Serie D
martedì 11 dicembre 2018
CALCIO
La serie D fa gli straordinari, Trento in campo a Tamai

A quattro giorni di distanza dal pareggio casalingo contro il Montebelluna, per il Trento è già il momento di tornare in campo per il secondo turno infrasettimanale del girone d'andata. Mercoledì pomeriggio (calcio d'inizio alle ore 14,30), la squadra gialloblù sarà impegnata in terra friulana contro il Tamai, formazione che in classifica precede di tre lunghezze la compagine di mister Luciano De Paola. Sino a questo momento il Trento ha conquistato 3 punti in 7 gare disputate lontane dal pubblico amico per effetto dei pareggi conseguiti contro Sandonà, Clodiense Chioggia e San Giorgio, mentre il Tamai in casa non ha mai vinto, avendo pareggiato contro l'Union Feltre e perso le altre 6 gare disputate sul proprio campo. Dirigerà la sfida il Signor Riccardo Leotta della sezione di Acireale, coadiuvato dagli assistenti arbitrali Mario Chichi (Palermo) e Matteo Poggiolo (Legnago).
Mister Luciano De Paola non potrà disporre degli infortunati Gioele Mureno e Mauro Scaglione.

Gli avversari


L'Associazione Sportiva Dilettantistica Polisportiva Tamai nasce nel 1973. Nel 1979 la società ottiene la prima promozione della sua storia, passando dalla Terza alla Seconda Categoria. Nel 1991 arriva il passaggio in Eccellenza e, al termine della stagione 1996-1997, la squadra centra la promozione in serie D per la prima volta nella propria storia. La permanenza in Quarta Serie dura solamente un anno, ma nel 2001 il Tamai vince nuovamente il torneo d'Eccellenza friulano e riconquista la serie D, categoria nella quale milita ininterrottamente da allora, complice anche il ripescaggio avvenuto nel 2003.
Sulla panchina della compagine pordenonese siede da qualche settimana (dopo le dimissioni dell'ex allenatore Luca Saccon) Giuseppe Bianchini, ex calciatore professionista con Carpi, Castel di Sangro, Arezzo e Padova e già tecnico di Montecchio Maggiore e Union Feltre. L'elemento di spicco dell'organico è certamente il 34enne centravanti Denis Maccan, giocatore che vanta 14 presenze e 1 gol in serie B con il Brescia, 113 presenze e 10 reti in C1 con Arezzo, Sangiovannese, Sora, Perugia, Andria, Pergocrema e Pordenone, 60 presenze e 23 reti in C2 con Venezia, Modica e Lumezzane, 117 presenze e 57 reti in D con Pordenone, Venezia, Cordenons e Tamai, squadra nella quale milita per la seconda stagione di fila.
Altri giocatori di spessore sono l'esperto difensore centrale Alberto Faloppa, alla sedicesima stagione in serie D (oltre 400 presenze in categoria con Conegliano, Cordignano, Sacilese, Sandonàjesolo, Real Vicenza, San Paolo Padova e Tamai, di cui difende i colori per la sesta stagione), il compagno di reparto Luca Colombera (due stagioni in C2 con la Sacilese e 9 in serie D con Sacilese, Sanvitese, Sandonàjesolo, e Tamai) e il centrocampista Davide Furlan (ex Carrarese e Sacilese in serie C2 e in D con Belluno e Tamai, di cui è diventato uno dei punti fermi).
Il Tamai disputa le proprie gare casalinghe allo stadio "Comunale" di Tamai di Brugnera. I colori sociali sono il bianco e il rosso, da qui il soprannome della squadra friulane "Furie Rosse".
La sfida tra Trento e Tamai torna a nove anni di distanza dall'ultima volta. Le due formazioni si sono sin qui affrontate complessivamente otto volte in gare ufficiali e il bilancio complessivo è di 3 successi gialloblù, 3 pareggi 2 vittorie friulane.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,563 sec.

Inserire almeno 4 caratteri