calcio.sportrentino.it
SporTrentino.it
Serie C

Digiuno terminato, il Trento espugna il Gavagnin e respira

La bella rete di Gabriel Nunes al 28’ regala al Trento la prima vittoria esterna del campionato sul campo della Virtus Verona nella tredicesima giornata d’andata del torneo di serie C. Dopo quattro sconfitte i gialloblù tornano quindi ad assaporare il dolcissimo gusto del successo, salgono a quota 15 in classifica e il pensiero di tutto il club corre all’ex Presidente e Vice Presidente Gianpaolo Ossola, recentemente scomparso. I tre punti conquistati al “Gavagnin - Nocini” contro una diretta rivale nella corsa verso la salvezza sono dedicati proprio ad Ossola, dirigente che ha contribuito a scrivere pagine importantissime nella storia del Trento.
Prestazione gagliarda quella fornita dalla squadra di Carmine Parlato, che, una volta trovato il vantaggio, si è difesa con molto ordine, conducendo in porta una vittoria meritata e molto importante.

La cronaca

Mister Parlato recupera Caporali, Dionisi e Oddi e si affida al “3-5-2” con Chiesa tra i pali e terzetto difensivo formato da Dionisi, capitan Trainotti e Carini. Galazzini e Simonti presidiano le corsie esterne, mentre in mezzo al campo Nunes detta i tempi della manovra con Izzillo e Caporali interni. In avanti spazio al tandem formato da Barbuti e Pasquato.
La squadra di casa inizia con il piede premuto sull’acceleratore: al 1’ l’azione insistita dei veronesi si conclude con un traversone dalla sinistra di Metlika, ben controllato da Chiesa.
La replica del Trento è immediata: al 3’ verticalizzazione all’indirizzo di Barbuti, anticipato al limite dell’area dall’uscita dell’estremo difensore di casa Sibi.
Al 7’ Caporali stringe alla perfezione su Pittarello e allontana la sfera dopo un’iniziativa sulla sinistra di Amadio e, un minuto più tardi, lo stesso attaccante di casa entra in area dalla destra e calcia di potenza, ma viene stoppato da un’ottima uscita di Chiesa, che respinge il pallone e lo mette in calcio d’angolo.
Al 16’ padroni di casa ancora avanti: colpo di tacco di Pittarello per l’accorrente Metlika, il cui rasoterra centrale viene disinnescato da Chiesa.
Al minuto 26 la Virtus Verona va vicina al vantaggio: Arma vince il rimpallo con il portiere gialloblù al di fuori dell’area di rigore e poi calcia verso la porta sguarnita, mancando però il bersaglio.
Passano due minuti e il Trento passa in vantaggio: punizione dalla trequarti di Pasquato, mischia in area locale e sfera che arriva sui piedi di Nunes, che non ci pensa su due volte e lascia partire uno splendido sinistro che termina la propria corsa sotto l’incrocio opposto.
Nei restanti 17 minuti i gialloblù legittimano il vantaggio, controllando agevolmente la partita con la Virtus Verona che ci prova solamente da fuori area con un destro di Lonardi e pallone che si perde altissimo oltre la traversa.

Nella ripresa i padroni di casa si spingono in avanti alla ricerca del pari: al 55’ gran conclusione dal limite dell’area di Pittarello, ma Chiesa vola e alza sopra la traversa.
Al 62’ Trento pericoloso in ripartenza: traversone dalla destra di Pasquato con Barbuti che riesce solamente a sfiorare la sfera all’altezza del secondo palo.
La Virtus Verona spinge alla ricerca del pareggio, ma il Trento si difende con ordine senza mai rischiare: al 75’ mister Parlato irrobustisce la mediana inserendo Scorza al posto di Nunes con Caporali che si sposta in posizione di playmaker. Entrano anche Ruffo Luci al posto di Izzillo, Ferrara (altro ex di turno) per Pasquato e Seno per Galazzini.
I veneti spingono sino all’ultimo dei sei minuti di recupero, ma i gialloblù ribattono colpo su colpo e, senza correre particolari rischi, al triplice fischio possono esultare.
Il Trento vince, sale a quota 15 in classifica e domenica prossima sarà impegnato nuovamente in trasferta, al “Nereo Rocco” contro la Triestina.

Il tabellino

VIRTUS VERONA - TRENTO 0-1 (0-1)
VIRTUS VERONA (3-5-2): Sibi; Pellacani, Cella (25’st Silvestri), Faedo (25’st Zugaro); Daffara, Lonardi, Halfredsson (25’st Nalini), Metlika (30’st Zarpellon), Amadio; Arma (1’st Danti), Pittarello. A disposizione: Giacomel, Mazzolo, Danieli, Vesentini, Tronchin, Pinto, Marchi. Allenatore: Luigi Fresco
TRENTO (3-5-2): Chiesa; Dionisi, Trainotti, Carini; Galazzini (40’st Seno), Izzillo (36’st Ruffo Luci), Nunes (30’st Scorza), Caporali, Simonti; Barbuti, Pasquato (40’st Ferrara). A disposizione: Cazzaro, Oddi, Belcastro, Chinellato, Raggio, Osuji, Vianni, Pattarello. Allenatore: Carmine Parlato
ARBITRO: Taricone di Perugia (Assistenti: Colaianni di Bari e Cataneo di Foggia. IV Ufficiale: D’Ambrosio Giordano di Collegno).
RETE: 28’pt Nunes (T)
NOTE: spettatori 500 circa. Campo in discrete condizioni. Giornata fredda. Ammoniti Faedo (V), Trainotti (T), Seno (T) per gioco falloso, Chiesa (T) per comportamento non regolamentare. Calci d’angolo 10 a 0 per la Virtus Verona. Recupero 1’ + 6’

fonte Ac Trento
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,469 sec.

Classifica

Notizie

Videoclip