SporTrentino.it
Serie D

Per il Trento domenica c'è l'insidia Arzignano Valchiampo

Nemmeno il tempo di godersi il successo di mercoledì sull’Este, che per il Trento, capolista del girone C,è già il momento di tornare in campo. Domenica (calcio d’inizio alle ore 14.30) la squadra di Carmine Parlato scenderà in campo allo stadio “Tommaso Dal Molin” per affrontare l’Arzignano Valchiampo nella quarta giornata del girone di ritorno.
I gialloblù arrivano all’impegno odierno forti di una striscia di 14 risultati utili consecutivi (9 vittorie e 5 pareggi), iniziata a dicembre, che ha permesso loro di sopravanzare e staccare la Manzanese, seconda a meno cinque dagli aquilotti.
Trainotti e compagni occupano il primo posto in classifica a quota 43 punti, grazie ad uno score complessivo di 12 successi, 7 pareggi e appena 1 sconfitta, mentre l’Arzignano Valchiampo, che ha una gara in meno rispetto ai gialloblù, è attualmente undicesimo con 27 punti conquistati, frutto di 7 successi, 6 pareggi e 7 sconfitte.
La sfida tra Arzignano Valchiampo e Trento, come da consuetudine, sarà trasmessa in diretta sulla pagina ufficiale del club (www.facebook.com/calcio.trento1921) con collegamento a partire dalle ore 14.20.
Dirigerà l'incontro Kevin Bonacina della sezione di Bergamo, coadiuvato dagli assistenti Nicola Morea e Matteo Cardona, appartenenti rispettivamente alle sezioni di Molfetta e Catania.
Mister Parlato non potrà disporre degli infortunati Salviato, Pattarello e Galazzini e ha convocato 21 giocatori.

Gli avversari

L’Associazione Sportiva Dilettantistica Arzignano Valchiampo (in passato Union ArzignanoChiampo) è nata ufficialmente nel mese di giugno del 2011 dalla fusione tra l’Usd Garcia Moreno Arzignano e l’Usd Chiampo (fondata nel 1963).
Nel 2013 conquista la promozione in Eccellenza e, al termine della stagione successiva, sale in serie D. Sei anni più tardi, nel 2019, viene promosso in serie C, categoria nella quale rimane per una sola stagione e conclusasi con la retrocessione in Quarta Serie dopo la doppia sfida playout contro l’Imolese nell’estate 2020.
Sulla panchina delle formazione vicentina siede Giuseppe Bianchini, ex Montecchio Maggiore, Union Feltre e Tamai, che a stagione in corso ha avvicendato l’esonerato Manuel Spinale.
Gli elementi di spicco dell’organico veneto sono il difensore Ivo Molnar, reduce da un biennio in C con la Pro Patria, già in categoria con Voghera, Olginatese, Pistoiese, Castiglione, Monza, Dro e Pro Patria, i centrocampisti Paolo Sammarco, per 10 stagioni in serie A con Chievo Verona, Sampdoria, Udinese, Cesena e Frosinone e per 5 in serie B con Spezia e Frosinone, Niccolò Valenti (224 presenze e 57 reti in serie D con Riccione, Fiesolecaldine, Colligiana, Poggibonsi, L'Aquila, Matelica e Arzignano Valchiampo), Michele Villanova, ultimo arrivato in casa Arzignano (ex Aversa e Piacenza in C, Sacilese, Mestre, Legnago, Caronnese, Virtus Bergamo in D) e Daniele Forte (ex Borgo a Buggiano, Forlì e Foggia tra i “pro”, Bellaria Igea, Lavagnese e Ravenna e Turris in D) e gli attaccanti Giancarlo Lisai (in C con Ivrea, Olbia, Villacidrese, Torres, Ancona, Arzachena e Lecco), Vincenzo Calì, che a 26 anni ha già realizzato 70 reti in serie D con Mezzocorona, Villafranca, Levico Terme, Union Feltre e Campodarsego e Simone Monni, arrivato nel corso del mercato invernale, già in C con Teramo e Pro Piacenza e in serie D con Folgore Caratese, Virtus Bergamo, Pro Sesto e Follonica Gavorrano.
L’unico ex del match sarà l'attaccante gialloblù Emiliano Pattarello, ai box per un problema muscolare, che nella scorsa stagione ha vestito la maglia dell'Arzignano Valchiampo in serie C, totalizzando 20 presenze, di cui 12 da titolare.
Eccezion fatta per la gara d'andata, gli unici precedenti tra i due club risalgono alla stagione 2018 – 2019 nel campionato di serie D. Nella gara d’andata l’Arzignano espugnò il “Briamasco” per 1 a 0 (gol di Valenti), mentre nel return match i vicentini s’imposero per 2-0 con reti di Maldonado e Odogwu.
La sfida d'andata, disputata allo stadio "Briamasco" lo scorso 11 ottobre 2020, si concluse in parità (1 a 1). Vantaggio veneto a firma di Valenti e pareggio gialloblù di Gatto su calcio di punizione.

I convocati
Portieri: Cazzaro (1999); Ronco (2002)
Difensori: Amadori (2003); Bran (2000); Contessa (2002); Dionisi (1985); Ronchi (1996); Tinazzi (2002); Trainotti (1993)
Centrocampisti: Caporali (1994); Gatto (1992); Nunes (1994); Osuji (1990); Pilastro (2001); Pinto (2001); Santuari (2001)
Attaccanti: Aliu (1989); Belcastro (1991); Comper (2003); Ferri Marini (1990); Rivi (1994)

fonte Ac Trento
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,516 sec.

Classifica

Notizie

Videoclip