Serie C
domenica 29 aprile 2018
CALCIO
Il Südtirol espugna Ravenna e può sognare il secondo posto

Con una strepitosa doppietta di Candellone il Südtirol conquista la terza vittoria nelle ultime quattro gare disputate, balzando al secondo posto della classifica a pari punti con Sambenedettese e Reggiana. Secondo posto, che regala la qualificazione diretta ai quarti di finale dei playoff, saltando i primi tre turni. Per l'assegnazione della seconda piazza sarà decisiva l'ultima giornata di campionato, in programma domenica prossima, con i match Teramo - Reggiana, Triestina - Sambenedettese e Südtirol - Mestre.

La cronaca


Il Ravenna è una delle squadre più in forma del campionato. Nelle ultime nove gare disputate, infatti, i romagnoli hanno conquistato la bellezza di 6 vittorie e un pareggio, perdendo solo due partite, vale a dire quelle contro Sambenedettese (2-1) e Reggiana (1-2), rispettivamente seconda e terza in classifica.
Allo stadio “Bruno Benelli” di Ravenna mister Paolo Zanetti deve rinunciare al solo Baldan, infortunato. In difesa rientra dalla squalifica Sgarbi, con Frascatore che torna a fare il terzino sinistro, escludendo Zanchi dall’undici titolare, mentre in attacco turno di riposo per Costantino, al cui posto gioca Candellone.
Inizio di gara col Südtirol che si impossessa del pallino del gioco sin dalle prime battute, operando il primo affondo dopo poco più di un minuto, quando Tait scende sulla fascia destra per poi calibrare un cross dosato in area per il colpo di testa di Candellone che si spegne sul fondo, complice una deviazione in extremis di un avversario.
Quattro minuti più tardi altra bella iniziativa dei biancorossi, con duetto nello stretto fra Gyasi e Broh e con apertura di quest'ultimo in area, a sinistra, per Frascatore, il cui tiro-cross viene respinto nell'area piccola da Venturini.
Il Südtirol mantiene l'iniziativa e il pallino del gioco, con buona fluidità di manovra, portandosi a condurre al 17' quando Broh accende il motorino alla Douglas Costa, con una percussione centrale palla al piede di 40 metri, conclusa con una intelligente apertura in area, a destra, per Candellone, il cui tiro potente e radente sul primo palo trova impreparato Venturi e vale 1-0 biancorosso.
Il Ravenna prova ad imbastire una reazione, il Südtirol abbassa il proprio baricentro pronto a sfruttare le ripartenze, come al 31' quando Gyasi manda al cross dalla destra Broh, il cui traversone attraversa tutta l'area piccola per poi pervenire a Frascatore, che effettua un controcross sul primo palo per la girata sotto porta di Gyasi che si spegne sul fondo.
Micidiali le ripartenze della squadra di Zanetti, come quella del 40', quando Gyasi recupera palla sulla trequarti biancorossa e serve in verticale Fink, che avanza palla al piede e poi la serve a sinistra a Candellone, che dal vertice dell'area pennella un destro a giro che si spegne all'incrocio dei pali. Gol bellissimo, raddoppio del Südtirol e doppietta personale di Candellone, alla terza rete in campionato.
Finale di tempo veemente ma infruttuoso del Ravenna, e squadre al riposo con i biancorossi avanti per 2-0.
Si riparte col Ravenna che inserisce la terza punta, ovvero De Sena, top-scorer romagnolo (10 gol in campionato), mentre il Südtirol è lo stesso del primo tempo.
Dopo nemmeno tre minuti dal ritorno in campo, il Ravenna accorcia le distanze su gentile concessione dei biancorossi, che prima perdono palla con Sgarbi, ma Vinetot rimedia, e poi la perdono nuovamente sulla trequarti con Berardocco che permette a Palermo di scodellare un pallone in area per il neo entrato De Sena, il cui tiro al volo svirgolato si trasforma in un perfetto assist per il colpo di testa sotto misura di Marzeglia che fa 1-2.
I biancorossi patiscono il colpo e faticano inizialmente a riorganizzarsi, e allora mister Zanetti interviene in soccorso della sua squadra, attingendo dalla panchina e inserendo forze fresche, segnatamente Cia per Broh, Smith per Fink e Costantino per Candellone.
Il Südtirol, pur attaccando meno del primo tempo, torna a gestire la partita con una certa disinvoltura, e al 32' Gyasi imbuca un gran pallone in area per Costantino che a tu per tu con Venturi, calcia male, col portiere romagnolo che respinge col corpo la conclusione del bomber biancorosso.
Al 38' altra opportunità per i biancorossi di segnare la terza rete, con Tait, Cia e Smith che combinano bene sulla destra e con Smith che va al cross, servendo in area il rimorchio di Cia che calcia però altissimo da ottima posizione.
Nel finale il Ravenna prova l'assedio della disperazione, ma la squadra di Zanetti regge l'urto, conducendo in porto una vittoria pesantissima e salendo al 2° posto in classifica ad una giornata dal termine del campionato.

Il tabellino


RAVENNA - FC SÜDTIROL 1-2 (0-2)
RAVENNA (3-5-2): Venturi; Venturini, Lelj, Capitanio (46. De Sena); Magrini, Piccoli (64. Selleri), Papa (79. Maleh), Palermo, Erik Ballardini (7. Rossi); Marzeglia (79. Maistrello), Broso. In panchina: Gallinetta, Barzaghi, Elia Ballardini, Costantini, Ronchi, Ierardi, Sabba. Allenatore: Mauro Antonioli
FC SÜDTIROL (3-5-2): Offredi; Erlic (86. Zanchi), Sgarbi, Vinetot; Tait, Broh (51. Cia), Berardocco, Fink (59. Smith), Frascatore; Candellone (59. Costantino), Gyasi (86. Heatley Flores). In panchina: D’Egidio, Bertoni, Cess, Boccalari, Oneto, Gatto. Allenatore: Paolo Zanetti
ARBITRO: Francesco Luciani della sezione di Roma 1
RETI: 17. Candellone (0-1), 40. Candellone (0-2), 48. Marzeglia (1-2)
NOTE: pomeriggio con cielo coperto e a tratti piovo. Temperatura estiva. Ammoniti: Gyasi (FCS, 43.), Palermo (R, 58.), Papa (R, 67.)

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,453 sec.

Inserire almeno 4 caratteri