SporTrentino.it
Eccellenza

Lavis e Comano Fiavé non si fermano più, colpaccio Anaune

Terza vittoria consecutiva per Comano Terme Fiavé e Lavis, che salgono al terzo e quarto posto della classifica di Eccellenza.

I gialloneri giudicariesi hanno sudato forse più del previsto in quel di Melta: al 32' del primo tempo il solito Marco Dalponte (al quinto gol stagionale) ha portato avanti i termali con un eurogol, 12' più tardi Gianluca Consoli con un tap-in ha riportato il match in equilibrio, ma nella ripresa un guizzo del neoentrato Samir Ajdarovski ha regalato i tre punti alla truppa di Luca Celia mandando definitivamente al tappeto il Gardolo.

I rossoblù di Stefano Manfioletti erano invece andati sotto sul campo del Mori Santo Stefano, a segno con una perla su punizione di Andrea Libera al 17'. Appena 5' dopo l'ex di turno Matteo Trevisan con un delizioso pallonetto ha riportato in corsa i lavisani, che nella ripresa hanno ringraziato il lanciatissimo Claudio Barbetti per l'ennesimo gol decisivo.

A Mori l'ex di turno Trevisan, ora al Lavis, ha appena firmato l'1-1, dopo il quale non ha esultato
A Mori l'ex di turno Trevisan, ora al Lavis, ha appena firmato l'1-1, dopo il quale non ha esultato

L'altra trentina ad uscire con i tre punti dal settimo turno della massima divisione regionale è stata l'Anaune Val di Non. A Cles i gialloblù di Filippo Moratti hanno messo alle corde l'ambizioso San Giorgio, trafitto nella ripresa da un tocco di prima di Gianluca Bentivoglio e da un diagonale di Manuel Sanzo.

È caduto in casa invece l'Arco 1895. In via Pomerio ad esultare è Mauro Bandera, uno che da quelle parti è stato di casa per anni: il suo Termeno ha calato un pesante tris nel secondo tempo, con Simon Baldo (doppietta) e Alex Pfitscher sugli scudi.

Sono invece tornate a mani vuote dall'Alto Adige ViPo Trento, Dro Alto Garda e Rotaliana. I collinari sul Talvera hanno pagato a caro prezzo un avvio sottotono, con il Bozner in rete due volte nei primi 5' grazie ai due lampi di Gabriel Tessaro, servito in entrambe le occasioni da Felix Willeit. I gardesani a Maso Ronco si sono risvegliati solamente nel finale con Vital Batista Joao Ferreira, ma quando il San Paolo aveva già segnato tre gol con Davide De Vito (doppietta) e Hannes Ohnewein. Più pesante, sia nelle proporzioni che per la classifica, il tonfo in Val Pusteria della compagine di Mezzolombardo: inutili per i biancazzurri le reti dei fratelli Tommaso e Luca Moser, perché lo Stegona ha preso a sassate la porta ospite andando a segno con Julian Bacher, Philip Piffrader, Laurin Aichner, Hannes Dejaco e Hannes Winkler per un 5-2 finale fin troppo eloquente.

Due pareggi, infine, nei match tutti altoatesini. La capolista Virtus Bolzano ha frenato sullo 0-0 in quel di Lana, mentre al Lahn di Merano è stato spettacolo tra Maia Alta e Brixen: per i padroni di casa a segno Claus Maria Drescher, Martin Ciaghi su rigore e il rinato Matthias Bacher (doppietta), per gli ospiti due timbri del solito Luca Consalvo e sigilli di Maximilian Schraffl e Marco Miuli.

IL QUADRO COMPLETO DELLA 7ª GIORNATA DI ECCELLENZA

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,5 sec.

Classifica

Notizie

Videoclip