Serie C
martedì 7 agosto 2018
CALCIO
Frosinone - Südtirol, i biancorossi protestano per il campo

Dopo essersi guadagnata la possibilità di sfidare una squadra di serie A in Coppa Italia, il Südtirol ha preso carta e penna per contestare alla federazione la scelta della sede di gioco, l'indeterminazione del campo, la formula ed il fatto che si disputerà a porte chiuse. Ecco il testo del comunicato stampa.

In merito alla partita di domenica prossima, 12 agosto, fra Frosinone Calcio e FC Südtirol, partita valida per il terzo turno di Coppa Italia, la scrivente società ritiene opportuno esternare le seguenti considerazioni, sentendosi fortemente penalizzata dalla situazione che si è venuta a creare e nella quale è coinvolta solo per le conseguenze a suo scapito: sapremo solo nella mattinata di venerdì, 10 agosto, dove verrà disputata la suddetta partita, in considerazione del fatto che in quella data verrà esaminato il ricorso del Frosinone Calcio che chiede di poter giocare nel proprio stadio e non in “campo neutro”, probabilmente quello di Benevento. Sapere solo a 48 ore dalla disputa della partita dove si giocherà la stessa ci crea soverchi problemi a livello organizzativo, anche in considerazione del fatto che siamo nel periodo ferragostano, già di per sé critico per disponibilità di mezzi di trasporto e alberghi;
visto che in ogni caso si giocherà a porte chiuse, non potremo beneficiare a parziale copertura dei costi di trasferta, del 50% dell'incasso della vendita dei biglietti che viene riconosciuto alla Società ospite. Qualora, come si sta ipotizzando, si dovesse giocare a Benevento, i nostri costi di trasferta subirebbero oltretutto una maggiorazione, visti i 300/350 km in più che dovremmo percorrere fra andata e ritorno; il nostro caso ci sembra inoltre emblematico di quanto sarebbe opportuno che ci si uniformasse al format europeo di Coppa Nazionale, format che – in molti Paesi - concede alle Società di categoria inferiore di beneficiare del fattore campo, ovvero di giocare in casa la gara unica ad eliminazione diretta; in conclusione ci sia concesso esprimere anche il nostro rammarico per il fatto che una partita tanto importante e per noi addirittura storica, visto che per la prima volta affronteremo una squadra di serie A in una competizione ufficiale, si giochi senza pubblico. È un aspetto penalizzante e svilente per tutti, senza con questa considerazione voler entrare nel merito dei provvedimenti precedentemente assunti.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,438 sec.

Inserire almeno 4 caratteri