SporTrentino.it
Eccellenza

Il Levico Terme fa un sol boccone del San Giorgio

Con un primo tempo da ko tecnico, che ha trasformato la ripresa in qualcosa di molto simile ad un allenamento, il Levico Terme ha fatto proprio ieri sera l’atteso big match di Eccellenza che lo opponeva al San Giorgio. La calda serata estiva e la presenza di un folto pubblico, al quale è stata data la possibilità di seguire anche la partita degli azzurri contro la Svizzera su uno schermo installato in corrispondenza del bar, hanno fatto da cornice ad una sfida che i termali hanno gestito senza difficoltà dall’inizio alla fine.
Nel primo tempo i gialloblù hanno letteralmente schiacciato nella propria metà campo i pusteresi, che hanno provato a difendersi affidandosi ad un gioco duro, e hanno messo al sicuro il risultato con tre reti di pregevole fattura, permettendosi pure il lusso di sbagliare un calcio di rigore. Poi hanno gestito la situazione operando molti cambi, senza lasciare comunque al San Giorgio la possibilità di alzare la testa.
Si tratta di un successo pesante che taglia definitivamente fuori dai giochi promozione gli altoatesini, ma che non chiude ancora il discorso promozione, dato che il Maia Alta ha vinto 3-1 contro lo Stegona, rimane a -2 e nell’ultima giornata, domenica 27 giugno, ospiterà proprio il Levico Terme, non prima di aver fatto visita allo stesso San Giorgio domenica prossima.

La cronaca

Al fischio di inizio i termali schierano Ceravolo fra i pali, Scaglione e Stanghellini difensori centrali, De Nardi e Ferreira sulla fasce, Voltasio, Rinaldo e Castellan a presidiare il centrocampo, il rientrante Torregrossa con Aquaro e Sakajeva in attacco. Il San Giorgio, guidato in panchina da Thomas Ritsch in assenza dello squalificato Pat Morini, schiera Negri in porta, Aichner, Harasser, Lercher e Leo Brugger in difesa, Siller, Treccani, Ritsch e Schwingshackl a centrocampo, Korè e Garcia in attacco.

Il Levico preme fin dal primo minuto e al 16’ un colpo di testa di Aquaro termina di poco a lato. Poco dopo, al 20’, un difensore pusterese atterra De Nardi in area e l’arbitro concede il calcio di rigore, che Sakajeva spreca calciandolo abbondantemente a lato. L’errore non fa altro che spronare ulteriormente i valsuganotti, che un minuto dopo sbloccano il risultato grazie ad un tiro dal limite di Torregrossa, che si insacca alla destra di Negri. Di pregevole fattura anche il 2-0 firmato da Sakajeva al 28’, quando conclude un’azione personale sulla fascia sinistra, infilando per la seconda volta Negri. La reazione del San Giorgio si esaurisce in un colpo di testa di Korè, che finisce sopra la trasversa. Poi, al 44’, Aquaro chiude la gara con un colpo di testa, questo sì preciso, che valorizza il bel traversone di Ferreira.
Nel secondo tempo il Levico continua a premere e già al 3’ va in gol con Torregrossa, abile a fuggire in solitaria e a depositare la sfera in rete, poi all’11’ Rinaldo potrebbe confezionare il pokerissimo, ma il palo salva il San Giorgio. Il resto della sfida si trascina verso il fischio finale, dopo molti cambi operati da entrambe le parti, animata dalla rete realizzata allo scadere da Leo Brugger, che approfitta di un Cetragnolo poco attento per andare a segno con un tiro da 40 metri.

Il tabellino

LEVICO – SAN GIORGIO 4-1 (3-0)
Levico: Cetrangolo, De Nardi, Ferreira, Voltasio (72’ Francescon), Stanghellini, Scaglione, Torregrossa (56’ Marku), Rinaldo, Aquaro (83’ Forcinella), Sakajeva (53’ Crivaro), Castellan (66’ Pezzutti). All. Rastelli
San Giorgio: Negri, Aichner, Roland Harrasser, Lercher (62’ Priller), Leo Brugger, Siller (46’ Arras), Treccani, Ritsch, Koré (46’ Piffrader), Schwingshackl (69’ Ferdigg), Garcia (78’ Gasser). All. Ritsch
Arbitro: Li Vigni di Palermo
Reti: Torregrossa (21’), Sakajeva (28’), Aquaro (44’), Torregrossa (48’), Leo Brugger (90’)
NOTE: espulso Ritsch per proteste al 78’

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,469 sec.

Classifica

Notizie

Videoclip