calcio.sportrentino.it
SporTrentino.it
Serie C

Il Trento batte l'Albinoleffe ma non evita i playout

Il Trento espugna per 3 a 1 l’ “AlbinoLeffe Stadium” grazie alla tripletta di Bocalon e chiude la regular season a quota 42 punti in classifica: i gialloblu disputano una delle migliori prove stagionali, ma la nona vittoria del campionato (più 15 pareggi) non basta per evitare i playout. I punti di margine nei confronti delle due penultime classificate restano infatti 8, visto che la Giana Erminio supera il Fiorenzuola e il Seregno, nel finale, segna due reti in due minuti e impatta contro il Piacenza.

Per centrare la salvezza adesso bisognerà vincere (o pareggiare nel computo complessivo dei gol realizzati nelle due sfide: in quel caso farà fede il miglior piazzamento al termine della stagione regolare) nella doppia sfida playout contro la Giana Erminio, penultima in quanto in svantaggio nelle sfide dirette contro il Seregno: l’andata si giocherà in terra lombarda al “Città di Gorgonzola” sabato 7 maggio, il ritorno sabato 14 maggio allo stadio Briamasco”. Gli orari dei due match saranno resi noti nei prossimi giorni.

La cronaca

Mister D’Anna si affida al “3-4-2-1” con Marchegiani a protezione dei pali e terzetto difensivo formato da Dionisi, capitan Trainotti e Carini. In mezzo al campo Caporali e Osuji agiscono in posizione centrale con Bearzotti e Oddi a presidiare le corsie esterne, mentre Pasquato e Pattarello agiscono a supporto del centravanti Bocalon.
Il match sale subito di tono: al 2’ scambio tra Pasquato e Bocalon, con quest’ultimo sfortunato nel rimpallo e sfera che termina sul fondo.
All’8’ Dionisi pesca in verticale Bocalon, che lascia rimbalzare la sfera e poi esplode il destro con Pagno che respinge a mani aperte. Passano due minuti, Osuji recupera palla sulla trequarti e serve Pasquato, il cui tiro cross rasoterra da sinistra viene bloccato in due tempi dal portiere di casa.

I gialloblu sono padroni del campo in questa fase. Al minuto 19 è Pasquato a sfiorare la marcatura dopo due dribbling in area, ma la gran botta del numero undici viene alzata in corner dall’estremo difensore lombardo.
Si cambia fronte e, sessanta secondi più tardi, l’AlbinoLeffe passa a condurre: ripartenza, viziata da un fallo di mano, dei bergamaschi con Manconi che scambia con Tomaselli e poi batte in uscita Marchegiani con una conclusione a fil di palo.
Il Trento reagisce immediatamente e alla mezz’ora Pasquato insacca sotto la traversa, ma la marcatura viene annullata per la posizione di offside di Pattarello, che aveva fornito l’assist al trequartista aquilotto.
Al 32’ mister D’Anna opera il primo cambio a propria disposizione con Galazzini che avvicenda Pattarello. È, proprio il neoentrato, è subito decisivo: al 35’ s’incunea in area di rigore e viene steso da Riva. Sul dischetto si presenta Bocalon che spiazza Pagno e fa 1 a 1.

Ripresa che si apre a ritmi elevatissimi sin dai primi scambi: al 50’ Nichetti calcia da dentro l’area, trovando però l’ottima opposizione di Marchegiani, che si distende sulla propria destra e respinge. La replica del Trento arriva al 57’: traversone in area piccola di Bocalon non raccolto da nessun compagno.
L’AlbinoLeffe spinge e gioca per conquistarsi un posto nei playoff: al 67’ gran botta dal limite dell’area di Manconi e gran volo di Marchegiani che toglie la sfera dall’incrocio dei pali.
Al minuto 72 mister D’Anna inserisce forze fresche per conferire ulteriore spinta alla manvora: entrano Izzillo e Vianni al posto rispettivamente di Caporali e Pattarello. Centoventi secondi più tardi Galazzini centra dalla destra, senza però trovare compagni pronti per la deviazione.
Dopo una botta e risposta (tiro cross di Tomaselli al 78’, bloccato da Marchegiani e conclusione di Vianni parata da Pagno al 79’), all’80’ il tecnico gialloblu avvicenda Trainotti con Chinellato, passando al “4-2-3-1”.
Proprio il neoentrato, dopo essere stato anticipato in extremis da Ntube all’82’, al minuto 88 calcia a botta sicura da pochi passi, trovando la risposta d’istinto di Pagno.
L’arbitro assegna tre minuti di recupero e il forcing gialloblu viene premiato al 91’, quando Pasquato prolunga di testa per Chinellato, bravissimo a pescare sul secondo palo Bocalon che, in estirada, deposita in rete il gol del due a uno.

Due minuti dopo arriva anche la terza rete: lancio di Oddi, Bocalon anticipa Ntube, si presenta a tu per tu con Pagno e lo batte con un tocco d’esterno destro.
Il Trento vince, sale a quota 42 in classifica, ma non basta per evitare i playout, nonostante gli 8 punti di margine sulle penultime classificate. Sarà doppia sfida playout contro la Giana Erminio: la gara d’andata si giocherà sabato 7 maggio a Gorzongola, il ritorno sabato 14 al “Briamasco” (orari ancora da definire).

Il tabellino

ALBINOLEFFE - TRENTO 1-3 (1-1)
ALBINOLEFFE (3-5-2): Pagno; Milesi (44’st J. Gelli), Marchetti, Riva (1’st Ntube); Tomaselli, Giorgione (44’st Doumbia), Nichetti, F. Gelli (31’st Piccoli), Poletti; Galeandro (31’st Ravasio), Manconi.
A disposizione: Savini, Facchetti, Cori, Michelotti, Genevier, Miculi, Martignago.
Allenatore: Michele Marcolini.
TRENTO (3-4-2-1): Marchegiani; Dionisi, Trainotti (35’st Chinellato), Carini; Bearzotti (32’pt Galazzini), Osuji, Caporali (27’st Izzillo), Oddi; Pattarello (27’st Vianni), Pasquato; Bocalon.
A disposizione: Cazzaro, Pigozzo, Seno.
Allenatore: Lorenzo D’Anna.
ARBITRO: Fiero di Pistoia (Assistenti: Camilli e Trasciatti di Foligno. IV Ufficiale: Gai di Carbonia).
RETI: 20’pt Manconi (A), 35’pt rigore, 46’st e 48’st Bocalon (T).
NOTE: spettatori 800 circa. Campo in perfette condizioni. Giornata soleggiata ma fresca. Ammoniti Manconi (A), Riva (A), entrambi per gioco falloso. Calci d’angolo 8 a 2 per l’AlbinoLeffe. Recupero 2’ + 3’.

fonte Ac Trento
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,539 sec.

Classifica

Notizie

Videoclip