Serie D
domenica 23 settembre 2018
CALCIO
Il Trento si fa stoppare sull'uno a uno dal San Donà

Il Trento impatta sul campo del Sandonà e coglie il primo punto della stagione: al "Zanutto" di San Donà di Piave finisce uno a uno con rete gialloblù nel primo tempo di capitan Furlan e pareggio veneto ad un quarto d'ora dalla fine con marcatura di Paladin. Domenica prossimo altro impegno in trasferta, sul campo del Cjarlins Muzane, oggi fermato sul pareggio dal Cartigliano.

La cronaca


Mister Rastelli non può disporre degli squalificati Sorbo e Zucchini e si affida al "3-5-2" con Barosi tra i pali, l'esordiente Panariello al centro della difesa assieme a Kostadinovic e Badjan, mentre le due corsie esterne sono presidiate da Cazzago e Baronio. Selvatico detta i tempi della manovra in mezzo al campo con Furlan e Dragoni interni, mentre il tandem offensivo è formato da Bertoldi e Bardelloni.
Il match sale subito di tono con la formazione di casa che spinge soprattutto sulla destra, ma il Trento rintuzza ogni iniziativa avversaria. Al 12' Barosi blocca senza difficoltà una conclusione di Micheloni smorzata da Kostadinovic, mentre al 17' si vedono anche i gialloblù: ottima giocata in verticale di Selvatico per Dragoni che tenta la conclusione al volo in mezza rovesciata con la sfera che termina sul fondo. Passano centoventi secondi e Bertoldi sfiora il vantaggio: cross di Cazzago, sponda di Dragoni e gran colpo di testa in tuffo del numero sette gialloblù che costringe il portiere di casa Colonna ad un super intervento.
Break del Sandonà al 27': conclusione di Michelon e ottima risposta di Barosi, che devia in calcio d'angolo. Si cambia fronte e il punteggio si sblocca con il Trento che passa a condurre: altra verticalizzazione di Selvatico per Baronio, che è bravissimo a crossare al centro per la testa di capitan Furlan, abile a rubare il tempo a tutti e schiacciare in rete.
Il Sandonà prova a reagire e, dopo una rete annullata (giustamente) a Bigoni, al 36' sfiora il pareggio con l'incornata da pochi passi di Jogan sulla quale Barosi è attentissimo e bravo nella parata d'istinto.

La ripresa si apre con il Trento all'assalto: Baronio crossa due volte in area e crea non pochi grattacapi alla retroguardia veneta. I padroni di casa cambiano atteggiamento con gli ingressi sul terreno di gioco di Paladin e dell'ex Aperi, ma al 68' è ancora la formazione di Rastelli a sfiorare il gol: conclusione da fuori area di Bardelloni che chiama Colonna ad un difficile intervento. Al 76', però, arriva il pareggio della formazione veneziana con Paladin che rientra da sinistra e poi lascia partire una gran conclusione che s'insacca a fil di palo. Nel finale un'occasione per parte: Jogan sfiora il montante con un rasoterra chirurgico e poi, in pieno recupero, la spizzata aerea di Bosio si accomoda sul fondo.
Termina uno a uno: domenica prossima seconda trasferta consecutiva per il Trento, impegnato in terra friulana contro il Cjarlins Muzane.

Il tabellino


SANDONA' - TRENTO 1-1
SANDONA' (4-4-2): Colonna; Zanetti, De March, Zanella, Beccia; Michelon (40'st Calcagni), Cavallini (17'st Paladin), Longato, Mortati; Bigoni (21'st Aperi), Jogan. A disposizione: Feltrin, Uliari, Caramello, Piovesan, Tagliapietra, Ferrarese. Allenatore: Giovanni Soncin.
TRENTO (3-5-2): Barosi; Kostadinovic, Panariello, Badjan; Cazzago (35'st Romagna), Furlan (10'st Paoli), Selvatico (39'st Bertaso), Dragoni, Baronio (41'st Carella); Bertoldi (19'st Bosio), Bardelloni. A disposizione: Russo, Trevisan, Islami, Ferraglia. Allenatore: Claudio Rastelli.
ARBITRO: Vogliacco di Bari (Nechita di Lecco e Nicosia di Saronno).
RETI: 28'pt Furlan (T), 31'st Paladin (S).
NOTE: spettatori 350 circa. Campo in buone condizioni. Ammoniti Bigoni (S) e Kostadinovic (T) per gioco falloso.
Calci d'angolo 7 a 4 per il Trento. Recupero 1' + 4'.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,531 sec.

Inserire almeno 4 caratteri