Serie D
domenica 30 settembre 2018
CALCIO
Levico Terme superato in pieno recupero dall'Arzignano

Levico Terme che beffa! La formazione di mister Andrea Vitali si fa superare dall'Arzignano Chiampo sul campo del viale Lido per due a uno, con una rete dell'italo nigeriano Ibe al 93'. L'undici trentino ha sofferto per gran parte del match la forza dei veneti, ma è riuscito a passare in vantaggio, con un gol a metà della ripresa di Marku. Da lì la reazione vicentina è veemente, dimostrando per tutta la gara una certa superiorità sul piano del gioco, con Maldonado e Ibe a ribaltare la situazione.
Mister Vitali opta per un "4-2-3-1": Costa in porta, in difesa da destra a sinistra ci sono Demian, Dall'Ara, Bagatini e Acka. In mediana spazio a Pellielo e Castellan. Sulla trequarti, a supporto dell'unica punta punta Di Benedetto, Ledion, Masia e Guatiero.
Parte bene la formazione trentina che si fa vedere con Di Benedetto che prova a sfondare per vie centrali, ma la sua conclusione termina a lato. Gli ospiti, con il trentino Maldonado in mezzo al campo, fanno intravvedere un buon gioco e, a tratti dominano. Munaretto di testa, da buona posizione, esalta Costa che risponde "presente". L'Arzignano si fa vedere poco dopo, ancora di testa, con Forte che sfiora il palo della porta difesa da Costa su traversone di Valenti. Al 21' Levico che risponde con Guatieri, senza fortuna. Gli ospiti tornano a rendersi pericolosi e ancora Forte di testa centra la traversa. Si va al riposo sullo zero a zero.
Nella ripresa Odogwu impegna subito Costa che salva i suoi in almeno un altro paio di circostanze. Gli ospiti lasciano qualche spazio di troppo ai valsuganotti per una buona decina di minuti e i ragazzi di Vitali ne approfittano al 28' con Marku che, dal limite dell'area di rigore, lascia partire una rasoiata su cui Tosi nulla può. L'Arzignano Chiampo è squadra forte e tenace e cinque minuti più tardi si guadagna un calcio di rigore per un fallo di Costa su Odogwu: dal dischetto Maldonando è perfetto nell'esecuzione per l'uno a uno. I veneti non si accontentano e al 48' Ibe, appena entrato, realizza il due a uno di testa.
Il Levico Terme perde due a uno, ma la testa deve essere subito rivolta al prossimo turno: il derby contro il San Giorgio.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,438 sec.

Inserire almeno 4 caratteri