SporTrentino.it
Serie D

La Virtus Bolzano la spunta di misura contro in fanalino di coda

La Virtus Bolzano sfrutta il fatture campo e supera di misura il Milano City, ultima della classe, garantendosi tre punti indispensabili per continuare a sperare. Decisiva la rete di De Santis.

La cronaca

La partita è iniziata subito con un buon ritmo, soprattutto per i biancorossi, che nei primi 5 minuti hanno avuto l’opportunità di calciare tre angoli. In generale la squadra di casa si è mostrata determinata a impedire il più possibile agli avversari di arrivare fino alla propria area. Al 15’ si segnala una buona occasione con Davide Cremonini, autore di un cross davanti alla porta, dove però gli attaccanti altoatesini sono stati preceduti dal portiere lombardo.
Al 20’ è stato Matteo Timpone a calciare il pallone in direzione della rete avversaria, ma la palla è finita troppo alta. Subito dopo il Milano City è penetrato nella difesa bolzanina, creando una situazione pericolosa con un cross di Specchia e un tocco di Lattarulo. Il team ospite, in verità, si è reso pericoloso assai di rado.
Al 34’ la seconda punizione calciata da Michael Bacher da bordo campo ha creato le premesse per il gol, ma Matteo Timpone non è riuscito a mandare la palla in rete. Nel frattempo il clima in campo si è fatto piuttosto teso. Al 45’ Fabrizio De Santis ha finalmente realizzato la rete dell’1-0.
Il secondo tempo si è aperto con un colpo di testa del Milano City con Albanese su cross di Specchia, ma il pallone è finito fuori. La Virtus Bolzano ha iniziato un po’ più in sordina e al 13’ ha subito l’espulsione di Patrick Pasha, già ammonito nei primi 45 minuti. La squadra lombarda è cresciuta ed ha inanellato una serie di occasioni, ma pochi tiri in porta. Nonostante l’inferiorità numerica, i biancorossi sono riusciti ad andare in contropiede in qualche circostanza. La seconda ripresa si è conclusa con l’espulsione del milanese Rondelli, ma il risultato è rimasto fermo sull’1-0. La Virtus Bolzano sale dunque a 14 punti in classifica.

Le dichiarazioni

«Una partita di sofferenza. Fino a quando siamo stati in parità numerica abbiamo giocato bene, secondo me. Abbiamo preparato bene il match e si è visto, perché abbiamo impedito ai lombardi di costruire e di solito sono bravi con i tre a uscire dietro, invece oggi hanno fatto molta fatica. Noi siamo stati puliti e abbiamo trovato i giusti spazi, perché ci siamo mossi bene. Peccato non essere andati sul 2-0, abbiamo avuto l’opportunità. Poi, ironia della sorte, dal possibile 2-0 per noi ci siamo ritrovati in dieci e abbiamo giocato tutto il secondo tempo in inferiorità. Non ho cambiato nulla, perché tutti sapevano cosa fare. Solo alla fine ho sostituito Timpone, perché aveva corso tanto e ho messo dentro Barilli, che era riuscito anche a trovare un pertugio per tirare. Devo dire che questa è una vittoria di cuore, che deve farci capire quanta sofferenza ci sia nel calcio e deve indurci a pensare che durante la settimana dobbiamo lavorare bene. Più lavoriamo, meglio lavoriamo e meglio vanno le cose la domenica. Oggi contava vincere, lo abbiamo fatto e ci godiamo il momento. I nostri problemi non sono finiti, ma senza commettere grossi errori alla fine abbiamo dimostrato che vinciamo. Altre volte è stata colpa di ingenuità che oggi non abbiamo commesso».

Il tabellino

Virtus Bolzano - Milano City 1-0
Virtus Bolzano (4-3-3): Weiss, Menghin, De Santis, A. Kaptina, Kiem, Rizzon, Cremonini, Bounou, Pasha, Bacher, M. Timpone (93’ Barilli). A disposizione: Guido Piai, Scarpari, Pinton, Kicaj, Barilli, Forti, Kuka, Koni, Guerra. Allenatore: Alfredo Sebastiani.
Milano City (3-5-2): Rainero, Specchia, Albanese, Scampini, Misimovic (55’ Mecca), Rondelli, Sessa (93’ Celichini), Vecchione, Mbaye (64’ Messina), Spinola (73’ Passaro), Lattarulo. A disposizione: Soppeno, Lombardi, Patera, Mecca, Passaro, Celichini, Messina, Capone. Allenatore: Luigi Petrone.
ARBITRO: Stefano Grassi di Forlì
RETI: 45’ De Santis

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,5 sec.

Classifica

Notizie

Videoclip