Serie D
domenica 24 novembre 2019
CALCIO
La Virtus Bolzano vince il derby con una bella rimonta

L'atteso derby regionale fra tra Virtus Bolzano e Levico Terme finisce nelle mani della squadra di Sebastiani, capace di costruire, nel secondo tempo, una incredibile rimonta dallo 0-2 al 3-2.

La cronaca


I biancorossi hanno cominciato bene, creando buone occasioni già nei primi dieci minuti di partita, ma gli avversari sono andati in crescendo, giungendo a concludere numerosi tiri in porta.
Al 24’ minuto la Virtus Bolzano è andata a segno con De Santis, ma il gol è stato annullato per fuorigioco. Al 28’ è stato quindi il Levico Terme a realizzare la prima rete del match grazie alla punizione di Cardore, fischiata dopo il fallo di Arnaldo Kaptina su Rizzieri: nulla ha potuto il portiere brasiliano Guido Piai, oggi titolare, contro il tiro ben piazzato del numero 8 trentino.
Al 39’ un’altra punizione battuta da Cardore ha dato il via a un’azione al cardiopalmo, ma è stato dopo un calcio d’angolo che il tabellone si è portato sul 2-0: a segnare è stato Piacente a pochi centimetri dalla porta, sul lato destro.
Il secondo tempo si è aperto con il gol della Virtus Bolzano, che si è portata sull’1-2 grazie a Elis Kaptina, capace di rianimare i propri sostenitori. Il numero 7 degli altoatesini ha poi continuato a mostrare il suo talento, rendendosi protagonista di altre azioni, come il cross al 20’ per Matteo Timpone, il quale tuttavia non è riuscito a chiudere in rete di testa. Anche gli altri biancorossi non sono stati da meno e hanno cercato in tutti i modi di pareggiare i conti: l’occasione è arrivata al 70’ grazie al rigore battuto da Matteo Timpone, concesso a seguito del fallo di Pralini su Elis Kaptina.
Dopo questa iniezione di fiducia la Virtus Bolzano è diventata ancora più intraprendente e non ha mollato di un centimetro. All’82’ ottimo tiro ancora di Elis Kaptina, uno dei migliori giocatori oggi, che ha colpito in pieno il palo. All’88’ il sorpasso, con il gol di Matteo Forti, che ha definitivamente scatenato la tifoseria bolzanina e decretato il 3-2 finale. La Virtus Bolzano sale quindi a 11 punti in classifica.

Le dichiarazioni


«Probabilmente il primo tempo l’ho impostato male. C’erano delle scelte da fare, abbiamo schierato in porta Guido Piai, un ragazzo del 2001 che non aveva mai giocato, una scelta che probabilmente ha creato qualche difficoltà ai ragazzi. Quando poi ci siamo ritrovati ho rivisto la mia squadra, ma non sapevo se saremmo riusciti a ribaltare il risultato. Il gioco in ogni caso mi dava fiducia, ho visto cose molto buone in termini di qualità, quantità, determinazione e convinzione. Ci vuole tanta forza mentale per coronare queste rimonte e i ragazzi hanno confermato ancora una volta di essere uomini e questo va oltre ogni dato tecnico».

Il tabellino


Virtus Bolzano - Levico Terme 3-2
Virtus Bolzano: Guido Piai, Kicaj (46’ Scarpari), De Santis, A. Kaptina, Kiem, Pinton, E. Kaptina, Bounou (48’ Forti), M. Timpone (89’ Barilli), Cremonini, Sanogo (46’ Bacher). A disposizione: Weiss, Menghin, Rizzon, Scarpari, Bacher, Barilli, Forti, Jamai, Pasha. Allenatore: Alfredo Sebastiani.
Levico Terme: Boglic, Togola, Piacente (90’ Galtarossa), Voltasio, Pralini, Monaco, Rinaldo (78’ Galesio), Cardore, Rizzieri (78’ Kojdheli), Esposito (64’ Micheli), Marku (83’ Belesi). A disposizione: Bertè, Kojdheli, Sartori, Gorzelewski, Benuzzi, Micheli, Galtarossa, Belesi, Galesio. Allenatore: Roberto Cortese.
RETI: 28’ Cardore, 40’ Piacente, 56’ E. Kaptina, 70’ Timpone, 88’ Forti
ARBITRO: Ermal Bullari di Brescia

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.

Inserire almeno 4 caratteri