SporTrentino.it
Serie D

Il Trento inizia la nuova avventura in D con bel 2-0 esterno

Buona la prima per l'A.C. Trento 1921, che ritrova la serie D e lo fa superando per 2-0 in terra veronese l'Ambrosiana, compagine che aveva chiuso al quinto posto il girone C nella scorsa stagione.

La cronaca

Mister Parlato deve rinunciare al solo Contessa, ormai quasi recuperato dall'infortunio muscolare patito un mesetto fa, e si affida al "4-3-1-2" con Cazzaro tra i pali, linea difensiva formata da Bran e Tinazzi sulle corsie esterne con Trainotti e Dionisi al centro. In mezzo al campo Gatto detta i tempi della manovra con Osuji e Pilastro interni. Caporali agisce da trequartista alle spalle del tandem offensivo formato da Aliù e Ferri Marini.
L'inizio di match è equilibrato con l'Ambrosiana che prova a pungere dalle parti di Cazzaro, senza però mai impensierire l'estremo difensore gialloblù. L'unico sussulto degno di nota è un colpo di testa di Perinelli che termina la propria corsa in rete, quando però il direttore di gara aveva già fermato il gioco per un'evidente carica ai danni di Caporali.
Il Trento, invece, sfiora il punto del vantaggio con la clamorosa traversa centrata da Gatto direttamente su punizione, che disegna una splendida parabola che scavalca la barriera ma si stampa sul "legno" a portiere battuto. Al 31', però, il risultato si sblocca: sventagliata di Gatto, "spizzata" di Aliù per Caporali, che controlla magicamente con il destro e poi incrocia il rasoterra con il mancino, firmando la rete dell'uno a zero.
Prima dell'intervallo Trainotti deve lasciare il campo per un problema muscolare, la cui entità sarà valutata nel corso dei prossimi giorni: al suo posto entra Salviato, che va a posizionarsi al centro del reparto con Dionisi.

La ripresa vede il Trento partire a cento all'ora e, dopo appena sette giri di lancette, arriva anche il raddoppio: rilancio di Cazzaro, favolosa sponda di prima intenzione di Ferri Marini per Aliù, chirurgico nel diagonale rasoterra che supera Spiazzi.
Nei restanti trentotto minuti da segnalare un paio di tentativi di Alba, sui quali Cazzaro risponde sempre "presente" e la terza rete mancata di un soffio dal neoentrato Pietribiasi, che sbatte contro Spiazzi, abile a chiudere lo specchio della porta al "Condor".
Il Trento vince e convince: domenica prossima esordio casalingo al "Briamasco" contro il Delta Porto Tolle.

Il tabellino

AMBROSIANA – AC TRENTO 1921 0-2
AMBROSIANA (4-3-1-2): Spiazzi; Menini, Soragna, Biasi, Perinelli; Giordano (30’st Testi), D’Orazio (23’pt Fittà – 18’st Rabbas), Nardi; Alba; Moraschi (18’st Porcelli), Zanetti. A disposizione: Fumanelli, Muzza, Botturi, Rossi, Dall’Agnola. Allenatore: Tommaso Chiecchi
AC TRENTO 1921 (4-3-1-2): Cazzaro; Bran, Trainotti (41’pt Salviato), Dionisi, Tinazzi; Pilastro, Gatto, Osuji; Caporali; Aliù, Ferri Marini (31’st Pietribiasi). A disposizione: Ronco, Affolati, Pettarin, Bonomi, Comper, Amadori, Santuari. Allenatore: Carmine Parlato
ARBITRO: Rodigari di Bergamo (Mauriello di Bologna e Barbanera di Palermo)
RETI: 31’pt Caporali (T), 7’st Aliù (T)
NOTE: campo sintetico in buone condizioni. Giornata fredda e ventosa. Spettatori 300 circa con foltissima rappresentanza trentina. Ammoniti Menini (A), Zanetti (A), Bran (T) e Tinazzi (T). Recupero 4' + 3'

fonte Ac Trento
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.

Classifica

Notizie

Videoclip