Serie D
sabato 9 settembre 2017
CALCIO
Domani al Briamasco arriva il Caravaggio
fonte: Ac Trento

Ripartire di slancio dopo il risultato negativo di domenica scorsa. Scongiurato il pericolo in seguito al ripescaggio della Romanese e al paventato (ma non avvenuto) ricorso del Dipartimento Interregionale, il Trento farà il proprio esordio in campionato (e assoluto, visto che la gara di Coppa Italia è stata disputata in trasferta) davanti al pubblico amico ospitando i bergamaschi del Caravaggio, formazione "esperta" della categoria e dotata di eccellenti individualità. L'1 a 4 della prima giornata è finito già nel "dimenticatoio" e l'obiettivo degli aquilotti è quello di centrare il primo risultato utile della stagione. Mercoledì la squadra tornerà già in campo a Lumezzane per il primo dei quattro turni infrasettimanali del campionato.
Per la prima volta in stagione il tecnico Roberto Vecchiato può contare sull'intera rosa a propria disposizione. Tutti i venticinque giocatori che compongono l'organico sono stati dunque convocati dall'allenatore gialloblù, compreso il difensore centrale (ad uso terzino sinistro) Moustapha Diop, costretto a saltare la gara inaugurale contro la Virtus Bergamo a causa di un turno di squalifica, eredità della scorsa stagione.

Gli avversari


La prima società calcistica di Caravaggio fu la U.S. Veltro, nata nel 1921 per iniziativa di persone che si proponevano di offrire ai giovani delle occasioni di ricreazione nel fervore di rinascita sociale dopo il trauma della Grande Guerra. I colori sociali erano il bianco e nero a scacchi e il primo terreno di gioco fu il prato all’interno del porticato del Santuario.
La prima stagione calcistica iniziò nel 1922 nel girone A del campionato di Terza Divisione. Nel 1946 nacque una seconda società, l’Olimpia, che debuttò nella stagione calcistica 1946-47 nel girone D del campionato di Prima Divisione. Le due società si fusero la sera del 31 agosto 1958 al termine di una riunione indetta dal sindaco di Caravaggio: nasceva così l’Unione Sportiva Caravaggio con i colori sociali bianco e rosso. L’U.s. Caravaggio partecipò al suo primo campionato nel 1958-59 nel girone C del Campionato Nazionale Dilettanti ed arrivò prima.
Nell'estate 2006 la dirigenza dell'Uso Calcio, altra realtà sportiva della provincia di Bergamo, e quella dell'U.s. Caravaggio intrapresero una fusione e fondarono la U.s. Calcio Caravaggese, anche se il Caravaggio 1922 continuò ad esistere e militare in Eccellenza.
Quest'ultimo retrocedette addirittura in Promozione, per poi iniziare una lenta risalita: vinse il campionato al termine della stagione 2008 - 2009 e, tre anni più tardi, la società centrò un fantastico "triplete", conquistando la promozione in serie D, la Supercoppa Lombarda riservata alle formazioni d'Eccellenza e la Coppa Italia regionale. Questa è, dunque, la sesta stagione di fila nel torneo di Quarta Serie per la compagine bergamasca.
La rosa del Caravaggio è un perfetto mix tra giovani e calciatori esperti. Gli osservati speciali tra le fila lombarde sono il 34enne centravanti brasiliano José Inacio Joelson, che in carriera ha calcato anche i campi della serie A (12 presenze e 1 rete con la maglia della Reggina), serie B (128 presenze complessive e 19 reti con AlbinoLeffe, Pisa e Grosseto) e serie C1 (71 gare complessive e 11 reti con Pavia, Benevento, Cremonese e Pergocrema), e il trequartista Nicolò Crotti, giocatore dalle grandi doti tecniche che vanta qualcosa come 222 presenze e 62 reti in serie D con Caravaggio, Colognese, Darfo Boario, Pontisola, Lecco, Ciserano e, nuovamente, Caravaggio. In difesa l'esperienza è garantita dal centrale Stefano Ghidini (250 presenze e 19 reti in categoria: nella stagione 2011 - 2012 ha vestito la maglia del Mezzocorona) e dall'esterno mancino Davide Pelizzari, anch'egli volto assai noto alle nostre latitudini, avendo vestito per ben quattro campionati (due in serie D e due tra i professionisti) la maglia del Mezzocorona, con cui vinse anche il girone C nella stagione 2006 - 2007. Per lui si tratta della seconda stagione in forza al Caravaggio.

La probabile formazione del Caravaggio (4-2-3-1): Tognazzi (97) - Vezzoni (99), Ferri, Ghidini, Pelizzari - Redaelli, Zanola - Murati (98), Crotti, Mangili (98) - Joelson. A disposizione: Pala, Buzhala, Monselli, Lamesta, Baldrighi, Orofino, Comelli, Romanini, Facchinetti

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,5 sec.

Inserire almeno 4 caratteri