Serie D
domenica 29 settembre 2019
CALCIO
Un altro pareggio per la Virtus Bolzano

La gara fra Virtus Bolzano e Seregno si è conclusa con un nulla di fatto. Uno 0-0 che muove la classifica degli altoatesini e che conferma i segnali di ripresa delle ultime uscite.
La partita, a cui ha fatto da sottofondo una tifoseria lombarda molto accesa, si è aperta con un minuto di silenzio in memoria della mamma del calciatore biancorosso Antonio Timpone, scomparsa prematuramente.
Il primo tempo è cominciato con una Virtus Bolzano subito propositiva e decisa a mantenere la palla nell’area di rigore avversaria. Un’occasione è arrivata al 4’ con Elis Kaptina, autore di una rovesciata finita fuori per un metro o poco più e di un’altra bella azione al 28’.
La difesa altoatesina non è stata da meno, così come il portiere Peter Weiss, che all’11’ ha deviato una palla pericolosa e al 16’ ha parato un tiro con decisione. Al 19’ altra opportunità per i brianzoli, che però hanno mandato la palla fuori.
Il 34’ ha fatto registrare l’espulsione di Roberto Ferrari dalla panchina del Seregno, squadra che ha mostrato una certa dose di aggressività sin dall’inizio del match. Sul finire della prima ripresa si è addirittura accesa una discussione con degli spintoni, che hanno portato all’ammonizione del biancorosso Kicaj e del biancoblu Fortunato. Per la Virtus Bolzano si è trattato della terza ammonizione, oltre a quelle di Bounou e Koni, mentre per il Seregno della prima, nonostante l’accentuata fisicità dei giocatori.
Il secondo tempo ha visto il Seregno più determinato ed è iniziato con un’altra ammonizione per la Virtus Bolzano, quella a Elis Kaptina in barriera su una punizione battuta dai lombardi. Al 50’ occasione per Arnaldo Kaptina, che però ha subito una deviazione di palla. Ancora Weiss in evidenza con un’ottima uscita di porta al 62’, a cui è seguita una punizione battuta da Bounou il minuto successivo: se il giocatore biancorosso non avesse colpito il palo per pochi centimetri, avrebbe realizzato il secondo gol della stagione per la Virtus Bolzano.
Al 63’ è da segnalare l’azione giocata da Arnaldo Kaptina e conclusasi con un assist di Davide Cremonini, che però non ha trovato nessuno davanti alla porta. Intanto cartellino giallo anche per il biancorosso Patrick Pasha e il brianzolo Andrea Invernizzi: una partita fisica, con diversi scontri in campo, anche verbali. Le ultime due punizioni del Seregno non sono andate a buon fine e l’incontro è terminato 0 a 0, non senza che la Virtus Bolzano mostrasse fino alla fine le proprie capacità con un’azione pazzesca condotta ancora da Davide Cremonini, uno dei migliori oggi. I biancorossi, saliti a quota due punti, sono usciti dal campo a testa alta tra gli applausi del pubblico di casa.

Le dichiarazioni


«I miei ragazzi hanno giocato in maniera eccezionale e di questo non sono stupito, perché so quello che sono capaci di fare. - dice Alfredo Sebastiani - Hanno dato tutto dal punto di vista della personalità qualcosa meno sul piano tecnico. Se fossimo stati più precisi forse avremmo portato a casa il risultato pieno, visto che le migliori occasioni le abbiamo avute noi. Ma va bene così, c’è stata una grande prestazione fisica da parte dei giocatori, che si si allenano la sera dopo aver lavorato tutto il giorno. Dedico questo punto a loro, che non hanno mai mollato, anche oggi contro la prima in classifica. Sembrava impossibile e invece è uscita fuori una prestazione con i fiocchi, che va a unirsi alle altre partite, dove siamo stati forse più belli ma meno incisivi».

Il tabellino


Virtus Bolzano - Seregno Calcio 0-0
Virtus Bolzano (4-4-2): Weiss, Kicaj, De Santis, Pinton, Kiem, Rizzon, Bounou, A. Kaptina, Koni (57’ Pasha), Cremonini, E. Kaptina (44’ Bacher). A disposizione: Guido Piai, Menghin, Forti, Recedive, Bacher, Mlakar, Jamai, Pasha, M. Timpone. Allenatore: Alfredo Sebastiani.
Seregno Calcio (4-3-3): Lupu, Zoia, Bertani, Blazevic (53’ Marzeglia), Gregov, Marini (44’ Clerici), Luoni, Fortunato (3’ Bonaiti), Gazo (77’ Nenadovic), Borghese, Valsecchi (53’ Invernizzi). A disposizione: Galimberti, Bonaiti, Tomas, Nenadovic, Tocci, Marzeglia, Clerici, Invernizzi, Ferrari. Allenatore: Gianluca Balestri.
ARBITRO: Djurdjevic di Trieste

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,156 sec.

Inserire almeno 4 caratteri