SporTrentino.it
Femminile

Il big match Trento-Cortefranca termina in parità

Finisce a reti inviolate tra Trento e Cortefranca. Lo scontro al vertice della classifica del girone B della Serie C femminile termina in parità e le posizioni in graduatoria non cambiano. E' mancato però solo il gol ad una partita comunque vivace e tutt'altro che noiosa, con occasioni da una parte e dall'atra.

La cronaca

Inizia meglio il Cortefranca. Le padrone di casa, forse troppo contratte, lasciano campo e iniziativa alle ospiti, che nei primi 20 minuti non concedono al Trento né giocate né ripartenze. Tensione, per il peso che potrebbe avere il match, e la scelta di giocare rischiando il meno possibile, rendono l'azione del Trento meno fluida del solito. E' un Trento costretto ad interpretare la partita in modo insolito: fatica a superare la metà campo, quando normalmente è padrone del centrocampo.
Al 18' la prima vera occasione per il Trento diventa davvero pericolosa: corner dalla sinistra e sul palo lontano Linda Tonelli calcia al volo, trovando però prontissima Ferrari. E' un segnale che dà fiducia alle gialloblu, da lì in avanti più reattive sulle ripartenze.
Il match si vivacizza e arrivano le occasioni su entrambi i fronti: è Valzolgher a chiudere più volte la strada agli attaccanti bresciani, superandosi in particolare al 40' quando si oppone al tiro ravvicinato di Picchi, che raccoglie la palla ribattuta dalla traversa su tiro di Muraro e calcia dal limite dell'area piccola. Dall'altra parte del campo le buone azioni del Trento non riescono invece ad essere finalizzate al meglio, con la difesa che all'ultimo riesce a sventare i pericoli maggiori.
Inizia nello stesso modo il secondo tempo, con l'attenzione a non concedere spazi all'avversario a farla da padrona. Nella seconda metà della ripreda il Trento spinge un po' di più, pur attento a non sbilanciarsi troppo.
Sull'ennesima ripartenza è Rosa ad aver un pallone davvero invitante: riesce a seminare un paio di avversarie e ad arrivare in area, ma il tiro finisce alto. Poco dopo è ancora Picchi ad avere una palla buona: da sola in area si gira e calcia, anche lei alzando troppo la traiettoria.
Nei minuti di recupero il Trento sembra voler tentare qualcosa in più, al Cortefranca va bene così. Controlla e non subisce troppo, tornando così a casa ancora da imbattuto in questo campionato. Per la capolista arriva il 13° risultato utile consecutivo, secondo pareggio oltre alle 11 vittorie: sembra davvero difficile pensare che possa ora rallentare la sua corsa. Ma il ritorno è appena iniziato ed il cammino è ancora lungo. Il Trento proverà a mantenere alto il suo ritmo mettendo così pressione a chi sta davanti.

Il tabellino

TRENTO – CORTEFRANCA 0-0
TRENTO: Valzolgher, Varrone (64' Antolini), Ruaben, Tonelli L., Bertamini, Rovea, Tononi (72’ Daprà), Fuganti, Battaglioli (93' Maurina), Poli, Pasqualini (64’ Rosa).
CORTEFRANCA: Ferrari, Vavassori, Gervasi, Valesi (82’ Freddi), Valtulini, Belotti, Muraro, Sandrini, Picchi, Scarpellini (24’ Giudici, 72’ Mottinelli), Sardi de Letto (72’ Zanetti).

RISULTATI DELLA GIORNATA E CLASSIFICA

Isera sconfitta dal fanalino di coda

Si ferma a due turni la striscia positiva dell'Isera, che, dopo il pareggio nel derby regionale con il Brixen e la pesante vittoria esterna sul campo dell'Atletico Oristano, cade a Torri di Quartesolo (Vicenza) sul campo del fanalino di coda Le Torri. Una sconfitta che rilancia le ambizioni delle vicentine e complica la situazione in classifica delle roveretane. A decidere è il gol Magnabosco.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,484 sec.

Classifica

Notizie

Videoclip