SporTrentino.it
Eccellenza

In Coppa Italia il Dro supera il Mori, pari fra Levico e Lavis

Hanno preso il via ieri i gironcini del secondo turno di Coppa Italia riservati alle squadre trentine, che si sono concluse con il pareggio fra Levico Terme e Lavis, in un girone, e il successo del Dro ai danni del Mori nell’altro. Hanno riposato Anaune e ViPo Trento.
In Valsugana i gialloblù di Rastelli hanno impattato per 2-2, risultato che fa il paio con il pareggio maturato domenica scorsa in campionato. Entrambi gli allenatori hanno dato spazio a giocatori che di solito impiegano di meno, dando vita comunque ad un match divertente connotato dal pressing esercitato dagli ospiti.
Al 3’ minuto si annota subito la rete di Marku, che porta in vantaggio i padroni di casa con un destro dal limite, alla quale risponde al 28’ Pancheri, lesto a toccare in rete dopo una mischia. Lo steso attaccante rossoblù firma il vantaggio lavisano quattro minuti dopo, con un’altra conclusione da distanza ravvicinata. Il primo tempo termina con il Levico in avanti alla ricerca del pareggio, sfiorato primo da Curzel ad un passo dalla porta e poi da Marku con una punizione da venti metri terminata out.
Il secondo tempo di apre con un tiro del termale Sissoko, controllato dal portiere, ma poi il Lavis riesce ad abbassare i ritmi di gioco e a controllare la situazione, sfiorando anche il 3-1 con un colpo di testa di Giovannini che rimbalza sopra la traversa. A decretare il 2-2 finale ci pensa una punizione all’incrocio di Sakajeva, entrato al 27’ della ripresa.

Foto Us Levico Terme
Foto Us Levico Terme

Nell’altra partita al Dro è bastata una rete realizzata da Guarino al 33’ per conquistare i tre punti. Il Mori S. Stefano, pur avendo schierato la formazione tipo, ha subito l’iniziativa dei padroni di casa senza creare mai loro grosse difficoltà.
Ospiti intraprendenti solo in avvio, quando prima Pezzato (tiro a lato) e poi Cerda (punizione out) mettono pressione ai droati. I gialloverdi rispondono con un colpo di testa di Diagne fuori misura, una punizione calciata alta da Calcari e, nel finale del primo tempo, con un tiro di Gjevori parato da Carpi. Nella ripresa il Dro ricomincia a premere, prima con il neoentrato Malfer (palla a lato), poi Calcari sfiora il palo dopo un’azione in solitaria. La rete decisiva arriva al 33’, quando Bettè libera davanti al portiere il giovane Guarino, che la mette nel sacco.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,484 sec.

Classifica

Notizie

Videoclip