SporTrentino.it
Serie D

Il Collegio di Garanzia del Coni gela Levico e Dro

Per ora Levico e Dro rimangono in Eccellenza. Così ha deciso il Collegio di Garanzia del Coni, che ieri ha preso in esame i ricorsi delle 36 squadre che cercano di opporsi alla retrocessione dalla serie D imposta loro dalla Lega Nazionale Dilettanti a seguito della pandemia.
Si tratta del primo grado di giudizio al quale potrebbe fare seguito un secondo round nelle aule dei tribunali, dato che ora le società possono appellarsi al TAR del Lazio. Una strada che tuttavia potrebbero non intraprendere né i valsuganotti né i droati, dato che i primi sembrano preferire la via del ripescaggio (tutt'altro che impraticabile), mentre i secondi paiono decisi ad affrontare comunque il torneo di Eccellenza, per il quale stanno costruendo la squadra.
Questa la dichiarazione degli Avv. Lucia Bianco e Carlo Mormando, legali di difesa, incaricati dall’AC Nardò, al momento della conoscenza dell’esito del ricorso: «Nel pomeriggio di oggi, alle 18:32, la segreteria del Collegio di Garanzia del CONI ci ha comunicato il rigetto di tutti i ricorsi discussi nell’udienza odierna. Attendiamo di conoscere le motivazioni di questo provvedimento per predisporre il ricorso al TAR del Lazio, nella consapevolezza e con la fiducia che il Giudice Amministrativo non resterà certamente insensibile alle censure che abbiamo mosso in punto di diritto contro la violazione dell’ART 18, compiuta da Federazione e LND, nel momento in cui hanno stabilito di far retrocedere le ultime quattro società di ogni girone di Serie D senza prendere in considerazione soluzioni alternative in ossequio e nel rispetto di quello che é il precetto normativo che attribuiva questo potere di deroga alla Federazione».

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.

Classifica

Notizie

Videoclip