccoglie nell'area piccola Vigliucci che batte a rete per il definitivo 3-0. Cerca di reagire il Trento senza mai riuscire però ad impensierire il portiere avversario: la Ternana abbassa i giri e gestisce il vantaggio fino al fischio finale.

La cronaca

Inizio di match di chiara marca rosso-verde con la Ternana che spinge subito sull'acceleratore e il Trento che sembra non trovare spazi e tempi per chiudersi al meglio e ripartire. Spyridonidou mette subito paura alla difesa trentina con due conclusioni in pochi minuti. Deviazione di testa che spedisce il pallone a lato appena dopo il fischio d'inizio e tiro a colpo sicuro da dentro l'area, su cui è bravissima Valzolgher al 3' a chiuderle lo specchio in volo. Al 6' da fuori area ci prova Fusar Poli, ma la palla finisce sul fondo, di poco a lato.
Al 9' per la prima volta il Trento si fa vedere nell'area avversaria con un lancio di Fuganti per Battaglioli, che viene anticipata da Ghioc in uscita. Il Trento prende confidenza e sembra poter gestire meglio alcune situazioni di possesso palla, ma il pallino del gioco resta alla Ternana. Al 19' è Tarantino a tentare la conclusione al volo su una palla rimasta pericolosamente in mezzo all'area del Trento, ma spedisce alto sopra la traversa. Sempre Tarantino poco dopo, al 21', è brava a liberarsi in area con un paio di finte e trovare lo spazio per un tiro ben indirizzato. Ma ancora una volta si oppone Valzolgher, pronta alla deviazione sopra la traversa.
Al 28' arriva il gol del vantaggio delle padrone di casa con Spyridonidou su rigore. Nel tentativo di intercettare un cross dalla fascia destra Kuenrath tocca di mano. Non ha dubbi l'arbitro. Sul dischetto va Spyridonidou che indirizza bene nell'angolo basso alla sinistra di Valzolgher. L'estremo difensore trentino intuisce, ma non ci arriva. È 1-0. Il Trento non riesce a costruire nulla di concreto, mentre per la Ternana arrivano altre occasioni: Pacioni prova il tiro al volo su un lancio dalle retrovie: ottimo l'impatto con la palla, ma Settecasi ribatte con ottima scelta di tempo.
C'è ancora lo zampino di Spyridonidou sul raddoppio della Ternana: al 42' un fallo al limite sull'attaccante rosso-verde decreta la punizione. Capitan Di Criscio batte a regola d'arte, infilando il pallone nel sette alla sinistra di Valzolgher. Il primo tempo si chiude con Tarantino che non trova la deviazione vincente sottoporta su traversone di Capitanelli.

Il secondo tempo riparte così come si era chiuso il primo: sull'ennesimo cross di Capitanelli al 49' la Ternana non sbaglia. La palla arriva a Vigliucci a centro area e nulla può Valzolgher per opporsi al tiro ravvicinato, che vale il 3-0. È il gol che chiude il discorso. La Ternana spinge forse meno, il Trento prova a reagire d'orgoglio, ma poco succede ancora. Al 52' una ripartenza veloce porta Varrone al cross e al primo angolo della partita per il Trento, che però non viene sfruttato a dovere. Al 16' ci prova Rosa, entrata da poco, dal limite. Il tiro è debole e finisce comodo tra le braccia di Gioch, ma l'ingresso di Rosa sembra dare un po' di vivacità all'attacco trentino. Al 25' un dribbling insistito di Alessandra Tonelli nell'area di casa procura un angolo che di fatto porta all'intervento più impegnativo di giornata per Gioch, costretta ad uscire di pugno per anticipare Anderson pronta a colpire di testa. Al 32' la Ternana sfiora il 4-0: Spyridonidou infila per Tarantino che spreca scivolando al momento dell'impatto con il pallone.
Dopo la girandola di cambi il Trento ci prova con convinzione: al 44' Anderson, in area sugli sviluppi di un corner, tira alto sopra la traversa. Al 47' Alessandra Tonelli dalla linea di fondo appoggia sull'accorrente Rosa che non trova la porta. L'ultimissima occasione arriva al 48' su punizione battuta da Gastaldello: Anderson tocca prolungando, la palla arriva a Kuenrath ma il tiro è alto.

Le dichiarazioni

«Il risultato ci sta. - dice Massimo Spagnolli - Alla fine abbiamo avuto delle occasioni per ridurre il gap, ma è una squadra che ci ha messo subito in difficoltà e soprattutto nel primo tempo abbiamo sofferto. Sulle fasce avevano due esterni che spingevano molto e sono arrivate palle in mezzo. Nonostante questo è servito un rigore, netto mi pare, per sbloccare il risultato. Alla fine sono stati i calci piazzati a condannarci. Nel secondo tempo, con il risultato definito e senza più nulla da perdere, siamo uscite abbastanza bene. Abbiamo giocato più tranquille ed abbiamo avuto le occasioni se non per riaprire il match, almeno per non chiuderlo senza reti. Ci servirà per fare esperienza».
«Sapevamo bene che questa gara sarebbe stata molto difficile - commenta Giordana Torresani - e si è un po' confermata questa previsione. Noi venivamo da una bella vittoria e c'era la speranza di riuscire a fare risultato e portar via qualche punto, ma devo dire che le avversarie hanno meritato. Hanno sfruttato qualche nostra sbavatura e non hanno concesso nulla. Nel secondo tempo hanno gestito e noi di fatto non siamo mai state vicine a poter riaprire la partita. Non è mai mancato l'impegno, non ci si può dire nulla sotto questo punto di vista. Però è chiaro che saranno tutte partite durissime e dobbiamo sapere che per fare punti, soprattutto fuori casa, dobbiamo tirar fuori qualcosa in più».

Il tabellino

TERNANA CALCIO - TRENTO CALCIO FEMMINILE 3-0
TRENTO CALCIO FEMMINILE: Valzolgher, Varrone (55' Rosa), Tonelli L., Settecasi (55' Anderson), Ruaben, Fuganti (76' Torresani), Lenzi (76' Lucin), Battaglioli, Kuenrath, Tonelli A., Bielak (85' Gastaldello ).
A disposizione: Callegari, Tononi, Chemotti, Bertamini. Allenatore: Massimo Spagnolli.
TERNANA CALCIO: Ghioc; Nefrou, Pacioni (85' Quirini), Massimino (78' Torres Pallares), Vigliucci, Lombardo (85' Salvatori Rinaldi), Di Criscio, Fusar Poli, Capitanelli (18 st Maffei), Spyridonidou (78' Imprezzabile), Tarantino.
A disposizione: Aldini, De Bona. Allenatore: Fabio Melillo
ARBITRO: Silvio Torreggiani di Civitavecchia, (Gneo/Nappi sez. Latina)
RETI: 28' Spyridonidou (R) (TER), 42' Di Criscio (TER), 49' Vigliucci (TER)
NOTE: Recupero: 1' e 4'. Ammonizioni: Massimino 31’ (TER), Vigliucci 93' (TER)

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,547 sec.

Classifica

Notizie

Videoclip