Serie D
sabato 4 maggio 2019
CALCIO
Il Trento conclude affrontando il Belluno al Briamasco
fonte: Ac Trento

Ultimo impegno della stagione per il Trento, che domenica pomeriggio (calcio d'inizio alle ore 15) ospiterà allo stadio "Briamasco" il Belluno, attualmente quintutimo (per la classifica avulsa) in graduatoria, in corsa per la salvezza diretta, ma allo stesso tempo non ancora sicuro di evitare la penultima piazza. Davanti al pubblico amico, sino a questo momento, il Trento ha conquistato tre vittorie (contro Levico Terme, Cjarlins Muzane e San Giorgio), sei pareggi e sette sconfitte, mentre il Belluno, in trasferta, ha un ruolino di marcia di due successi (contro Tamai ed Este), sette pareggi e sette sconfitte. Dirigerà l'incontro Marco Russo della sezione di Torre Annunziata, coadiuvato dagli assistenti Michele Piatti e Andrea Mazzeo, rispettivamente delle sezioni di Como e Busto Arsizio.
Mister Loris Bodo non potrà disporre degli infortunati Badjan e Bonazzi, dello squalificato Sanseverino e ha convocato 23 giocatori.

Gli avversari


L’Associazione Calcio Belluno vede la luce nel 1905 con il nome di Olimpia. La squadra disputa il primo campionato ufficiale solo nel 1922, anno in cui si affilia al Comitato Regionale Veneto della FIGC con il nome di S.S: Bellunese Excelsior.
In epoca moderna, il Belluno nella stagione sportiva 2002/2003 riesce nell’impresa di conquistare il Girone C di Serie D ed aggiudicarsi così il salto di categoria tra i professionisti.
Negli anni di professionismo la società veneta è guidata in panchina anche da Gianni Bortoletto, tecnico che nel 1997 trascinò l’allora Trento Calcio alla vittoria del campionato Interregionale.
Dopo due stagioni nei professionisti il Belluno retrocede però in Serie D, categoria in cui trova la propria “dimora”.
La squadra guidata da Diego Zanin, che poche settimane fa ha preso il posto di Roberto Vecchiato, può contare su un gruppo formato per lo più da giocatori originari della provincia. L'elemento di spicco dell'organico veneto è l'attaccante (e capitano) Simone Corbanese, alla sua dodicesima stagione con la maglia del Belluno con cui ha disputato 317 partite in serie D e realizzato 124 reti. In C2 ha militato con Belluno (3 presenze) e Sacilese (41 presenze e 10 reti), mentre in serie D ha giocato anche con il Montebelluna, disputando 31 partite con 16 reti realizzate. Altri giocatori d'esperienza sono i centrocampisti Simone Bertagno, ex Sacilese in serie C2 (54 presenze), alla sua quindicesima stagione in serie D (ha giocato con Cordigliano, Jesolo, Sacilese, Real Vicenza e Belluno: per lui 429 presenze e 27 reti), Mike Miniati (7 stagioni in serie D con il Belluno più un'esperienza con Sandonàjesolo e Giorgione e un'annata in C2 con il Poggibonsi) e Yari Masoch (9 stagioni in serie D, tutte con il Belluno) e l'esterno Stefano Mosca, alla sua decima annata di fila in categoria con la maglia del sodalizio veneto con cui ha disputato 293 partite e messo a segno 37 gol.
Il Belluno gioca le partite interne allo stadio "Polisportivo" di Piazzale della Resistenza e i colori sociali sono il giallo e il blu.
L'unico ex della sfida sarà il centrocampista veneto Marco Duravia, rientrato al Belluno a dicembre, lo scorso anno in forza al Trento con cui ha disputato 13 partite da settembre a dicembre.

I convocati
PORTIERI: Barosi (00); Guadagnin (99)
DIFENSORI: Baronio (99); Carella (98); Mureno (92); Panariello (88); Panizza (01); Romagna (99); Sabato (82); Zucchini (95)
CENTROCAMPISTI: Battisti (01); Bertaso (98); Frulla (92); Furlan (85); Paoli (97); Trevisan (00)
ATTACCANTI: Bosio (92); Cristofoli (83); Degasperi (01); Ferraglia (99); Islami (00); Petrilli (87); Roveretto (87)

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,578 sec.

Inserire almeno 4 caratteri