calcio.sportrentino.it
SporTrentino.it
Serie C

Al Briamasco il Trento vuole rilanciarsi contro la Triestina

Dopo le sconfitte contro Sangiuliano City e Mantova, il Trento va in cerca di pronto riscatto nel terzo impegno casalingo della stagione: sabato pomeriggio (calcio d’inizio alle ore 14.30) i gialloblù ospiteranno allo stadio "Briamasco" la Triestina nel match valevole per la quinta giornata d’andata del campionato di serie C.
Sin qui Trainotti e compagni hanno conquistato 3 punti in 4 gare, in virtù del successo ottenuto contro la Pro Vercelli e delle sconfitte contro Juventus Next Gen, Sangiuliano City e Mantova. Tre sono anche i punti conquistati dalla formazione friulana che, dopo la sconfitta all’esordio con il Pordenone, ha inanellato tre pareggi, segnatamente contro Arzignano Valchiampo, Novara e Pro Vercelli.
La sfida del “Briamasco” sarà trasmessa in diretta da Sky Sport, in modalità Diretta Gol (servizio a pagamento incluso nell’abbonamento Sky Calcio) con la voce di Giovanni Cristiano e in diretta streaming sul sito www.elevensports.it (servizio a pagamento) con il commento di Stefano Carta. Nella giornata di sabato la biglietteria della Tribuna Nord sarà aperta a partire dalle ore 11, mentre via Sanseverino sarà chiusa al traffico a partire dalle ore 12.30. I cancelli dello stadio “Briamasco” apriranno alle ore 13.30.
Ancora out per infortunio il portiere Matteo Cazzaro e il difensore Federico Simonti, non sarà a disposizione nemmeno il centrocampista Filippo Damian, squalificato per una giornata.

«Arriviamo a questa partita con tanta voglia di rivalsa, perché siamo ancora arrabbiati per la sconfitta di sabato scorso contro il Mantova - spiega Lorenzo D'Anna - Vogliamo dimostrare di non essere quelli che siamo stati sino a questo momento in fase difensiva, dove abbiamo concesso troppo e, puntualmente, siamo stati puniti. I numeri dicono che sino ad oggi abbiamo incassato troppe reti, qualche volta per bravura dei nostri avversari, ma spesso per errori commessi da noi, sia come reparto che singolarmente. In questo senso dobbiamo migliorare e mettere sul terreno di gioco le medesima concentrazione e attenzione in entrambe le fasi di gioco. La squadra gioca, crea ed è pericolosa, ma è ovvio che per vincere le partite bisogna prendere meno gol».

Gli avversari

L’Unione Sportiva Triestina Calcio 1918 è nata ufficialmente il 2 febbraio 1919 dopo un accordo preliminare datato 18 dicembre 1918 dalla fusione tra Fc Trieste e Cs Ponziana.
Nel corso della sua storia ultracentenaria ha militato per 27 stagioni in serie A, mentre negli ultimi 20 anni si è divisa tra serie B (9 stagioni), serie C, serie D ed Eccellenza, categoria quest’ultima affrontata nella stagione 2012 - 2013. Successivamente, acquisita la promozione in serie C, la società friulana ha sempre militato in categoria, sfiorando la promozione nel torneo cadetto nella stagione 2018 - 2019.

Gli elementi di spicco dell’organico affidato ad Andrea Bonatti, ex tecnico della “Primavera” della Juventus, sono il portiere Matteo Pisseri (ex Alessandria in serie B, ex Renate, Catanzaro, Gubbio, Juve Stania, Catania, Pistoiese e Alessandria in serie C), i difensori Alessio Sabbione (ex Carpi, Crotone, Carpi e Pordenone in serie B, ex Nocerina e Bari in serie C) e Matteo Ciofani (ex Frosinone in serie A, Pescara, Ascoli, Ternana e Frosinone in serie B, ex Frosinone, Bari e Modena in C), i centrocampisti Mirko Gori (ex Frosinone in serie A, ex Frosinone e Alessandria in serie B), Luca Paganini (ex Frosinone in serie A, ex Frosinone, Lecce e Ascoli in serie B, ex Frosinone e Fondi in serie C) e Federico Furlan (ex Varese, Ternana e Bari in serie B, ex Monza, Bassano e Ternana in serie C) e gli attaccanti Simone Andrea Ganz (ex Como, Hellas Veona, Pescara e Ascoli in serie B, ex Lumezzane, Barletta, Como, Mantova e Lecco in serie C e Cristiano Lombardi (ex Lazio e Benevento in serie A, ex Trapani, Venezia, Salernitana e Reggina in serie B, ex Ancona in serie C).

I precedenti

Quella di sabato sarà la 15esima sfida in ambito professionistico allo stadio “Briamasco” di Trento: 5 sono le vittorie gialloblu (l’ultima per 2 a 1, con reti di Chinellato e Pattarello, nella scorsa stagione), 6 i pareggi (l’ultimo, 1 a 1, in Coppa Italia di serie C 1992 - 1993) e 3 successi friulani (l’ultimo per 2 a 1 nel torneo di serie C2 1998 - 1999).

fonte Ac Trento
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,547 sec.

Classifica

Notizie

Videoclip