Serie C
martedì 25 settembre 2018
CALCIO
Il Südtirol chiede strada al Fano per rimanere in vetta

Domani, mercoledì 26 settembre, il campionato di serie C scende in campo in occasione della terza giornata d'andata e del primo dei sei turni infrasettimanali previsti dal calendario. In vetta alla classifica a punteggio pieno in coabitazione con Pordenone e Monza grazie a due vittorie, senza gol al passivo, in altrettanti match contro Teramo (1-0, gol di Costantino) e Ravenna (0-1, match-winner capitan Fink), il Südtirol ospita allo stadio Druso (calcio d'inizio alle ore 18.30) il Fano, che è ancora a zero punti ma che ha sin qui giocato una sola partita, a causa del rinvio del match di domenica scorsa contro la Ternana.
La squadra di Zanetti ha sin qui fatto l'en-plein di vittorie: 5 in altrettante gara ufficiali, includendo anche le tre di Coppa Italia, fra fine luglio ed inizio agosto, contro Albalonga (2-1), Venezia (0-1) e Frosinone (0-2).
L'ultima sconfitta casalinga del Südtirol risale all'ormai lontano 11 febbraio scorso, quando i biancorossi si arresero per 2-1 al Gubbio. Al Druso capitan Fink e compagni sono in serie utile da 10 partite e hanno vinto tutte le ultime sei gara casalinghe disputate, di cui una nel campionato corrente, quella già citata contro il Teramo, e cinque nella scorsa stagione contro Fano, FeralpiSalò, Mestre, Viterbese (ritorno del quarti di finale dei playoff) e Cosenza (andata della semifinale-playoff).
Contro il Fano mister Zanetti non potrà disporre degli infortunati Morosini e Crocchianti. Possibile un mini-turn over rispetto a Ravenna, visto e considerato che domenica prossima, 30 settembre, i biancorossi scenderanno in campo a Verona, contro la Virtus Vecomp, per la terza partita nel breve volgere di una settimana.
La lista dei convocati verrà pubblicata sui nostri profili social (Instagram e Facebook) nella mattinata di domani.

Gli avversari


Il Fano è al sua terzo campionato consecutivo in serie C, terza divisione nazionale per importanza, dove i marchigiani – prima di questo triennio – mancavano dalla stagione 1991-92.
Nello scorso campionato il Fano si è classificato al 13esimo posto, conquistando così la salvezza diretta grazie ad un poderoso rush finale, testimoniate dalle due vittorie e dagli altrettanti pareggi nelle ultime quattro partite della regular season.
Rispetto alla passata stagione la squadra marchigiana, fra le più giovani del campionato con i suoi 23 anni di media, è stata pressoché rivoluzionata. Dei 27 effettivi che compongo la “rosa” 20 sono i nuovi acquisti, di cui ben 12 sono arrivati in prestito dal Pescara, seguendo l'allenatore Massimo Epifani, nella scorsa stagione sulla panchina della Primavera del “Delfino” abruzzese. Nuovi acquisti fra i quali spiccano il portiere, ex Bologna, Sarr, il difensore centrale Konate, reduce da due stagioni in serie B (30 presenze) con la Pro Vercelli, il terzino destro Vitturni, già in A col Pescara e in B col Carpi e lo stesso Pescara, i centrocampisti Lulli, ex Pordenone, Arezzo e Sambenedettese, e Acquadro, che ha vinto un campionato di serie C col Venezia e che nella scorsa stagione ha militato in forza alla Triestina, e l'attaccante italo-argentino Ferrante, nelle ultime due stagioni in B con Brescia e Pisa.
Il calciatore più rappresentativo del Fano rimane però il capitano Andrea Lazzari, ex Cagliari, Atalanta, Udinese e Fiorentina con all’attivo 224 presenze e 14 gol in serie A e 131 presenze e 17 gol in serie B.
Il Fano ha sin qui giocato una sola partita di campionato, quella della prima giornata, perdendo per 2-1 a Pordenone con gol marchigiano di Ferrante al 92' coi “ramarri” friulani avanti per 2-0. In Coppa Italia di Lega Pro, invece, il Fano ha pareggiato con la Vis Pesaro (0-0) e vinto col Gubbio (1-0).

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,453 sec.

Inserire almeno 4 caratteri