SporTrentino.it
Giudice sportivo

Giudice Sportivo, confermata la squalifica dell'innocente Ceccon

Le decisioni del Giudice Sportivo pubblicate oggi dal Comunicato ufficiale della Figc trentina.

Tre gli appiedati in Eccellenza

Tre gli squalificati nel massimo campionato regionale. Due giornate le ha rimediate Mahdi Sammah (San Paolo), espulso al 35' della ripresa nel match vinto dagli altoatesini con il Dro Alto Garda. Dovranno stare ai box per una domenica, invece, Michele Marcon (Rotaliana) e Nicholas Robert Mlakar (Virtus Bolzano).

Promozione, appiedato Coslop

Nel massimo campionato provinciale dovrà stare in tribuna sino al 21 ottobre Massimo Coslop, secondo di mister Flavio Brugnara alla Bassa Anaunia. Tra i giocatori, due le giornate rifilate ad Alessandro Lorenzin (Telve), un turno lo dovranno scontare invece Federico Sacchi (Bassa Anaunia) e Lorenzo Catturani (Pinzolo Valrendena).

Squalificato l'incolpevole Ceccon, due società multate

In Prima Categoria c'era curiosità per il “caso” del secondo pallone gettato in campo nel finale di Calisio-Monte Baldo: le immagini di una tv locale avevano mostrato come la responsabilità fosse del calciatore collinare Marco Braito, e non del dirigente “collaboratore di parte” Marco Ceccon, allontanato dall'arbitro del match di Martignano. Ebbene, il Giudice Sportivo ha inibito il medesimo dirigente sino al 14 ottobre. Fino alla medesima data dovrà stare in tribuna anche Alberto Zagonel, dirigente del Primiero.

Zugliani, mister del Primiero, dovrà seguire il prossimo match dalla tribuna
Zugliani, mister del Primiero, dovrà seguire il prossimo match dalla tribuna

Tra i calciatori, squalificato per due giornate Matteo Tava (La Rovere), un turno è stato invece comminato a Giovanni Capaldo (Dolomitica), Lorenzo Nicolussi (MolvenoSpor), Davide Peterlini (Trambileno) e Samuele Callegari (Verla).

Due le società multate, entrambe di 100 euro: La Rovere in quanto “sostenitori di parte offendevano ripetutamente il direttore di gara”, il MolvenoSpor perché “pubblico di casa, offendeva l'arbitro durante tutta la gara”.

Seconda, due calciatori puniti per insulti agli arbitri

Nella categoria più bassa del calcio trentino sono stati squalificati per due turni Gabriele Palmieri (Solandra) e Alex Manica (Vallagarina), e per un turno Maurizio Scalvini (Bagolino), Alberto Buselli (Carisolo), Daniele Ginammi (Tesino), Mattia Dal Corso (Vigolana), Matteo Robol (Virtus Rovere), tutti calciatori espulsi domenica scorsa. Tra i non espulsi hanno rimediato due giornate Niccolò Nistri (Lizzana) che “a fine gara, offendeva l'arbitro” e Danny Pasetto (Vallagarina) che “a partita terminata, minacciava e offendeva l'arbitro”.

Tra gli allenatori, è stato inibito sino al 28 ottobre Mirco Farinati (Lizzana), mentre una giornata è stata comminata a Maurizio Fidone (Vallagarina).

Due anche qui le società multate, entrambe per 80 euro: la Leno “per non aver esibito all'arbitro la richiesta della forza pubblica” e la 2011 Romania “per aver causato ritardo all'inizio della gara”.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,469 sec.

Classifica

Notizie

Videoclip