SporTrentino.it
Tornei

Ieri le prime sfide del 6° Pulcino d'Oro, oggi la cerimonia

Ha preso il via ieri la sesta edizione del Torneo Internazionale Pulcino d’Oro, che vedrà fino a domenica 5 settembre confrontarsi in Valsugana tantissimi baby calciatori. A dare il calcio d’inizio alla manifestazione sono state le formazioni dilettantistiche, che si sono confrontate sui campi di Caldonazzo, Calceranica al Lago e Pergine Valsugana, ciascuno dei quali ha ospitato tre giorni da tre squadre.
Il regolamento della manifestazione prevede che le vincenti di ogni raggruppamento vadano a comporre i quattro nuovi gironi da tre squadre che nella mattinata di domani, dalle ore 9 alle 11.30, animeranno il campo di viale Lido a Levico Terme e assegneranno alle prime classificate e le migliori seconde un posto da testa di serie per la seconda fase del Torneo, andando ad aggiungersi alle altre dodici già assegnate ai club professionistici. Tutte le società che non si qualificano per i gironi finali testa di serie giocheranno sempre venerdì mattina il premio speciale Wd Lifestyle Green.

Tra i top club iscritti ci sono Roma, Lazio, Fiorentina, Torino, Sassuolo, Hellas Verona, Venezia, Parma, Cittadella, Südtirol e le straniere del Porto e Sporting Lisbona. Quattro giorni all’insegna del calcio giovanile in nome di un evento che riesce ad intrecciare idealmente il mondo del calcio professionistico con il movimento dilettantistico. Giovani calciatori di 10, 11 e 12 anni, con la scelta dell’età che non è lasciata al caso dall’organizzazione presieduta da Renzo Merlino: saranno al via i ragazzi in età Esordienti, perché il Pulcino d’Oro non si è dimenticato di loro e del fatto che nella scorsa edizione non abbiano potuto vivere un’esperienza unica ed affascinante. Più di 300 partite da vivere tutte d’un fiato.

Sono partiti con il piede giusto i romani dello Sporting Fiumicino, che hanno debuttato sul campo di Caldonazzo e primeggiato nel proprio combattutissimo girone con Voran Leifers e Audace (una vittoria a testa e gli shoot-out a stabilirne il primato) e quindi ancora in corsa per la conquista di un posto tra le teste di serie. Debutto estremamente positivo anche per la Junior Jesina, scuola calcio Roberto Mancini, il Commissario Tecnico della Nazionale italiana di calcio campione d’Europa. La formazione di Jesi ha avuto la meglio su Levico Terme e Calavino, vincendo entrambe le gare. Molto bene anche i siciliani della Vivi don Bosco Oreto, di Barcellona Pozzo di Gotto, Messina, che sul campo di Calceranica hanno vinto entrambi i loro incontri. Tra le trentine bene il Comano Terme Fiavé, che si è aggiudicato il primato nel girone con Pergine Calcio e Nogaredo.

Oggi pomeriggio, a partire dalle 16.30, è in programma uno dei momenti più sentiti e colorati della manifestazione, ovvero la cerimonia inaugurale per le vie del centro di Levico Terme con partenza dalle Terme, seguita dalla presentazione ufficiale delle squadre iscritte presso l’anfiteatro del Parco Asburgico. Successivamente ci sarà l’estrazione dei gironi teste di serie e assegnazione del Premio speciale Wd Lifestyle Green in Piazza della Chiesa a Levico Terme.
Sabato e domenica, quindi, si tornerà in campo per le successive fasi della kermesse, che vedranno protagoniste tutte le 48 squadre iscritte, fino ad arrivare agli otto gironi finali validi per l’assegnazione del Pulcino d’Oro, Pulcino d’Argento, Pulcino di Bronzo, Pulcino Gialloblù e Pulcino Arcobaleno (rosso, bianco azzurro e verde).

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,469 sec.

Classifica

Notizie

Videoclip