SporTrentino.it
Serie C

La capolista Südtirol domenica ospita il Ravenna

Nella ventesima giornata, prima del girone di ritorno del campionato di serie C girone B nel prossimo weekend, l’FC Südtirol sarà impegnato nuovamente tra le mura amiche dello stadio “Druso” nelle vesti di virtuale solitaria capolista e campione d’inverno, ovvero nella migliore posizione in assoluto da quando milita nella terza divisione nazionale. Avversario di turno sarà il Ravenna: calcio d’inizio domenica 24 gennaio alle ore 15 e la gara sarà a porte chiuse.
I biancorossi, grazie ai tre punti conquistati domenica scorsa sul terreno di casa contro la Vis Pesaro, guidano il girone con una lunghezza di vantaggio su Padova (che deve recuperare la gara con il Carpi), Perugia e Modena e due sul Cesena. La squadra di Stefano Vecchi ha svoltato la boa di metà percorso con 37 punti (10 vittorie e 7 pareggi; 2 le sconfitte), record da quando gioca in serie C. 18 i punti raccolti nelle 9 gare interne, grazie a 5 vittorie e 3 pareggi (una sconfitta) con 12 reti segnate delle 30 complessive e 5 subite (12 in totale).

Capitan Fink, match-winner contro la Vis Pesaro
Capitan Fink, match-winner contro la Vis Pesaro

Il decimo impegno casalingo è contro il Ravenna, attualmente 19° in classifica generale a quota 14 punti. La compagine romagnola è guidata, dallo scorso 17 novembre, da Leonardo Colucci.
In casa biancorossa assente per squalifica (una giornata) il centrocampista Leandro Greco. Sono tornati a disposizione il difensore Malomo, che ha scontato le due giornate di squalifica oltre ai difensori Davi. Polak ed El Kaouakibi ripresisi dai rispettivi problemi fisici.

Gli avversari

La storia in breve - Fondata nel 1913 come Unione Sportiva Ravenna, la prima apparizione in terza divisione risale alla serie C 1957/1958. Il massimo livello mai raggiunto dal sodalizio romagnolo è la serie B, conquistata per la prima volta nel 1993 vincendo la C1. Nella stagione in B il d.s è Beppe Marotta, gli allenatori Claudio Onofri prima e Pierluigi Frosio poi, il bomber è un giovane Bobo Vieri (12 gol). L’anno dopo, in C1, Marotta in cabina di regia con Rino Foschi, allenatore Alberto Cavasin prima e Adriano Buffoni poi, in difesa, tra gli altri William Viali, già allenatore dell’FCS, in regia Gadda a supportare Zauli. Ai playoff l’eliminazione da parte della Pistoiese. 1995/1996 il ritorno in B con l’esperto Giorgio Rumignani in panchina e Zauli ad ispirare il bomber bolzanino Stefan Schwoch (arrivato dal Livorno) che, con 21 reti, è tra gli artefici della promozione conquistata con largo anticipo. In panchina un emergente Walter Novellino, in rosa giocatori di esperienza, come Iachini e Luppi, centrando così la miglior stagione in serie cadetta: ottavo posto, nonostante tre punti di penalizzazione. Nel 1997/98 in panchina parte Sandreani e chiude Santarini, conquistando salvezza e la riconferma, con il decimo posto nel 1999. Nel 1999/2000 con Attilio Perotti alla guida tecnica, il Ravenna che si conferma ancora a metà classifica. Retrocessione l’anno dopo. Poi una serie di vicissitudini societarie, fino al ritorno in B, coinciso con un campionato non particolarmente positivo. La stagione 2007/2008 (ultima in B), con mister Dino Pagliari, timoniere della promozione avvicendato due volte da Franco Varrella, inizia bene ma finisce con il ritorno in Lega Pro Prima Divisione, finito al terzo posto con Gianluca Atzori alla guida, dietro al Cesena e Pro Patria, ma terminando, a sorpresa, i play-off promozione 2009 in semifinale contro la quarta classificata, il Padova. Ravenna vanta sette presenze tra i cadetti e 46 stagioni in terza divisione nazionale.
Una serie di vicissitudini negli ultimi anni fino al ritorno in terza divisione, nel 2017. Nella scorsa stagione: 16esimo posto dopo 27 turni nel girone B di serie C e, alla ripresa post-lockdown, i play-out persi contro il Fano e la successiva riammissione in C a completamento dell’organico.
L’allenatore: Dal 17 novembre scorso il tecnico del Ravenna è Leonardo Colucci, subentrato a Giuseppe Magi che aveva assunto il timone dei romagnoli nell’estate scorsa. Colucci, 48 anni, un trascorso da giocatore (anche in A) con le casacche di Lazio, Reggiana, Verona, Bologna, Cagliari, Cremonese e Modena, da allenatore ha guidato prima le giovanili del Bologna e poi, nell’ordine, Reggiana, Pordenone, Vis Pesaro e Ravenna.
Il cammino in campionato: nel girone d’andata i romagnoli hanno conquistato 14 punti, tutti nelle 9 gare in casa, frutto di 4 vittorie e 2 pareggi. 13 le sconfitte, 20 gol realizzati e 40 subiti (8-27 in trasferta). Benjamin Mokulu si è distinto con 9 reti realizzate. Due gol a testa per Franchini, Sereni e Perri.
Il Ravenna Football Club 1913 conta sulle prestazioni di Alberto Alari, difensore atalantino, in biancorosso lo scorso anno.

Il programma della giornata e la classifica

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,453 sec.

Classifica

Notizie

Videoclip