z CALCIO - Südtirol ko ai rigori. Jungmann Cup all'Innsbruck
Lega Pro 1ª Div.
lunedì 28 gennaio 2013
CALCIO
Südtirol ko ai rigori. Jungmann Cup all'Innsbruck

Ci sono voluti 12 calci di rigore, di cui 5 parati, per assegnare la Jungmann Cup allo stadio Druso. Dagli undici metri l’ha spuntata l’FC Wacker Innsbruck, dopo lo 0-0 al termine dei tempi regolamentari. In preparazione alla ripresa del campionato di Prima Divisione, fissata per lunedì 4 febbraio in occasione del Monday Night contro il Lumezzane, il Südtirol scende in campo al Druso per la “Jungmann Cup” contro il Wacker Innsbruck, formazione che milita nel massimo campionato austriaco, ovvero la Bundesliga. E’ un test-match di livello per la formazione di mister Stefano Vecchi, nonché un’amichevole dal sapore particolare, quello del derby del Tirolo, già disputato tre stagioni or sono con vittoria del Wacker per 3-2. A Bolzano pomeriggio soleggiato, campo in condizioni accettabili, seppur scivoloso, e buona affluenza di pubblico, quantificabile in circa 1000 unità. Pronti-via, e il Südtirol prova subito a rompere il ghiaccio, con tiro dalla distanza di Branca che – controllato da Safar – si perde non di molto a lato.
E’ la formazione di Vecchi a fare la partita, seppur a ritmi non elevatissimi, e al 14’ su erroraccio di Piesinger si apre un’autostrada per Furlan, che entra in area di rigore ma si attarda al tiro, sprecando una buona opportunità. Si fatica a mantenere l’equilibrio sul terreno scivoloso, e allora il Südtirol prova le soluzioni aeree, come al 26’ con rimessa laterale a lunga gittata di Iacoponi per la sponda di Maritato che Thiam, in “estirada”, non riesce a correggere verso la porta. Al 43’ invece Fink si accentra palla al piede per poi scoccare dai 25 metri un sinistro abbondantemente alto. Tutto qui il primo tempo, avarissimo di bel gioco e di palle-gol, ma con tutte le attenuanti per le difficili, quasi proibitive condizioni del campo, scivoloso come una saponetta.
Si riparte senza cambi nel Südtirol e con lo stesso arido canovaccio della prima frazione, tanto che il primo cenno di cronaca significativo è la girandola di sostituzioni operata da mister Vecchi al 15’. E proprio due dei nuovi entrati collezionano una palla-gol al 22’, con punizione-cross di Campo a liberare sul secondo palo Tagliani, che però colpisce male di testa.
Altra fiammata biancorossa alla mezz’ora, con Candido che innesca la girata di sinistro di Campo, sulla quale Safar compie una grande parata. Poi non succede più nulla sino al triplice fischio finale, coi calci di rigore che decreteranno la squadra vincitrice della Jungmann Cup. La prima turnata di cinque penalty finisce in parità, e allora si va ad oltranza con l’errore di Ahmedi a regalare all’FC Wacker Innsbruck la vittoria. E adesso il Südtirol si rituffa nel clima campionato. Lunedì prossimo ci si rimette in cammino col “Monday Night” al Druso contro il Lumezzane e con un Testardi in più in attacco.

Le due squadre schierate prima el fischio d'inizio
Le due squadre schierate prima el fischio d'inizio

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,203 sec.

Inserire almeno 4 caratteri