Serie D
mercoledì 20 dicembre 2017
CALCIO
Il Trento sorride, Dadson e Zecchinato piegano il Crema
fonte: Ac Trento

Il Trento chiude l'anno solare con un successo molto più netto di quanto non dica il 2 a 1 finale: le reti del neoacquisto Dadson e di Zecchinato piegano la compagine lombarda, nel recupero della 17ª giornata. Gli ospiti passano subito in vantaggio, ma poi subiscono il veemente ritorno della squadra guidata da Antonio Filippini, che prima trova il pari con Papa Dadson, anch'egli alla prima uscita con la maglia del Trento, e poi piazza il gol vittoria grazie ad una "gemma" di Zecchinato, che fa centro con un gran sinistro a giro. Ottimo l'esordio anche di Bardelloni, mentre l'ultimo arrivato Bortoli è entrato in campo nel finale. Il campionato si ferma ora per la sosta natalizia: il Trento tornerà in campo domenica 7 gennaio per la prima giornata del girone di ritorno, quando al "Briamasco" arriverà la Virtus Bergamo.

La cronaca


Filippini si affida ancora al "3-5-2": in avanti Bardelloni fa il proprio esordio con la maglia gialloblù, mentre l'altro neoacquisto, il centrocampista Marco Bortoli, si accomoda inizialmente in panchina. Il Trento inizia spingendo, ma al 4' è il Crema a passare in vantaggio: punizione dalla trequarti di Mantovani, Calvaruso esce in presa alta ma perde il possesso della sfera e Testardi appoggia in rete da due passi. Gli aquilotti reagiscono immediatamente e al 6' sono pericolosi con Bardelloni che, dopo la sponda di Zecchinato, lascia partire un rasoterra mancino che sfiora il palo e si accomoda sul fondo. Le condizioni del terreno di gioco non permettono grandi evoluzioni, ma le due squadre non rinunciano a giocare palla a terra. Al minuto 20 il Crema sfiora il raddoppio: Mantovani si libera bene in area di rigore e poi lascia partire un gran sinistro a giro che costringe Calvaruso ad un grande intervento in tuffo.
Il Trento si getta in avanti e preme fortissimo: al 24' palla scodellata in area da Paoli, Zecchinato non ci arriva e Marenco devia sul fondo, mentre al 34' Bertaso pesca in area Zecchinato che fa da sponda per Bardelloni, il cui sinistro in corsa termina di poco a lato.
Il Crema tenta la sortita con Mantovani, che mette alto con il sinistro (33'), ma il gol gialloblù è nell'aria e al minuto 37 il Trento pareggia: punizione di Zecchinato che si stampa sulla barriera, Dadson è molto reattivo e, senza pensarci, lascia partire una conclusione di prima intenzione che termina la propria corsa proprio all'incrocio dei pali. Galvanizzata dalla rete la squadra di casa preme ancora e al 42' sfiora il vantaggio: traversone dalla sinistra di Bardelloni per Zecchinato che arriva di gran carriera e calcia al volo da mezz'altezza ma il pallone si perde alto sopra la traversa.
Il ritmo cala leggermente nella ripresa e, per diciotto minuti, non accade assolutamente nulla. Al 63' Bardelloni se ne va sulla sinistra e poi crossa al centro per Zecchinato, contrastato efficacemente da Marenco in uscita. Il Trento alza il baricentro e, un minuto più tardi, passa meritatamente a condurre: azione sull'asse Bardelloni - Boldini e la sfera arriva al limite dell'area a Zecchinato che, senza indugiare, batte di prima intenzione e disegna una meravigliosa parabola che s'insacca proprio all'incrocio dei pali.
Il tecnico ospite prova a rimescolare le carte: al 75' conclusione dai sedici metri di Testardi che Calvaruso respinge a mani aperte. Due minuti dopo esordio anche per il centrocampista Marco Bortoli che prende il posto in mediana di capitan Boldini. Gli ospiti provano a piazzarsi nella metà campo aquilotta, senza però riuscirvi. All'82' è anzi il Trento a sfiorare la terza marcatura: piazzato di Bertaso e colpo di testa di Zecchinato con Marenco che deve rifugiarsi in corner non senza difficoltà.
Il Crema spinge sino al 93', ma Calvaruso deve limitarsi all'ordinaria amministrazione: il Trento vince e convince, salendo a quota 14 in classifica e superando in una sola volta Dro Alto Garda e Grumellese. Il torneo adesso si ferma per la pausa natalizia: appuntamento al 7 gennaio per la prima giornata di ritorno quando al "Briamasco" arriverà la Virtus Bergamo.

Il tabellino


TRENTO - CREMA 2-1
TRENTO (3-5-2): Calvaruso; Carella, Kostadinovic, Sorbo; Paoli, Dadson, Bertaso, Boldini (32'st Bortoli), Badjan; Bardelloni, Zecchinato (47'st Pangrazzi).
A disposizione: Scali, Toscano, Casagrande, Giacomoni, Cavagna, Ferraglia, Dallavalle.
Allenatore: Antonio Filippini.
CREMA (4-3-3): Marenco; Donida, Stankevicius, Scietti, Ogliari; Mandelli (23'st Bahirov), Matei (32'st Ferrario), Mantovani, Dell'Anna (15'st Tonon), Testardi, Pagano.
A disposizione: De Bastiani, Gomez, Capuano, Gibeni, Arpini.
Allenatore: Maurizio Lucchini.
ARBITRO: Bodini di Verona (Castioni e Guarino di Novara).
RETI: 4'pt Testardi (C), 37'pt Dadson (T), 19'st Zecchinato (T).
NOTE: spettatori 350 circa. Campo in discrete condizioni. Giornata fredda. Ammoniti Dadson (T) e Dell'Anna (C) per gioco falloso, Bardelloni (T), Pagano (C) e Marenco (C) per comportamento non regolamentare. Calci d'angolo 7 a 5 per il Trento. Recupero 1' + 3'.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,477 sec.

Inserire almeno 4 caratteri